Malinconia di Francesco Hayez

Malinconia di Francesco Hayez è un dipinto che rivela la grande competenza storica del maestro. Nel quadro vi sono alcune citazioni che fanno riferimento alla pittura di tradizione Italiana ed Europea.

Francesco Hayez, Malinconia, 1840-1842, olio su tela, cm 138 × 101. Milano, Pinacoteca di Brera

Descrizione. Una bella ragazza triste e malinconica

Di fronte ad un muro decorato classicamente si trova in piedi una fanciulla. La ragazza poggia il braccio destro languidamente su di un davanzale e osserva in avanti. La sua espressione è malinconica e lo sguardo sembra perso nel vuoto. La giovane sembra infatti assorta nei pensieri che le provocano una profonda Malinconia. I capelli sono lunghi e corvini, lasciati liberi di scendere ai lati del viso. L’ovale del volto si evidenzia quindi incorniciato dalla sua capigliatura. Indossa poi una veste di tessuto lucido e vaporoso. L’ampia scollatura scende oltre la spalla sinistra e lascia scoperta la pelle eburnea e liscia. Le sue mani infine sono allacciate all’altezza della vita.

A destra, in basso su di un piano in muratura è poggiata una ricca composizione floreale. Sono raccolte nel vaso molte varietà di fiori coltivati e fiori di campo. Si individuano dei gigli, delle rose e dei garofani. Alcuni petali giacciono a terra e indicano l’inevitabile disfacimento del fiore.

I Committenti e la storia espositiva

Il dipinto Malinconia appartenne al marchese Filippo Ala Ponzoni che lo donò alla Pinacoteca di Brera nel 1889.

Lo stile del dipinto Malinconia di Francesco Hayez

Il dipinto Malinconia è denso di citazioni stilistiche riferite ad opere della tradizione italiana ed europea. Francesco Hayez è considerato uno dei pittore romantici tra i più noti in Italia. Iniziò come artista neoclassico e divenne titolare della cattedra di pittura presso l’Accademia di Brera nel 1850.  Fu autore di una pittura colta e sottesa di riferimenti risorgimentali come nel famoso dipinto Il Bacio. Nell’opera Malinconia si riscontrano riferimenti alla pittura veneta del Cinquecento. Gli storici indicano ricordi dell’opera di Salvoldo e Tiziano nella fattura della veste della fanciulla. Inoltre nella composizione floreale poggiata sul piano in basso a sinistra sono state colti riferimenti alle nature morte fiamminghe.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Francesco Hayez, Malinconia, sul sito della Pinacoteca di Brera di Milano.