Bernardo De Rossi di Lorenzo Lotto

Lorenzo Lotto, autore del ritratto di Bernardo De Rossi, è considerato un maestro nella realizzazione di ritratti. Pur essendo un artista attivo in Italia Settentrionale si distaccò dal tonalismo di Giorgione.

Lorenzo Lotto, Bernardo De Rossi, 1505, olio su tavola, 54,7 x 41,3 cm. Napoli Galleria Nazionale di Capodimonte

Indice

Descrizione del ritratto di Bernardo De Rossi di Lorenzo Lotto

Il corpo del protagonista del ritratto è rivolto verso sinistra. Il volto è allineato nella stessa direzione ed è raffigurato con un leggero tre quarti. Lo sguardo è intenso e sicuro e guarda direttamente di fronte a sé negli occhi lo spettatore. La posizione e il modo in cui stringe la pergamena rivelano un carattere deciso e volitivo. Lo sfondo è monocromatico e raffigura una tenda con un leggero panneggio a sinistra.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

La storia del ritratto di Bernardo De Rossi di Lorenzo Lotto

Lorenzo Lotto svolse la tua attività a Bergamo e nelle Marche. Nacque a Venezia nel 1480 circa e morì a Loreto nel 1556. La sua influenza fu limitata al territorio della Lombardia. I suoi ritratti si contraddistinguono per la luce naturale, il modellato solido e la forma ben definita. I suoi ritratti si caratterizzano per una introspezione psicologica. Secondo alcuni storici lo Lorenzo Lotto fu un grandissimo ritrattista. Fu uno dei pochi artisti dell’Italia settentrionale a non avere subito l’influenza di Giorgione.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Stile del ritratto Bernardo De Rossi di Lorenzo Lotto

Il dipinto di Lorenzo Lotto che ritrae Bernardo de Rossi, è modellato in modo molto solido. Soprattutto nella manica della mantellina che assumono un aspetto volumetrico e quasi metallico. Il volto è ben modellato e molto disegnato come anche la mano e la tenda del fondo. Il volto si caratterizza per essere molto descritto nella sua fisionomia e nelle sue parti. Spiccano le gote rubizze e i riccioli chiari da sotto la berretta. Con la mano destra stringe fermamente una pergamena. Lorenzo Lotto dipinse anche soggetti sacri come la Sacra Famiglia.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto si divide in due tonalità contrapposte che creano un contrasto di complementari. Mentre la mantella di De Rossi ha una tonalità rossa, la tenda fondo è verde scuro. Il colore dell’incarnato è una variante più chiara di quello della mantella. Il cappello e il colletto neri fanno da cornice e separano il volto dal resto della composizione. La luce proviene da sinistra in alto e, in questo caso, sembra essere una luce diretta e naturale. Sulla spalla destra un bagliore mette in risalto la parte in ombra staccandola dallo sfondo scuro. Il volto è in luce e l’ombra poco accentuata.

Lo spazio

La resa spaziale del dipinto si articola con la figura in primo piano e la tenda sullo sfondo. Non vi sono, infatti, altri elementi che possono suggerire una prospettiva lineare. La profondità è ridotta se si considerano le pieghe visibili del panno posto dietro a Bernardo de Rossi.

La composizione e l’inquadratura

Il primo piano è dipinto Bernardo de Rossi a mezza figura. Il fondo, contro il quale spicca chiaramente soggetto, è rappresentato da una pesante tenda. La superficie pittorica è, per la gran parte, occupata dal ritratto realizzato da Lorenzo Lotto che arriva a toccare il bordo superiore del dipinto. L’inquadratura del ritratto di Bernardo de Rossi è serrata e incornicia l’immagine tagliandola a destra e a sinistra, lasciando fuori, così, una parte di spalla, e arrivando fino al sommo del capo sull’altro. Le diagonali del dipinto si incontrano poco sotto il collo e stabilizzano tutta l’immagine. Il ritratto, come in molti casi, crea una figura compositiva piramidale con l’apice sulla nuca di Bernardo De Rossi.

Articolo correlato

Il Ritratto di Baldassarre Castiglione di Raffaello

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Mauro Zanchi, Lotto. I simboli, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, Anno 2016; 2017 EAN: 9788809991682

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 5 marzo 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Lorenzo Lotto intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto del Lorenzo Lotto, Bernardo De Rossi, sul sito della Galleria Nazionale di Capodimonte di Napoli.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content