Giovane donna con perla di Camille Corot. Una francese molto olandese

Camille Corot, al ritorno da un viaggio in Olanda si dedicò alla realizzazione di alcuni interni con figure. Giovane donna con perla è suo un ritratto che ricorda i dipinti degli olandesi del 600.

Camille Corot, Giovane donna con perla. Parigi, Musée du Louvre

Un paesaggista conquistato dalla luce poetica di Vermeer

Camille Corot nacque a Parigi nel 1796 e morì nel 1875. Fece parte dei paesisti di Barbizon con Jean-François Millet . Visitò l’Italia dal 1825 al 1828 e soggiornò a Roma. Fu nuovamente nella città eterna dal 1834 al 1843. Camille Corot è conosciuto, soprattutto, per la pittura di paesaggio. La sua formazione, infatti, avvenne a Parigi presso lo studio di due pittori di paesaggi storici. Il metodo di questi artisti, nel realizzare i paesaggi, era quello di produrre dal vero piccoli studi molto freschi e diretti. In studio questi bozzetti preparatori venivano poi trasformati in grandi tele di vedute storiche. Nel 1854 Corot si recò in Olanda. Al suo ritorno in Francia realizzò alcuni interni con figure che ricordano i pittori olandesi del Seicento come Vermeer. In questi dipinti, come Giovane donna con perla, Camille Corot utilizza una luce poetica per dipingere un ritratto intimo e partecipe della ragazza.

Descrizione. Una giovane donna con perla dalla bellezza semplice e spontanea

Giovane donna con perla è un dipinto di Camille Corot che raffigura una donna seduta e rivolta verso sinistra. Le mani della giovane sono poggiate sul ventre verso sinistra mentre il suo volto è rappresentato leggermente di tre quarti quasi frontalmente. Lo sguardo, invece è diretto al centro, verso lo spettatore ma non cerca la sua complicità. La sua espressione sembra assorta è rivolta a pensieri lontani. La giovane donna con perla indossa un abbigliamento molto sobrio. Indossa un abito chiaro, stretto in vita è molto scollato. Intorno alle spalle a un gilet scura. La sua capigliatura è semplice e porta capelli lunghi stretti e annodati dietro la schiena. Intorno al capo ha una corona filiforme. La capigliatura lascia scoperto l’ovale del volto e lo incornicia esaltando lo.

Lo stile. Una luce poetica e intima

Il della giovane donna con perla di Camille Corot ricorda Lo stile dei pittori olandesi del 600, soprattutto Vermeer. La stesura di colore è realizzata con pennellate dirette che creano campiture uniformi soprattutto nell’abito. Il modellato del volto e delle mani è più raffinato e l’ovale del viso risulta levigato e privo di segni di espressione. L’abito È dipinto con una tecnica che conferisce al tessuto un realismo nella resa delle pieghe scomposte. La capigliatura è stata trattata come una massa uniforme chiaroscurata nella parte alta.

Il Colore e l’illuminazione

Il dipinto ha un tono generale caldo e tendente al bruno con le lumeggiature virate verso il giallo chiaro. La resa è quella di un dipinto monocromatico. Il gilet e la capigliatura sono le parti più scure del dipinto che si intonano con gli occhi profondi della Giovane donna con perla. L’abito è chiaro nella parte alta e ocra più scuro nelle maniche e in alcune fasce della vita. Le parti scure del vestito e il gilet creano un contrasto con il tessuto e il resto della figura.

La luce è diretta e proviene dall’alto a destra creando ombre nette soprattutto nelle pieghe degli abiti. Il viso è illuminato direttamente come le mani. Soprattutto la parte destra del volto viene valorizzata da un riflesso sotto il mento che accentua l’ovale perfetto della ragazza. Lo sfondo è leggermente illuminato in corrispondenza della sagoma ritagliata della giovane donna.

Lo spazio ristretto di un interno illuminato

Lo spazio tridimensionale, è limitato al primo piano nel quale si trova la ragazza seduta. La profondità, tra la figura ritratta e lo sfondo, non è facilmente valutabile poiché non si colgono ombre dal corpo della ragazza o da altri arredi dipinti.

Composizione e inquadratura

Il formato del ritratto è rettangolare e il primo piano è occupato dal busto della ragazza seduta rivolta verso sinistra. La maggior parte del rettangolo dipinto è occupata dalla figura della giovane donna. Il Ritratto della giovane donna con perla ha una composizione centrale. L’asse di simmetria passa poco oltre lo sguardo della ragazza e prosegue lungo il corpo fino alla mano sinistra distesa. Il dipinto, nonostante la figura sia rivolta a sinistra, risulta ben equilibrato e le masse disposte simmetrica.

Il centro delle diagonali del piano pittorico si trova al centro del petto della ragazza molto illuminato. Il suo busto risulta così fermamente ancorato al centro del dipinto creando un senso di stabilità dell’intera figura. Come spesso avviene nel caso di ritratti isolati la figura viene raccolta all’interno di un triangolo con positivo che sale dal basso e si chiude sulla fronte della giovane donna con perla. Il punto di interesse psicologico è il volto della ragazza che risulta particolarmente regolare e simmetrico catturando l’attenzione dell’osservatore.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Camille Corot, Giovane donna con perla, sul sito del Musée du Louvre di Parigi.