Le curiose di Tranquillo Cremona

Le curiose di Tranquillo Cremona è un acquerello nel quale sono ben evidenti le caratteristiche della poetica scapigliata del giovane pittore lombardo.

Tranquillo Cremona, Le curiose, 1876-1877, acquerello su cartoncino, 49 x 30 cm. Codogno, Raccolta d’arte Lamberti

Indice

Descrizione di Le curiose di Tranquillo Cremona

Tre donne guardano verso sinistra, lontano. Una di loro è rivolta di schiena, dipinta al centro dell’opera e con la mano destra trattiene un lembo del lungo abito blu. Un’altra invece, a destra, pone una mano sulla sua spalla cercando di sollevarsi per vedere meglio. Della terza invece si vede solamente una piccola parte di volto. In alto, a sinistra compare la firma dell’artista.

Interpretazioni e simbologia di Le curiose di Tranquillo Cremona

Tranquillo Cremona realizzò diverse opere con figure dai toni narrativi. Le scenette dipinte inoltre raccontano episodi quotidiani attraverso la descrizione psicologica ed emotiva dei personaggi. I suoi soggetti preferiti furono infatti la maternità, l’amore e l’infanzia.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Le curiose di Tranquillo Cremona si trova a Codogno, in provincia di Lodi, presso la Raccolta d’arte Lamberti.

L’artista e la società. La storia dell’opera Le curiose di Tranquillo Cremona

Il dipinto risale al 1876 – 1877. Cremona, nato nel 1837, realizzò quindi l’opera all’età di circa 40 anni. Il dipinto inoltre fu una delle ultime opera realizzata dall’artista che morì prematuramente nel 1878 in seguito ad avvelenamento di piombo. Il suo successo fu poi determinato da una mostra personale allestita nel ridotto del Teatro alla Scala di Milano dopo la sua morte nel 1878.

Il piccolo dipinto fa parte di una serie di acquerelli nei quali l’artista manifestò al meglio la poetica e la tecnica che lo caratterizza. A questa serie appartiene anche Ripassando la lezione del 1877 circa, sempre della Raccolta d’arte Lamberti.

Di Le curiose è conosciuto uno studio a matita dal carattere però più descrittivo. Infatti nel disegno si coglie la presenza di un parapetto in primo piano. In seguito l’artista eliminò il dettaglio per limitare la scena alle sole suggestioni emotive. Il bozzetto è conservato presso una collezione privata.

Cremona fu un attento utilizzatore del materiale colorato. Il gallerista dell’artista, Vittore Grubicy, si recò infatti tre volte a Londra su richiesta di Cremona per ordinare alla celebre ditta di colori Winsor & Newton dei tubi all’acquerello e ad olio di blu di lapislazzuli.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Le curiose di Tranquillo Cremona

Tranquillo Cremona è considerato l’iniziatore della pittura scapigliata. Infatti l’artista dipinse nel 1870 l’opera intitolata I cugini che presenta le caratteristiche vicine alla scapigliatura letteraria milanese.

Le curiose presenta figure prive di contorno che si fondono con lo sfondo attraverso effetti vaporosi e colori sfumati. Prevale quindi un effetto atmosferico a scapito della descrizione delle forme. Nonostante questo lo sguardo dello spettatore riesce a ricostruire le figure femminili anche grazie al deciso chiaroscuro degli abiti. Come negli altri suoi dipinti i personaggi reagiscono ad uno stimolo esterno, un suono, un evento non presente sulla scena manifestando così il proprio temperamento emotivo.

La tecnica

L’opera di Tranquillo Cremona è un acquerello su cartoncino di 49 x 30 cm.

Il colore e l’illuminazione

L’acquerello di Cremona presenta un contrasto tra complementari che descrive l’articolazione tra figure e sfondo. Infatti le tre donne vestono abiti di un intenso blu mentre il fondo è di colore ocra arancio. Inoltre le luci forti create dalle macchie bianche mettono in evidenza i visi e i colletti delle protagoniste.

Lo spazio

La scena non offre la possibilità di percepire la natura dello spazio rappresentato. Infatti lo sfondo avvolge in modo vaporoso le tre donne.

La composizione e l’inquadratura

L’acquerello è di forma rettangolare ed è sviluppato in verticale. L’inquadratura poi isola le tre figure grazie allo spazio di fondo che le avvolge.

Articolo correlato

La principessa di Saint-Lèger sulla sedia a sdraio di Daniele Ranzoni

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Rossana Bossaglia, Tranquillo Cremona. Catalogo ragionato, 24 Ore Cultura, Collana: Cataloghi ragionati artisti ‘800 lombardo, 1994, EAN: 9788871790930
  • Tranquillo Cremona e la Scapigliatura, Skira, Collana: Arte moderna. Cataloghi, 2016, EAN: 9788857231419

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 14 agosto 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Tranquillo Cremona intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Tranquillo Cremona

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Tranquillo Cremona, Le curiose, sul sito del Raccolta d’arte Lamberti di Codogno.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content