L’atelier di Raoul Dufy

L’atelier di Raoul Dufy si trova alla Gam di Milano e ritrae una modella dipinta con stile Fauves che posa nello studio dell’artista.

Raoul Dufy, L’atelier, 1907, olio su tela, 55.2 x 46.3 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione de L’atelier di Raoul Dufy

Una modella siede nuda sopra ad uno sgabello al centro dell’atelier dell’artista. Infatti in primo piano a sinistra si riconosce una tela posta sopra al cavalletto. In basso a destra compare poi una tavolozza e alcune tele sono poggiate contro una parete.

Interpretazioni e simbologia de L’atelier di Raoul Dufy

Molti artisti dipinsero il proprio studio e ritrassero le modelle che posavano per loro all’interno dello spazio di lavoro.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il dipinto intitolato l’Atelier di Raoul Dufy faceva parte della collezione Vismara di Milano. Il collezionista Giuseppe Vismara la donò tramite legato testamentario nel 1975 alla Galleria d’Arte Moderna della città.

La storia dell’opera L’atelier di Raoul Dufy

L’artista era nato nel 1877 e dipinse quindi quest’opera all’età di 40 anni nel 1907.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile de L’atelier di Raoul Dufy

Lo stile sommario delle diverse parti dell’opera ricorda le tele di Henri Matisse e i colori avvicinano il dipinto dell’artista alle sperimentazioni dei pittori Fauves francesi.

La tecnica

L’Atelier è un dipinto ad impasto di colori ad olio stesi su una tela di 55,2 x 46,3 cm.

Il colore e l’illuminazione

L’opera presenta una gran tavolozza di colori e il contrasto più intenso è quello tra due complementari. Infatti si individuano grandi zone di colore verde in alto e in basso al centro. Queste zone sono alternate dal colore ocra rosso del pavimento e di parte della parete. La modella inoltre presenta un incarnato rosa acceso.

Lo spazio

Lo spazio è costruito grazie alla posizione della modella, del cavalletto in primo piano e della tavolozza posata su un tavolino in basso. L’ambiente non è quindi rappresentato con l’uso della prospettiva geometrica ma si definisce attraverso la posizione dei diversi elementi.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto è di forma rettangolare e l’inquadratura è verticale. La composizione è infine costruita sulla diagonale che sale da sinistra in basso verso destra in alto dove si trova la tela posata contro la parete.

Articolo correlato

La bottega del pittore di Gustave Courbet

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Raoul Dufy, Allemandi, 1995, EAN: 2570070788255

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 24 giugno 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Raoul Dufy intitolate:

  • L’atelier

Leggi La vita e tutte le opere di Raoul Dufy

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Raoul Dufy, L’atelier, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content