Incredulità di san Tommaso di Andrea del Verrocchio

Incredulità di san Tommaso di Andrea del Verrocchio è una delle quattordici statue dei protettori di Firenze esposte all’esterno della chiesa di Orsanmichele.

Andrea del Verrocchio, Incredulità di san Tommaso, 1467-1483, bronzo con dorature. Gruppo: cm 241 x 140 x 105; Cristo: cm 241 x 94 x 60, San Tommaso: cm 203 x 90 x 90. Firenze, Chiesa e Museo di Orsanmichele (dal tabernacolo dell’Università della Mercanzia), Musei del Bargello

Descrizione della statua Incredulità di san Tommaso di Andrea del Verrocchio

Gesù è in piedi sulla destra. Alza il braccio e apre la mano verso l’alto. Con la mano sinistra poi scosta l’abito per mostrare la ferita al costato. L’apostolo Tommaso invece si trova a sinistra ed è rivolto verso Gesù. La sua mano, in basso, regge un lembo del mantello. La mano destra, invece, si proietta in avanti per toccare la ferita al costato di Cristo. L’apostolo ha un aspetto giovane e lunghi capelli mossi che cadono sulla schiena. Indossa un lungo abito che arriva fino alle caviglie e un mantello avvolto intorno la spalla destra. Cristo invece ha un aspetto più maturo. Oltre ai capelli lunghi e mossi porta barba e baffi. Anche Gesù indossa una lunga veste e un ampio mantello. Inoltre entrambi calzano sandali di cuoio.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Interpretazioni e simbologia

L’episodio dell’incredulità di San Tommaso è narrato nel vangelo di Giovanni (20,24-29). In seguito alla sua morte e resurrezione Gesù si rivela ai discepoli. Tommaso era un apostolo molto dubbioso e quando i compagni gli riferirono di aver visto il Messia risorto non credette. Così otto giorni dopo gli apparve Cristo che gli chiese di toccare la ferita. Tommaso allora lo riconobbe e pronunciò una forte professione di fede.

Bibliografia

  • Paola Grifoni e Francesca Nannelli, Le statue dei santi protettori delle arti fiorentine e il Museo di Orsanmichele, in Quaderni del servizio educativo, Firenze, Edizioni Polistampa, 2006.
  • Beatrice Paolozzi Strozzi, Museo Nazionale del Bargello. Guida ufficiale, Giunti Editore, 1 marzo 2014, EAN: 9788809759626
  • F. Caglioti, A. De Marchi (a cura di), Verrocchio, il maestro di Leonardo, 1° ed. 2019, Cataloghi / CATALOGHI, 978-88-297-0033-2

Scheda in aggiornamento. Torna fra qualche giorno e troverai ulteriori approfondimenti!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 27/04/2019.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Andrea del Verrocchio intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Andrea del Verrocchio, Incredulità di san Tommaso, sul sito del Museo del Bargello di Firenze.