Incoronazione della Vergine di Giovanni Bellini

L’Incoronazione della Vergine di Giovanni Bellini è anche conosciuta con il titolo di Pala di Pesaro perché destinata alla Chiesa di San Francesco della città.

Giovanni Bellini, Incoronazione della Vergine (Pala Pesaro), 1472 – 1474 circa, olio su tavola, 262 X 240 cm. Pesaro, Musei Civici

Descrizione del dipinto Incoronazione della Vergine di Giovanni Bellini

Maria e Gesù sono seduti su un massiccio trono di marmo decorato. Ai lati vi sono poi quattro santi, San Paolo e San Pietro a sinistra e San Francesco e San Girolamo a destra. Gesù è seduto all’interno della struttura architettonica. Con il braccio destro alzato pone sul capo di Maria una corona in oro. La Vergine, invece, è seduta a sinistra. È chinata in avanti con le mani incrociate sul petto e porge il capo a suo figlio che la incorona Regina dei Cieli.

I quattro Santi della Pala di Pesaro

San Paolo, a piedi nudi, tiene in verticale una pesante spada con la mano destra. Sul braccio sinistro invece sorregge un pesante libro chiuso da una linguetta in cuoio. San Pietro, invece, dietro di lui, legge da un altro volume che tiene tra le mani. A destra del trono, San Francesco regge un testo sacro mentre abbassa gli occhi su una piccola croce stilizzata che tiene con la destra. San Girolamo, infine, di profilo, regge un libro appoggiandosi alla spalliera del trono.

San Paolo dalla lunga barba scura ha l’aspetto di un uomo maturo, con pochi capelli sulle tempie e sulla fronte. Sopra l’abito scuro indossa un lungo mantello rosso. Di San Pietro è visibile solo il mantello arancione mentre San Francesco indossa l’abito francescano. Infine San Girolamo porta il tradizionale abito rosso da padre della chiesa con un cappuccio che copre il capo. Il Santo ha un aspetto molto anziano con i capelli e la lunga barba bianchi.

Maria e Gesù nella pala dell’Incoronazione di Giovanni Bellini

Tutti i personaggi sono posizionati di tre quarti tranne San Girolamo. Maria indossa un ampio mantello che la copre interamente lasciando intravedere l’abito rosso. Gesù, invece, veste una tunica bianca finemente ricamata in oro e un mantello marrone. Inoltre porta capelli lunghi e mossi che scendono lungo la schiena. Il viso giovane è incorniciato da una sottile barba bionda. I suoi piedi sono scalzi come quelli dei Santi in primo piano.

Il pavimento e il marmo sono preziosamente decorati con intarsi marmorei. Il paesaggio invece è esclusivamente intuibile dalla finestra al centro dello schienale del trono. È caratterizzato da un’altura sulla quale si sviluppano mura fortificate, torri e una fortezza. Il paesaggio intorno è caratterizzato da colline e montagne. In alto, al centro, una colomba bianca apre le ali circondata da una corona di angeli. Infine, a destra e a sinistra dodici angeli simmetrici a gruppi di tre compaiono sopra piccole nubi bianche.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Bibliografia

  • Mariolina Olivari, Giovanni Bellini, in AA.VV., Pittori del Rinascimento, Scala, Firenze 2007. ISBN 88-8117-099-X
  • M. Lucco, G. C. Villa (a cura di ), Giovanni Bellini. Catalogo della mostra (Roma, 30 settembre 2008-11 gennaio 2009), 9 ottobre 2008, Silvana editore, EAN: 9788836611331
  • Roger Fry, Giovanni Bellini, Castelvecchi, Collana: Cahiers, Edizione: 2016, 1 dicembre 2016, EAN: 9788869447624

Scheda in aggiornamento. Torna fra qualche giorno e troverai ulteriori approfondimenti!

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giovanni Bellini intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giovanni Bellini, Incoronazione della Vergine (Pala Pesaro), sul sito del Musei Civici di Pesaro.