Il camoscio morto di Giovanni Segantini

Il camoscio morto di Giovanni Segantini è un dipinto realizzato dall’artista nel periodo giovanile non ancora caratterizzato dallo stile divisionista.

Giovanni Segantini, Il camoscio morto, 1882, olio su a olio, 75 x 101 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione de Il camoscio morto di Giovanni Segantini

Un camoscio privo di vita giace su un letto di paglia in primo piano.

Interpretazioni e simbologia de Il camoscio morto di Giovanni Segantini

L’opera di Segantini è una natura morta che riprende la tradizione della natural morta con selvaggina già presente in molte opere del Seicento.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Questo dipinto di Segantini faceva parte della collezione Grassi che ora si trova presso la Galleria d’Arte Moderna di Milano. L’intero corpus di opere fu donato da Nedda Grassi Mieli nel 1960.

La storia dell’opera Il camoscio morto di Giovanni Segantini

Il dipinto risale al 1882 e l’artista lo realizzò all’età di 24 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile de Il camoscio morto di Giovanni Segantini

Giovanni Segantini è noto come importante artista divisionista. Il dipinto però non è ancora un’opera realizzata con pennellata divisa e colori separati. La paglia è dipinta con lunghe pennellate filiformi mentre il mantello dell’animale è composto da tratti di piccole dimensioni e orientati secondo il pelo dell’animale.

La tecnica

Il dipinto è una pittura ad impasto di colori ad olio su una tela di 75 centimetri di altezza e 101 cm larghezza.

Il colore e l’illuminazione

L’opera è risolta con colori caldi e scuri. Infatti la scena è un insieme di bruni di diversa gradazione. La parte centrale rappresentata dalla paglia invece è resa con colori gialli e dorati che mettono in evidenza la sagoma più scura del camoscio.

Lo spazio

L’animale è appoggiato su una base coperta dalla paglia ma non identificabile. Infatti al di sotto si nota un’ampia zona d’ombra scura. Anche in alto lo sfondo è rappresentato da un colore bruno è scuro. La profondità della scena è quindi limitata alla figura dell’animale disteso.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto è caratterizzato dalla forma rettangolare e sviluppo orizzontale. Infatti l’inquadratura asseconda il corpo disteso dell’animale, il letto di paglia che traversa il dipinto centralmente. Inoltre la composizione è mossa dalla linea compositiva obliqua che sale dal basso a destra e prosegue verso l’alto a sinistra. Anche la disposizione degli arti scomposti e della testa del camoscio creano un gioco compositivo che caratterizza il dipinto.

Articolo correlato

Natura morta con pesci di Evaristo Baschenis

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Annie-Paule Quinsac, Giovanni Segantini – Disegni, 1978, Compagnia del Disegno, EAN: 5000000284781
  • A. P. Quinsac, Giovanni Segantini. Luce e simbolo 1884-1899. Ediz. italiana e inglese, 2000; 1 maggio 2002, Skira, Arte moderna Cataloghi, EAN: 9788881188178
  • Annie-Paule Quinsac, Segantini, 2002, Giunti, ISBN 88-09-02631-4
  • Asta Scheib, Segantini, 3 maggio 2010, Brioschi, EAN: 9788895399430
  • A. P. Quinsac, D. Segantini, Segantini. Il ritorno a Milano, 1 ottobre 2014, Skira, Arte moderna. Cataloghi, EAN: 9788857222127
  • L. Giudici, Giovanni Segantini, Lettere e scritti sull’arte, 11 novembre 2014, Abscondita, Miniature, EAN: 9788884164810
  • Segantini, 5 novembre 2014, Skira Collana: Skira Masters, Ediz. illustrata, EAN: 9788857225272
  • Annie-Paule Quinsac (A cura di), Segantini. Petalo di rosa. Indagini e scoperte, 2015, Milano, Gallerie Maspes
  • D. Magnetti, F. Timo, Giovanni Segantini e i pittori della montagna-Et les peinters de la montagne., 11 maggio 2017, Skira Ediz. a colori, EAN: 9788857235653
  • Laura D’Agostino, Stefania Frezzotti, Luce d’autunno. «Alla stanga» di Giovanni Segantini, un restauro. Ediz. illustrata, Gangemi, EPUB con DRM, EAN: 9788849298222
  • E. Pajer, E. Romanelli, Giovanni Segantini. Magia della luce, 30 marzo 2017, Marsilio Collana: Gli specchi, Con DVD video, EAN: 9788831726863

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 13 aprile 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giovanni Segantini intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Giovanni Segantini

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giovanni Segantini, Il camoscio morto, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Richiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure chiedi di completare la biografia dell’artista. Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.