Alt! di Giovanni Fattori

Un dipinto di Giovanni Fattori che racconta un momento di vita militare. Alt! Fu acquistato direttamente dal re d’Italia, nel 1894, presso lo studio dell’artista.

Giovanni Fattori, Alt!, 1893, olio su tavola, cm 29×57. Firenze, Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti

Descrizione. Soldati in riposo tra le colline

Un gruppo di soldati staziona su di una strada sterrata di campagna. A sinistra alcuni lancieri fermi, sui loro cavalli sono riconoscibili da una lancia che sporge verso destra, da uno di loro. Al centro della strada bianca riposano anche i due cavalli bianchi che trainano un carro. Si nota, infatti, il giogo al quale gli animali sono legati e le lunghe briglie. Un altro militare, è sceso da cavallo. A destra si sviluppa, con un leggero pendio, un prato verde, ricco di erba e fiori. Di fronte ad un gruppo di alberi vi sono altri soldati con divise blu seduti e sdraiati, che si riposano dalla lunga marcia. La linea delle colline sale dolcemente, con un leggero pendio, verso destra mentre all’orizzonte si intravedono i monti lontani.

Lo stile del dipinto Alt! di Giovanni Fattori

La macchia, cifra principale del linguaggio di Giovanni Fattori, è utilizzata su tutto il piano pittorico. I cavalli, poi, furono una costante nell’universo pittorico dell’artista, compagni inseparabili dei molti soldati rappresentati. In Alt! gli animali sono al centro dell’immagine, assoluti protagonisti. Infatti Fattori ha dedicato loro viste da diverse angolature, quasi uno studio, mentre i soldati sono rappresentati di schiena, sagome senza volto e identità. Come sempre nei dipinti di Giovanni Fattori, la natura è il vero soggetto del dipinto e l’uomo uno degli elementi del paesaggio. Anche nei dipinti di maggiore enfasi ufficiale i personaggi vengono inseriti all’interno di un contesto naturale nel qual si armonizzano. Di carattere risorgimentale sono i grandi lavori che illustrano momenti bellici della battaglia di Magenta e il ferimento del Principe Amedeo durante la battaglia di Custoza.

Il colore e l’illuminazione

La strada sterrata, che occupa gran parte della metà inferiore del dipinto, è realizzata con campiture di ocra e grigi. La stessa materia pittorica viene usata per realizzare le masse dei cavalli, le divise dei militari e il cielo. A parte il verde del prato, gli azzurri ed i violetti del cielo e delle divise, il resto del dipinto è colorato con toni terrosi e naturali. I cavalli, alcuni dal manto scuro e in centro altri, quasi bianchi, sono armonizzati con le divise grigie e ocra dei lancieri in primo piano.

Lo spazio in Alt!

Lo spazio è costruito mediante quinte naturali sovrapposte. Viene, prima, il gruppo di militari che entra da sinistra, poi, quelli che si riposano davanti al boschetto, infine, la linea delle colline e le montagne. Nel creare la profondità è di grande aiuto la strada sterrata che occupa tutta la larghezza del dipinto, in basso, e si restringe verso il centro. Questo espediente crea una spazialità prospettica sottolineata dal bordo lineare della strada e dalla disposizione del gruppo di sinistra.

La Composizione e l’inquadratura

L’Inquadratura del dipinto, solitamente orizzontale e panoramica, permette di ottenere un’ampia visione di insieme. La composizione si avvale di una forte obliqua che sale da sinistra, coincidente con la diagonale del dipinto. Lungo questa direttrice si snoda il gruppo di militari, a partire dai lancieri, che continua con i soldati sul prato. La linea che corre lungo il bordo destro della strada, invece, coincide con la diagonale opposta alla prima, e la incrocia verso il centro del dipinto.

Approfondimenti

Il dipinto venne esposto nel 1893 alla mostra della Società delle Belle arti di Firenze.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giovanni Fattori, Alt!, sul sito della Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti di Firenze.