Il Gioco del Toro

Nel Gioco del toro, gli atleti minoici che compiono le evoluzioni sul toro sacro creano una immagine in movimento del rituale religioso.

Gioco del toro, 1600 a.C., pittura parietale a secco Heraklion, Candia, Museo Archeologico di Heraklion

Indice

Descrizione de Gioco del toro

La rappresentazione è concepita come una sequenza della stessa scena. Prima, a sinistra, l’atleta afferra il toro per le corna. Poi, in centro esegue un salto mortale sopra il toro e, a destra, ricade in terra rimanendo in piedi.

Interpretazioni de Il Gioco del Toro

Nell’affresco, chiamato anche Affresco della taurocatapsia, è rappresentato il gioco del toro, animale molto importante nell’ambito della civiltà Minoica.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

La storia dell’opera de Il Gioco del Toro

L’opera venne scoperta su di un muro nella parte est del Palazzo di Cnosso.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile de Il Gioco del Toro

Non vi sono sfumature e il chiaroscuro è assente. Il volto è disegnato di profilo mentre l’occhio frontalmente come nelle pitture egizie. Diversamente dagli egizi, gli artisti minoici, in questa immagine, rappresentano il torace degli atleti di profilo.

Il colore e l’illuminazione

Il fondo è blu egizio acceso mentre il toro è in ocra rossa e bianco con le corna e gli zoccoli di colore ocra. Le figure femminili  di atlete, a destra e a sinistra, sono di colore bianco tendente al grigio. La figura centrale, maschile, invece, è rosso mattone. La luce del dipinto è ideale non si identifica alcuna sorgente luminosa.

La composizione e l’inquadratura

La composizione è orizzontale con la figura del toro posta al centro e disegnata di profilo. I tre acrobati sono raffigurati, ritmicamente, con una traslazione regolare verso destra.

Le linee di forza suggeriscono due direzioni incrociate. Il toro va verso sinistra, mentre, gli atleti procedono con le evoluzioni verso destra. Il centro focale dell’affresco è lo sguardo ipnotico, intenso e aggressivo del toro.

Articolo correlato

Lamassu o Toro alato di Khorsabad

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Ranuccio Bianchi Bandinelli ed Enrico Paribeni, L’arte dell’antichità classica. Grecia, Torino, UTET Libreria, 1986, ISBN 88-7750-183-9
  • Antonietta Viacava. L’atleta di Fano, Roma, Edizioni L’Erma di Bretschneider, 1994. ISBN 88-7062-868-X.
  • George M. A. Hanfmann, Dizionario delle antichità classiche, Cinisello Balsamo, Paoline, 1995, p. 849
  • Paolo Moreno (a cura di), Lisippo : l’arte e la fortuna, Catalogo della mostra tenuta a Roma, Milano, Fabbri, 1995, ISBN 88-450-5738-0.
  • Giuliano A., Storia dell’arte greca, Carocci, Roma, 1998. ISBN 88-430-1096-4
  • Photini N. Zaphiropoulou, Capolavori della scultura greca antica, Ist. Poligrafico dello Stato Collana: Archeologia, 2007, EAN: 9788824011358
  • Giorgio Bejor, Marina Castoldi, Claudia Lambrugo, Arte greca, Mondadori Università; Nuova Edizione edizione (1 ottobre 2013), ISBN-10: 8861842968 ISBN-13: 978-8861842960
  • Luigi Rocchetti, Le gioie sepolte. Scultura greca del periodo arcaico, Arbor Sapientiae, 01/01/2018, EAN:9788894820850

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 16 luglio 2022.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di scultura greca intitolate:

Consulta altre opere di scultura greca

Consulta la pagina dedicata al dipinto parietale, Gioco del Toro, sul sito del Museo Archeologico di Heraklion di Candia.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content