Fanti affardellati di Edmondo Migliorini

Fanti affardellati di Edmondo Migliorini ritrae un gruppo di soldati dell’Esercito italiano durante la preparazione di una azione della Seconda Guerra Mondiale.

Edmondo Migliorini, Fanti affardellati, data?, 31 x 24 cm. Roma, Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio

Indice

Descrizione di Fanti affardellati di Edmondo Migliorini

Edmondo Migliorini ritrae con una matita veloce un gruppo di militari che procede verso sinistra a ranghi stretti. I soldati vestono un lungo pastrano e indossano l’elmetto da battaglia. Inoltre portano sulla schiena uno zaino carico e pesante.

Interpretazioni e simbologia di Fanti affardellati di Edmondo Migliorini

Il titolo dell’immagine è Fanti affardellati e si riferisce ad alcuni militari che fanno parte del corpo della fanteria. Il termine affardellati indica una precisa modalità di disposizione del proprio corredo militare. Infatti nel linguaggio militare affardellare significa proprio collocare gli oggetti di proprio utilizzo come stoviglie, indumenti e strumenti militari all’interno di uno spazio in modo ordinato. In questo caso si tratta dello zaino portato sulle spalle. La disposizione razionale del proprio corredo militare è funzione di occupare il minimo spazio possibile in caso di trasferimento o di spostamento durante un’azione militare.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Questo disegno fu ritrovato nel 2016 presso l’Istituto storico di cultura dell’Arma del Genio militare italiano e faceva parte di una serie di 797 opere presentate alla Prima mostra degli artisti italiani in armi. Sono stati ritrovati durante il restauro solo 89 dipinti disegni e grafiche.

Tutte le opere furono esposte nel 1942 alla mostra organizzata presso il Palazzo delle esposizioni di Roma, inaugurata alla presenza del re d’Italia. In questa esposizione figurarono molte opere realizzate da giovani artisti soldato presenti sui fronti italiani di guerra all’estero.

La storia dell’opera Fanti affardellati di Edmondo Migliorini

Edmondo Migliorini partecipò alla Prima Guerra Mondiale ancora non ventenne in qualità di caporal maggiore di Fanteria. Il giovane soldato nacque infatti a Poggio Rusco di Mantova nel 1914.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Fanti affardellati di Edmondo Migliorini

Il disegno è realizzato con un decisa e sicura linea di contorno. Le figure sono poi valorizzate con un tratteggio obliquo che crea un leggero chiaroscuro e quindi costruisce il volume. Il chiaroscuro è più netto e semplificato sugli edifici di fondo che risultano anche estremamente sintetici nella loro architettura.

La tecnica

L’immagine è una grafica di 31 centimetri di larghezza e 24 cm di altezza.

Il colore e l’illuminazione

La carta del disegno risulta particolarmente ingiallita quindi il fondo dell’immagine è ocra chiaro. Invece le linee e il tratteggio sono di colore nero.

Lo spazio

La scena dei fanti che procedono in gruppo si svolge all’interno di uno spazio abitato e circoscritto da alcune semplici abitazioni. La prospettiva geometrica non è precisa e le figure assumono un aspetto fantastico e distorto forse ispirato dallo stile di alcune sperimentazioni artistiche dell’epoca. In primo piano invece il gruppo di soldati è riunito all’interno di una limitata profondità di campo. A sinistra poi le figure di altri due militari appena abbozzate permettono di misurare le distanze che separano il fronte del dipinto dallo sfondo.

La composizione e l’inquadratura

L’immagine è di forma rettangolare e l’inquadratura è orizzontale. I bordi racchiudono il gruppo di militari al vivo e una parte del paesaggio con le case in alto. In primo piano prevale la scansione ritmica dei corpi orientati obliquamente con un movimento apparente verso sinistra. Sullo sfondo invece predominano le linee rigide verticali oblique dei tetti delle stentate abitazioni.

Articolo correlato

Gli artisti soldato

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Artisti Italiani in Armi la collezione ritrovata, Catalogo della mostra, STADIO DI DOMIZIANO, Aprile-Giugno 2017, ESERCITO ITALIANO, Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 6 aprile 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Edmondo Migliorini intitolate:

  • Fanti affardellati

Leggi La vita e tutte le opere di Edmondo Migliorini

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Edmondo Migliorini, Fanti affardellati, sul sito dell’Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio di Roma.

Richiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure chiedi di completare la biografia dell’artista. Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.