Fante con elmetto mimetizzato di Edmondo Migliorini

Fante con elmetto mimetizzato di Edmondo Migliorini è il ritratto di un militare dell’Esercito italiano realizzato durante la Seconda Guerra Mondiale.

Edmondo Migliorini, Fante con elmetto mimetizzato, data?, puntasecca, 23 x 27 cm. Roma, Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio

Indice

Descrizione di Fante con elmetto mimetizzato di Edmondo Migliorini

La punta secca di Edmondo Migliorini raffigura il ritratto di un suo commilitone. Il soldato indossa una pesante abbigliamento ed è coperto da un elmetto sul quale è posto un ramo di foglie intrecciato.

Interpretazioni e simbologia di Fante con elmetto mimetizzato di Edmondo Migliorini

La mimetizzazione è una tecnica utilizzata da tutti gli eserciti. In questo caso viene utilizzato materiale naturale di colore verde perché probabilmente l’azione era svolta in un ambiente aperto con molta vegetazione al suolo.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

L’opera era parte di una grande serie di 797opere che furono raccolte nella Prima mostra di artisti italiani in armi allestita nel 1942. L’esposizione ebbe luogo al Palazzo delle esposizioni di Roma e fu inaugurata dal re d’Italia. Durante un restauro del palazzo che ospita l’istituto del genio dell’esercito furono ritrovate 89 opere che facevano parte della collezione originaria.

La storia dell’opera di Fante con elmetto mimetizzato di Edmondo Migliorini

Edoardo Migliorini nacque a Poggio Rusco di Mantova nel 1914. All’epoca della Seconda Guerra Mondiale aveva quindi circa 30 anni e partecipò alla guerra come caporal maggiore di Fanteria.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Fante con elmetto mimetizzato di Edmondo Migliorini

La grafica realizzata da Edmondo Migliorini presenta un deciso contorno lineare. Il chiaroscuro poi definisce i volumi delle forme con tratti paralleli e incrociati.

La tecnica

La punta secca di Edmondo Migliorini è stampata su una carta di 23 centimetri di altezza e 27 cm di altezza.

Il colore e l’illuminazione

L’immagine presenta un leggero ingiallimento causato dell’invecchiamento del supporto.

Lo spazio

L’immagine del fante si staglia contro uno sfondo indefinito e quindi non è possibile definire l’ambiente nel quale è stato ritratto.

La composizione e l’inquadratura

Fante con elmetto mimetizzato è un’immagine rettangolare. L’inquadratura incornicia il volto del militare con una porzione di sfondo che lo isola dal contesto espositivo.

Articolo correlato

Gli artisti soldato

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Artisti Italiani in Armi la collezione ritrovata, Catalogo della mostra, STADIO DI DOMIZIANO, Aprile-Giugno 2017, ESERCITO ITALIANO, Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 9 aprile 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Edmondo Migliorini intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Edmondo Migliorini

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Edmondo Migliorini, Fante con elmetto mimetizzato, sul sito dell’Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio di Roma.

Richiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure chiedi di completare la biografia dell’artista. Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.