Cambio della guardia sul Guri i Topit di Ugo Sambruni

Cambio della guardia sul Guri i Topit di Ugo Sambruni documenta una attività di routine dell’Esercito italiano durante la Seconda Guerra Mondiale.

Ugo Sambruni, Cambio della guardia sul Guri i Topit, data?, tempera su carta, 15 x 11 cm. Roma, Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio

Indice

Descrizione di Cambio della guardia sul Guri i Topit di Ugo Sambruni

Due militari immobili a sinistra su un’altura osservano il paesaggio. Intanto da destra, in basso giungono altri due militari che avanzano su un paio di sci da montagna. Le montagne innevate racchiudono la scena.

Interpretazioni e simbologia di Cambio della guardia sul Guri i Topit si Ugo Sambruni

Per cambio della guardia si intende l’azione di sostituzione dei soldati che attendono alla sorveglianza di un luogo o attrezzatura militare. Al termine del periodo stabilito intervengono così altri soldati che si alternano con quelli che smontano di guardia. Durante il cambio di guardia avviene il passaggio delle consegne che consiste nel trasmettere ai nuovi arrivati le informazioni necessarie. L’azione è disciplinata da un codice preciso e in alcuni casi il cambio di guardia è molto spettacolare. Infatti a Londra, nel Regno Unito (UK), questa operazione è diventata una grande attrazione turistica.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Nel 1942 il re d’Italia insieme alle autorità dell’epoca inaugurò la Prima mostra degli artisti italiani in armi. Si trattava di una occasione celebrativa a favore dei giovani militari impegnati nella guerra che avevano raccontato la loro esperienza con opere e disegni. Il 2 gennaio 2016 in seguito ad un intervento di restauro architettonico furono ritrovate 89 opere di quella mostra dimenticate negli archivi dell’Istituto storico e di cultura dell’arma del genio. Il gruppo originario era formato da 797 opere che comparvero in altre mostre itineranti in Europa.

La storia dell’opera Cambio della guardia sul Guri i Topit di Ugo Sambruni

Il sergente allievo ufficiale degli alpini Ugo Sambruni nacque a Mariano Comense nel 1918 e morì nel 2016 a Cernobbio. Il dipinto risale probabilmente al 1941 o 1942.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Cambio della guardia sul Guri i Topit di Ugo Sambruni

L’opera di Ugo Sambruni è una tempera su carta di piccole dimensioni realizzata con taglio illustrativo. Infatti le figure sono delineate da sintetiche campiture di colore non chiaroscurato. Prevalgono quindi le sagome dei militare che non presentano un volume evidente. Infatti i soldati si confondono con le campiture spigolose che descrivono la roccia innevata.

La tecnica

Il piccolo dipinto di Ugo Sambruni è una tempera su carta di 15 centimetri di larghezza e 11 cm di altezza.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto è realizzato con diverse tonalità di azzurro mentre al centro spicca la fascia chiara delle montagne innevate.

Lo spazio

La scena si svolge in uno spazio aperto tra le montagne.

Non è presente la prospettiva geometrica e gli indicatori spaziali sono rappresentati dalle dimensioni diverse dei soldati. Infatti quelli a sinistra in primo piano sono più grandi e quelli a destra con la loro minore dimensione suggeriscono la profondità.

La composizione e l’inquadratura

Cambio della guardia è un’opera di forma rettangolare sviluppata in orizzontale.

L’inquadratura panoramica permette la rappresentazione di una gran parte del paesaggio nel quale si compie la scena.

La composizione obliqua è organizzata sulla diagonale che sale dall’angolo destro inferiore sul quale è poggiata la linea scura della roccia.

Le linee di movimento principali sono due. La più importante è rappresentata dai due soldati in primo piano che osservano verso destra. L’altra, più debole è veicolata dai soldati che giungono da destra.

Articolo correlato

Gli artisti soldato

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Artisti Italiani in Armi la collezione ritrovata, Catalogo della mostra, STADIO DI DOMIZIANO, Aprile-Giugno 2017, ESERCITO ITALIANO, Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 10 aprile 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Ugo Sambruni intitolate:

  • Cambio della guardia sul Guri i Topit

Leggi La vita e tutte le opere di Ugo Sambruni

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Ugo Sambruni, Cambio della guardia sul Guri i Topit, sul sito dell’Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio di Roma.

Richiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure chiedi di completare la biografia dell’artista. Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.