Immacolata Concezione di Bartolomé Esteban Murillo

Il dipinto intitolato Immacolata Concezione rappresenta un tema caro a Bartolomé Esteban Murillo. La Vergine è circondata da una spirale di putti e angeli che si librano tra le nuvole.

Bartolomé Esteban Murillo, Immacolata Concezione, 1678, olio su tela, 274 x 190 cm. Madrid, Museo del Prado

Descrizione. Maria è in cielo tra schiere di angeli barocchi

L’Immacolata Concezione fu un tema molto frequentata dall’arte spagnola e da Bartolomé Esteban Murillo. Maria è in piedi su una nuvola. Indossa una lunga e avvolgente veste bianca e un ampio mantello blu scuro. Il suo aspetto è di una giovane donna. I capelli sono lunghi e sciolti e ricadono dietro la schiena. Dal suo capo si espande una luce raggiante dorata. La sostengono alcuni putti seduti ai suoi piedi. Molti altri formano spirali che avvolgono la figura divina salendo e librandosi intorno. Lo sfondo è un cielo ideale invaso da una luce dorata e occupato interamente dalle nubi.

Lo stile del dipinto Immacolata Concezione di Bartolomé Esteban Murillo

Secondo la critica gli angeli che abbracciano la Vergine in basso furono influenzati dall’opera di Rubens. Invece la composizione e la Vergine sono da far risalire ad un dipinto da Guido Reni. L’opera era stata infatti realizzata per l’Infante di Spagna e destinata alla cattedrale di Siviglia. Ora si trova al Metropolitan di New York. L’Immacolata Concezione di Bartolomé Esteban Murillo è considerato un’opera importante sebbene dell’autore siano molto apprezzati i quadri di genere. Il colore che caratterizza la scena ha una forte dominante calda. Infatti il fondo è ocra con una tendenza all’arancione sebbene più grigio in basso.

Gli incarnati degli angeli che si librano intorno e sotto la Vergine sono rosa molto intenso come quello di Maria. Il Manto è blu scuro quindi freddo come la veste bianca dai riflessi grigio-azzurro. L’illuminazione è diffusa e ideale. Proviene infatti dal centro e dall’alto e rappresenta la grazia divina. Lo spazio è decisamente divino poiché l’intera scena si ambienta tra le nuvole. Gli angeli volteggiano intorno a Maria e le loro schiere a spirali creano una certa profondità. La composizione è piramidale. Ai piedi della Vergine si crea un basamento cuneiforme rappresentato dal gruppo di angeli. La figura compositiva prosegue in alto diventando una piramide seguendo la figura di Maria.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Bartolomé Esteban Murillo, Immacolata Concezione, sul sito del Museo del Prado di Madrid.