Elvire au col blanc (Elvire à la collerette) di Amedeo Modigliani

Elvire au col blanc (Elvire à la collerette) di Amedeo Modigliani è un dipinto che l’artista realizzò negli anni di maggior successo.

Amedeo Modigliani, Elvire au col blanc (Elvire à la collerette), 1917 o 1918, olio su tela, 92 x 65 cm. Parigi, collezione Jonas Netter

Descrizione di Elvire au col blanc (Elvire à la collerette) di Amedeo Modigliani

Una giovane donna è seduta al centro del dipinto. Il volto sereno è orientato verso l’osservatore frontalmente. I capelli corti sono pettinati ordinatamente e solo qualche ciocca si scompone sulla fronte a sinistra. La massa scura della capigliatura inoltre sottolinea l’ovale del viso sostenuto dal collo slanciato. Due evidenti rossori colorano le guance e le labbra sono rosse e serrate. Infine il viso è leggermente inclinato verso la sinistra dell’osservatore. La giovane indossa un sobrio abito scuro decorato da un colletto bianco ricamato. Le sue mani sono posate con posizione composta sulle gambe della protagonista. Sullo sfondo si colgono alcuni arredi ai lati della figura e contro la parete dietro di essa.

Modigliani fu un artista italiano nato a Livorno nel 1884 ma vissuto per lungo tempo a Parigi. La sua vita finì ad appena 36 anni nel 1920 a causa della tubercolosi. Il giovane artista condusse una brillante vita bohemien sostenuto inizialmente dal collezionista francese Paul Alexander. In seguito un altro collezionista Jonas Netter acquistò molti suoi lavori che ora sono riuniti in una celebre raccolta a Parigi. Compagna e musa di Modigliani fu Jeanne Hébuterne che si suicidò il giorno dopo la morte del compagno. L’evento fu ulteriormente tragico poichè la giovane era in attesa del loro secondo figlio.

Questo ritratto risale al 1917 o 1918. Fu dipinto quindi da Modigliani all’età di 34 anni, due anni prima della sua morte.

Analisi del dipinto Elvire au col blanc (Elvire à la collerette) di Amedeo Modigliani

Modigliani fu pittore e scultore ed è conosciuto soprattutto per i ritratti femminili caratterizzati da volti stilizzati e colli affusolati. Con queste immagini l’artista creò un vero ideale di bellezza. Inizialmente si dedicò alla realizzazione i teste scolpite. In seguito dipinse ritratti a figura o a mezza figura. I personaggi raffigurati furono amici artisti e collezionisti. Le molte figure femminili poi furono ispirate da modelle e amanti fra le quali anche l’ultima compagna di Modigliani. Le forme sono rese attraverso l’uso marcato del disegno di contorno lineare. Inoltre risultano semplificate e rimandano ad una purezza arcaica e tribale. Il colore è poi applicato attraverso campiture bidimensionali di tinte intense e sature. Infine le forme assumono contorni morbidi e tondeggianti come i corpi femminili sensuali e flessuosi.

Nel ritratto di questa giovane donna la sua figura è messa in evidenza soprattutto da un contrasto di temperatura cromatica. Infatti l’incarnato della giovane è molto brillante e tendente all’arancio con tratti di rosso. Invece lo sfondo è colorato con diversi toni di grigio freddo. Solo gli arredi in basso sono resi con toni di bruno. Inoltre le diverse zone scure del dipinto creano forti contrasti di luminosità. Infatti il colletto bianco è molto evidente perchè poggiato sul tessuto nero dell’abito.

Lo spazio e la composizione

L’ambiente della stanza è percepibile grazie agli arredi dipinti in basso. La ragazza inoltre è osservata da una posizione più alta.

La forma del dipinto è rettangolare e l’inquadratura verticale mette in risalto il corpo allungato della giovane protagonista.

La passeggiata di Marc Chagal

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Giorgio Cortenova, Modigliani, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2017, EAN: 9788809994157
  • Modigliani e l’avventura di Montparnasse. Capolavori dalle collezioni Netter e Alexandre. Catalogo della mostra (Livorno, 7 novembre 2019-16 febbraio 2020), Curatore: Marc Restellini, Editore: Sillabe, 2019, EAN: 9788833401188

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 18 gennaio 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Amedeo Modigliani intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Amedeo Modigliani, Elvire au col blanc (Elvire à la collerette), sul sito della collezione Jonas Netter di Parigi.