Donna che macina cereali

Donna che macina cereali è una statuetta egizia in pietra calcarea realizzata intorno al 3300 a.C che rappresenta un’attività comune all’epoca della civiltà egizia.

Donna che macina cereali, 3300 a.C., pietra calcarea dipinta, altezza 25,5 cm. Firenze, Museo Archeologico Nazionale

Indice

Descrizione della Donna che macina cereali

La servitrice incaricata di macinare i cereali è inginocchiata al suolo e lavora una forma di cereali facendola scivolare su uno scivolo in legno. La giovane donna sembra non indossare alcun abito.

Interpretazioni e simbologia della Donna che macina cereali

Nella stutuaria e nella pittura egizia si ritrovano molte rappresentazioni si servitori. In questo caso si tratta di una figura femminile.

La condizione della donna di nobile famiglia era però particolarmente favorita. Infatti le fanciulle ottenevano una discreta istruzione e potevano accedere a ruoli amministrativi. Alcune di loro giunsero a ricoprire il ruolo di faraone come la regina Hatshepsut.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La statuetta si trova a firenze presso il Museo Archeologico Nazionale.

La storia dell’opera Donna che macina cereali

Testo in preparazione

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile della Donna che macina cereali

Testo in preparazione

La tecnica

Testo in preparazione

La luce sulla scultura

Testo in preparazione

Rapporto con lo spazio

Testo in preparazione

La struttura

Testo in preparazione

Articolo correlato

Le vagliatrici di grano di Gustave Courbet

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • La statua di Ramesse II, Museo Egizio di Torino
  • Natale Barca, Sovrani predinastici egizi, Ananke, Collana: Seshat, 2005, 9788873251330
  • Edda BrescianiGrande enciclopedia illustrata dell’antico Egitto, Novara, De Agostini, 2005, ISBN 8841820055
  • Alice Cartocci, Gloria Rosati, L’arte egizia, Firenze, Giunti Editrice S.p.A., 2008, ISBN 9788809061804
  • Giovanna Magi, Luxor, Karnak, la valle dei Re, Bonechi Collana: Arte e storia, 2014, EAN: 9788847605015

Scheda in aggiornamento. Torna fra qualche giorno e troverai ulteriori approfondimenti!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 26 marzo 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Arte Egizia intitolate:

Consulta la pagina dedicata alla scultura di Donna che macina cereali, sul sito del Museo Archeologico Nazionale di Firenze.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera