I littori portano a Bruto i corpi dei suoi figli di Jacques-Louis David

Il dipinto di Jacques-Louis David, I littori portano a Bruto i corpi dei suoi figli ha una valenza propagandistica a favore degli ideali rivoluzionari e del sacrificio del singolo nel perseguirli.

Jacques-Louis David, I littori portano a Bruto i corpi dei suoi figli, 1787-1788, olio su tela, cm 325 x 425. Parigi, Louvre

I littori portano a Bruto i corpi dei suoi figli. Jacques-Louis David utilizza la storia classica per comunicare con i suoi contemporanei

Il protagonista del dipinto I littori riportano a Bruto i corpi dei suoi figli di Jacques-Louis David è un personaggio dell’antica Roma. Lucio Bruto fu il simbolo della lotta contro la tirannide perché operò per deporre il re Tarquinio il Superbo, contribuendo ad instaurare la repubblica. Nel dipinto è rappresentato un episodio più tardo della vita di Lucio Bruto. Eletto console, fece decapitare i propri figli considerati traditori della patria. Jacques-Louis David dipinge raffigura la vicenda in seguito all’esecuzione della condanna. Accolgono le salme dei figli le donne che si disperano. Lucio Bruto, consapevole del proprio sacrificio e del suo drammatico gesto rimane seduto in penombra e volge le spalle alla scena.

La luce e il colore simbolici nel dipinto di Jacques-Louis David

La luce, artificiale e brillante, come spesso nei dipinti di Jacques-Louis David, rivela i personaggi e il loro dolore. La zona d’ombra, invece, nasconde la sofferenza eroica di Lucio Bruto che viene soffocata l’ombra e nel silenzio. L’illuminazione, in questo dipinto, assume quindi un valore concettuale ed ideologico. Il messaggio di Jacques-Louis David, è chiaramente di tipo educativo ed esorta il popolo ad assumere un atteggiamento simile al protagonista del dipinto.

David chiede ai parigini di ritrovare in loro stessi la forza morale necessaria per restare fedeli ai principi che porteranno alla rivoluzione. Il colore di tutta la composizione è caldo. Soprattutto nella parte destra, riservata alle donne di famiglia, David ha utilizzato rosso, arancio e giallo. L’unica nota di colore freddo è un mantello blu poggiato a destra che ricopre una donna dolente che nasconde il volto. Alcune tuniche, soprattutto accanto al rosso, del tavolo sono bianche. Nuovamente, David utilizza un cromatismo che rimanda al tricolore francese.

Lo spazio scenico nel quale Bruto attende i cadaveri dei figli è un interno classico

Lo spazio nel quale David ambientata la scena del dipinto I littori riportano a Bruto i corpi dei suoi figli, è un interno chiuso, sul fondo, da un porticato dorico. A destra e a sinistra non sono presenti muri perimetrali. A sinistra, sul fondo, da un ingresso, leggermente illuminato, entrano I littori che consegnano a Bruto i cadaveri dei suoi figli. Come per molti dipinti celebrativi di Jacques-Louis David, la scena si svolge su di un piano percettivo frontale. Come su di un palcoscenico teatrale i protagonisti sono disposti frontalmente e in uno spazio di profondità di pochi metri.

La scena, di carattere propagandistico, doveva essere chiaramente e immediatamente decodificata dagli spettatori. Per questo lo spazio è limitato, e gli elementi di ambientazione posti in ombra. Non vi sono quindi distrattori rispetto alla scena principale che viene sottolineata dalla luce. I littori che portano il corpo dei suoi figli sono illuminati come le gambe del cadavere che sta entrando. Gran parte della luce è rivolta alle donne disperate sulla destra. Il messaggio è rivolto ai traditori che subiscono una giusta punizione. Il padre soffre in silenzio per aver fermamente sentenziato la condanna. La colpa dei traditori ricade sui familiari causandone la sofferenza della perdita.

La composizione

La scena ha un andamento narrativo e si dipana in senso orizzontale a partire da sinistra. Ricorda gli antichi fregi celebrativi classici. La composizione è molto semplice e incorniciata da un colonnato dorico. Questo elemento architettonico rappresenta un simbolo di austerità e di regole morali molto vicini all’interpretazione neoclassica di Jacques-Louis David. Lo spazio compositivo si divide in due ambienti, quasi, simmetrici. A destra, si trova il padre immerso nell’ombra e dietro di lui la lettiga che riporta i cadaveri dei figli. A sinistra le donne di casa che si disperano per la morte dei ragazzi. I due ambienti assumono un valore narrativo. La scena inizia a sinistra, sullo sfondo, con l’arrivo dei cadaveri. In primo piano, si trova il padre in ombra, colpevole di aver ordinato l’eccidio dei figli. A destra le donne di famiglia ricevono, disperate, i cadaveri appena giunti.

David e la rivoluzione francese. Un grande comunicatore al servizio del popolo

Molto impegnato nella diffusione degli ideali rivoluzionari, l’artista creò opere di comunicazione di massa. David, infatti, abbracciò gli ideali della rivoluzione e divenne il pittore ufficiale di Napoleone. La sua famiglia era molto agiata ed ebbe la possibilità di conoscere il classicismo grazie al Prix de Rome che lo portò, come altri artisti, in Italia. Fu lui a introdurre lo stile neoclassico in Francia. Dal 1799 al 1915 rimase accanto a Napoleone e si impegnò nella divulgazione delle idee rivoluzionarie e a celebrare l’immagine dell’imperatore. In seguito alla caduta dell’imperatore David fu esiliato a Bruxelles e vi rimase fino alla morte.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Jacques-Louis David, I littori portano a Bruto i corpi dei suoi figli, sul sito del Museo del Louvre di Parigi.