Souvenir de Mortefontaine di Jean-Baptiste-Camille Corot

Il dipinto intitolato Souvenir de Mortefontaine è considerato un capolavoro di Camille Corot. Nell’opera si può valutare l’evoluzione dell’ultimo periodo del maestro che introdusse nel realismo dell’opera alcuni contenuti romantici.

Jean-Baptiste-Camille Corot, Souvenir de Mortefontaine (Ricordo di Mortefontaine), 1864, olio su tela, 65.5 cm × 89 cm cm. Parigi, Museo del Louvre

Descrizione. Un tranquillo paesaggio tra gli stagni del nord della Francia

Nel paesaggio al centro della scena si trova un lago calmo che crea uno specchio d’acqua immobile. A destra un grande albero occupa interamente la vista. A sinistra in prossimità di un esile e spoglio tronco una donna e dei bambini colgono alcune foglie.

Interpretazioni e simbologia

Souvenir de Mortefontaine è considerato un capolavoro di Camille Corot. Il motivo del suo apprezzamento da parte della critica è l’atmosfera poetica che emerge dal dipinto. Infatti il gruppo dei personaggi, la madre e i bambini, crea un interessante abbinamento tra realtà e idealizzazione. Il dipinto non intende rappresentare una scena di vita reale ma prende a prestito il luogo per riprodurre effetti di luce e ricordi. Esiste un altro dipinto dello stesso luogo intitolato Il barcaiolo di Mortefontaine dipinto con la stessa impostazione.

I Committenti e la storia espositiva

L’opera di Corot Souvenir de Mortefontaine venne acquisita dallo stato francese nel 1864 dallo stesso artista. Fu esposto per venticinque anni a Fontainebleau quindi trasferito al Museo del Louvre nel 1889.

Lo stile del dipinto Souvenir de Mortefontaine di Jean-Baptiste-Camille Corot

Il dipinto Souvenir de Mortefontaine testimonia la fase evolutiva della pittura di Corot che lo portò verso l’interpretazione romantica del paesaggio. Inizialmente realista, lo stile del maestro si arricchisce di una componente poetica, come in questo caso le figure ai bordi del lago. Inoltre, per alcune caratteristiche legate alla rappresentazione della luce da alcuni i suoi lavori sono considerati un ponte verso l’impressionismo.

Il colore e l’illuminazione

Nel dipinto di Corot, Souvenir de Mortefontaine l’artista ha indagato gli effetti di luce nel paesaggio. Sullo specchio d’acqua i giochi di luce anticipano le ricerche degli impressionisti come Claude Monet. I colori, però sono meno saturi e tutti tendenti al grigio. La tavolozza degli impressionisti invece è brillante e satura.

Lo spazio

Corot era un collezionista di fotografie di paesaggio. Secondo gli storici, in questo caso, l’immagine fotografica potrebbe aver offerto uno spunto per la costruzione dello spazio.

La Composizione e l’inquadratura

L’inquadratura del dipinto è tipica del paesaggio romantico. Vi sono infatti grandi gruppi di alberi ai lato che creano delle quinte naturali. A destra si trova la massa scura e in controluce del dipinto. A sinistra invece il paesaggio si apre e si illumina dietro alle figure.

Approfondimenti

Mortefontaine si trova nel dipartimento della Oise al nord della Francia. Camille Corot si recò spesso nel piccolo villaggio a partire dal 1850 per studiare la luce riflessa dall’acqua. L’artista è conosciuto come un grande paesaggista. Dipinse opere di figura come Ragazza con la perla e veloci studi di paesaggio come La Ventata.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Jean-Baptiste-Camille Corot, Souvenir de Mortefontaine (Ricordo di Mortefontaine), sul sito del Museo del Louvre di Parigi.

Una risposta a “Souvenir de Mortefontaine di Jean-Baptiste-Camille Corot”

I commenti sono chiusi.