Bagnante di Paul Cézanne

Bagnante è un dipinto di Paul Cézanne che rivela il suo interesse verso la tradizione e il desiderio di rinnovare il linguaggio della pittura a lui contemporanea.

Paul Cézanne, Bagnante (Le baigneur), 1885 circa, olio su tela, 127×96,8 cm. New York, The Museum of Modern Art (MoMa)

Descrizione

Al centro del dipinto intitolato Bagnante di Paul Cézanne, un adolescente, che indossa solo con un piccolo costume bianco, è in piedi al centro dell’opera. Il protagonista compie un passo in avanti con il piede sinistro che sostiene il corpo. Il ragazzo è di media statura e le gambe, in basso, terminano con dei grandi piedi. Il suo volto è chinato verso il terreno e la sua posizione è frontale. I suoi capelli sono corti e scuri e creano una frangia sulla fronte.

Il corpo, inoltre, pare ancora quello di un adolescente. Infatti, il tronco presenta una muscolatura minuta mentre le gambe sono massicce. Le mani sono appoggiate ai fianchi. La spalla sinistra è leggermente più bassa rispetto alla destra. Il terreno è privo di vegetazione e pare una spiaggia sabbiosa. A destra, verso il centro del dipinto si nota una pozza con poca acqua. Infine, sullo sfondo si apre un paesaggio privo di dettagli e sfocato.

Interpretazioni e simbologia

Bagnante rappresenta una testimonianza dell’interesse di Paul Cézanne verso la tradizione. Inoltre, rivela quanto l’artista fosse interessato a rinnovare il linguaggio della pittura a lui contemporanea. Infatti, la figura del bagnante appartiene alla tradizione dell’arte occidentale. Invece, la sintesi formale geometrica elaborata da Cézanne è propria della sua ricerca artistica. Nel dipingere la figura del ragazzo che guarda verso il basso e sembra assorto, Cézanne compie, così, un’operazione introspettiva ed empatica. Il bagnante non è una figura eroica ma solo un pretesto per elaborare un nuovo linguaggio pittorico. Questa operazione è un aspetto nuovo e del tutto originale rispetto al passato. Infine, l’appiattimento del paesaggio e della figura sul piano pittorico, rivela l’interesse dell’artista verso il dipinto in quanto oggetto reale.

I Committenti, le collezioni e la storia espositiva

Bagnante appartenne al collezionista Ambroise Vollard dal 1900 al 1917 quando fu acquistato da Paul Rosenberg di Parigi. Marius de Zayas di New York, lo acquistò in seguito e, quindi, Lillie P. Bliss dl 1921. Infie, The Museum of Modern Art (MoMa) lo acquisì nel 1934 grazie al lascito della collezione Lillie P. Bliss.

La storia dell’opera

Paul Cézanne, intorno al 1885, dipinse molte figure umane, maschili e femminili, in occasione di bagni estivi all’aperto. L’artista fece uso della fotografia di un modello, tecnica innovativa nella storia della pittura.

Autore sconosciuto. Standing Model. c. 1860–80. Fotografia. Dono di Curt Valentin al MoMa
Autore sconosciuto. Standing Model. c. 1860–80. Fotografia. Dono di Curt Valentin al MoMa

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Bagnante di Paul Cézanne

In alto il cielo è dipinto con pennellate grandi che creano campiture colorate e animano la superficie. Il ragazzo e il paesaggio sono definiti da pennellate nitide che creano un’atmosfera offuscata. La prospettiva e lo spazio tridimensionale sono assenti. La figura e il paesaggio risultano proiettati sul piano pittorico.

Il colore e l’illuminazione

Bagnante è un dipinto articolato con due toni principali. Il rosa ocra della sabbia e dell’incarnato e il grigio-azzurro del cielo e del suolo. L’incarnato dell’uomo è rosa pallido con sfumature fredde, azzurre e violette del cielo e del terreno. Solo la pozza è colorata con un blu saturo e brillante. Il dipinto non presenta una illuminazione ambientale ma sono le diverse campiture di colori che determinano le relazioni formali tra le figure.

Approfondisci con le altre opere di Paul Cézanne intitolate: La casa dell’impiccato, Mele e arance, La signora Cézanne nella serra, La montagna Sainte-Victoire, Giocatori di carte, Autoritratto con berretto, Natura morta con tenda e brocca a fiori, Donna con la caffettiera, Ritratto di Ambroise Vollard, Amour en plâtre, Case à L’Estaque.

Lo spazio

Il paesaggio è privo di profondità. Sembra che anche lo sfondo si sia appiattito sul piano frontale. Lo spazio dell’opera diventa, così, bidimensionale. Questo particolare stilistico rivela l’interesse di Cézannne nei confronti della superficie del dipinto e non della costruzione di uno spazio prospettico tridimensionale. Tale interesse verso la composizione del piano superficiale aprì la strada alle esperienze del Cubismo.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto intitolato Bagnate di Paul Cézanne è rettangolare con orientamento verticale. L’inquadratura incornicia interamente il corpo del Bagnante che occupa la totale dimensione verticale dell’opera. Infatti, i piedi toccano quasi il bordo inferiore mentre il capo arriva a quello superiore. Il cielo occupa circa la metà superiore della tela mentre quella inferiore è riservata al paesaggio. La figura dell’uomo congiunge le due metà orizzontali del dipinto. La figura dell’adolescente è sintetizzata e la disposizione degli arti rivela un’attenzione alla composizione geometrica. Infatti le braccia flesse formano due triangoli grazie alla posizione delle mani sui fianchi.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Paul Cézanne, Bagnante, sul sito del The Museum of Modern Art (MoMa) di New York.  e Su MoMa Learning.