Adorazione dei Magi di Gaetano Previati

Adorazione dei Magi di Gaetano Previati è una interpretazione simbolista del celebre evento cristiano avvenuto in seguito alla nascita di Gesù.

Gaetano Previati, Adorazione dei Magi, 1896, olio su tela, cm 98 x 198. Milano, Pinacoteca di Brera

Indice

Descrizione del dipinto Adorazione dei Magi di Gaetano Previati

Maria è seduta sulla sinistra del dipinto e tiene in grembo Gesù Bambino mentre i Magi si inchinano di fronte a lei per adorare il piccolo.

La Vergine indossa una lunga tunica bianca e un velo le copre interamente i capelli. Infatti sono visibili solo le sue mani e il suo viso reclinato in basso. Gesù Bambino invece è nudo e addormentato tra le sue braccia.

I tre Re Magi indossano preziosi abiti dai lunghi strascichi e sono chinati insieme verso il figlio di Maria. Incrociano le braccia al petto in segno di devozione. Quello centrale ha i capelli coperti da un telo. Presentano inoltre tre età diverse e portano lunghe barbe. San Giuseppe invece è in secondo piano in piedi e osserva la scena dall’alto. Sulla destra i servitori dei Magi sono raggruppati dietro il ragazzo che solleva lo strascico. Gli altri tre servitori portano invece i doni che i Magi hanno destinato al nuovo re dei giudei.

La scena si svolge nei pressi di una piccola costruzione di cui si vedono solo alcuni dettagli. Sullo sfondo infine è rappresentata una moltitudine di persone nella quale si distinguono due cammelli.

Interpretazioni e simbologia dell’opera Adorazione dei Magi di Gaetano Previati

Previati utilizzò la sua poetica simbolista e progettò una immagine molto diversa dal tema iconografico tradizionale. Il dipinto mantiene un carattere religioso ma assume anche una connotazione fiabesca.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il senatore Ettore Conti donò l’Adorazione dei Magi di Previati alla Pinacoteca di Brera nel 1838.

La storia dell’opera Adorazione dei Magi di Gaetano Previati

Gaetano Previati scrisse al fratello il 18 novembre 1892 informandolo di aver consegnato due bozzetti in vista di una mostra presso la Famiglia Artistica. Uno dei due era l’Adorazione dei Magi.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Adorazione dei Magi di Gaetano Previati

Previati dopo una breve militanza giovanile nella Scapigliatura milanese aderì alle sperimentazioni del Divisionismo. Ne fu un teorico e cercò anche di mettere insieme i diversi artisti per formare un movimento. Nonostante i suoi sforzi, però, Segantini, Pellizza da Volpedo, Morbelli e altri sperimentarono separatamente le loro ricerche.

La tecnica

Il dipinto Adorazione dei Magi di Previati è un olio su tela dalle dimensioni di 98 x 198 cm. I colori sono posati sulla tela tramite punti e filamenti colorati. In questo modo il colore risultante della superficie è percepibile ad una certa distanza. Infatti allontanandosi dal dipinto i tratti colorati si fondono sulla retina dell’occhio dell’osservatore e l’impressione è quella di un colore unico, vibrante e luminoso.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto intitolato Adorazione dei Magi di Gaetano Previati alterna zone di colore molto caldo e dorato con altre di colore più freddo e spento. Infatti centralmente gran parte della superficie del dipinto è occupata dall’abito del re Magio in primo piano. Il tessuto è realizzato con diversi interventi cromatici quali giallo, ocra e arancione. Ne risulta quindi un tono dorato molto caldo simile a quello che si trova sullo sfondo e su San Giuseppe.

I servitori nella parte destra sono risolti invece con marroni, grigi e toni più scuri. La parte sinistra nella quale si trova la Vergine presenta colori grigi e maggiore chiaroscuro. Il cielo infine risulta di un brillante turchese. La parte centrale è risolta con una unica tonalità di colore e chiaroscuro attenuato. Lateralmente invece si individuano zone in controluce e profonde ombre. A sinistra il chiaroscuro è più accentuato e il contrasto di luminosità è più evidente nella parte superiore della Vergine dove una luce mette in evidenza alcuni tratti dell’abito e il viso di Maria.

Lo spazio

L’Adorazione dei Magi di Gaetano Previati è ambientata in uno spazio aperto. Sullo sfondo si nota infatti una cinta muraria mentre in primo piano a destra alcuni elementi indicano lo spazio architettonico di una costruzione in muratura. Il primo piano verso destra è occupato dei Re Magi, da Maria e dal Bambino. In secondo piano invece sono rappresentati San Giuseppe e a destra i servitori. Sullo sfondo si sviluppa il fronte della folla che traversa il dipinto. La profondità infine è suggerita dalla sovrapposizione dei piani e da una accennata prospettiva aerea.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto di Gaetano Previati presenta una composizione molto articolata. Infatti il soggetto principale cioè la Sacra Famiglia si trova quasi all’estremità sinistra dell’opera. Simmetricamente a destra si trovano invece i piccoli servitori. La parte centrale è riservata interamente ad una ampia zona che ospita l’abito sontuoso e regale del re Magio. Inoltre il dipinto si può dividere quasi esattamente in due quadrati. Quello di sinistra ospita la scena dell’Adorazione con i personaggi principali. Quello di destra invece i servitori con il lungo strascico del re Magio e il paesaggio.

La direzione del movimento parte quindi da destra e finisce a sinistra in corrispondenza del bambino addormentato. Infatti tutti gli sguardi sono puntati su di lui. I personaggi raccolti in cerchio inoltre creano una sorta di nicchia protettiva intorno alla Vergine e al Bambino. Il dipinto è organizzato su direttrici oblique. Dai servitori una linea si sposta seguendo l’abito del re Magio verso la Madonna. Invece le oblique della capanna salgono da sinistra. Infine il paesaggio sullo sfondo crea una linea di base orizzontale insieme alla fascia del cielo.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Fernando Mazzocca, Michael F. Zimmermann, Chiara Vorrasi, Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni. Ediz. illustrata, Ferrara ArteData, uscita:07/03/2018, EAN:9788889793428
  • Nadia Righi, Micol Forti, Gaetano Previati. La passione. Catalogo della mostra (Milano, 20 febbraio-20 maggio 2018). Ediz. a colori, Silvana, Collana: Arte Anno edizione: 2018, EAN: 9788836639281
  • Simona Bartolena, Amore, passione e sentimento. Da Hayez a Cremona e Previati. Catalogo della mostra (Genova, 13 settembre 2019-06 gennaio 2020). Ediz. illustrata, SAGEP, Collana: Sagep arte, Anno edizione: 2019, EAN: 9788863736649

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 7 ottobre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Gaetano Previati intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Gaetano Previati, Adorazione dei Magi, sul sito della Pinacoteca di Brera di Milano.