Ballo campestre di Jean-Antoine Watteau

Nel Ballo campestre di Jean-Antoine Watteau la natura fa da sfondo alla spensierata vita della corte e dei nobili.

Jean-Antoine Watteau, Ballo campestre, 1720, olio su tela, cm 56 x 46. Edimburgo, National Gallery of Scotland

Indice

Descrizione del Ballo campestre di Jean-Antoine Watteau

Un gruppo di aristocratici è riunito in un giardino settecentesco decorato con una statua femminile classicheggiante. I partecipanti al ballo siedono in semicerchio e conversano divertiti. Intanto al centro un uomo e una giovane donna si confrontano nel ballo.

Interpretazioni e simbologia del Ballo campestre di Jean-Antoine Watteau

Nel settecento gli artisti dipinsero molte scene di questo tipo per i saloni dei palazzi. Infatti, gli aristocratici, amavano molto essere ritratti all’interno degli ambienti classicheggianti dei loro parchi. Le feste, nei parchi aristocratici, sono un genere molto diverso da quello delle scene realistiche con la vita dei contadini.

La statua femminile che appare in alto a destra raffigura probabilmente la dea Venere.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il dipinto di Watteau si trova alla National Gallery of Scotland di Edinburgo.

La storia dell’opera Ballo campestre di Jean-Antoine Watteau

Il dipinto fu realizzato nel 1720.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Ballo campestre di Jean-Antoine Watteau

Nel Ballo Campestre di Watteau il colore predomina sul disegno. Le forme, infatti, non sono racchiuse con un netto contorno, ma sembrano sfumate. Il fogliame degli alberi è una macchia di colore verde, che pare avere delle piccole foglie lucide. Gli artisti sposano il Rococò e abbandonano la serietà, i soggetti drammatici e il forte chiaroscuro dello stile barocco. Preferirono, invece, dipingere la vita serena e spensierata degli aristocratici. Infatti la corte e i nobili passavano il loro tempo tra feste campestri, cacce e balli di corte.

La tecnica

Il Ballo Campestre di Watteau è un olio su tela di 56 x 46 cm.

Il colore e l’illuminazione

Il Ballo Campestre ha un’atmosfera leggera e da sogno. Anche i colori contribuiscono a rendere questo spirito e sono stesi con tocchi rapidi e delicati. Si intravede l’orizzonte e il cielo in tema con la composizione pittoresca perché popolato da leggere nuvole bianche.

Lo spazio

La scena del convivio campestre si svolge nel parco di una residenza nobiliare. Infatti tra il verde si intravedono architetture ed una statua che decora la spazio. Inoltre un imponente vaso in pietra domina dall’alto. In primo piano sono dipinti i partecipanti del ballo e lo sfondo è rappresentato dall’archirettura e dalla folta vegetazione. A sinistra invece tra le fronde si intravede un brano di paesaggio.

La composizione e l’inquadratura

Il Ballo Campestre di Jean-Antoine Watteau ha una composizione verticale che mette in risalto la bellezza del giardino. Si possono vedere, infatti, a destra, delle architetture con un grande vaso e una statua. La nudità della donna scolpita fa riferimento alla statuaria classica, amata perché più decorativa ed elegante. Il centro della composizione è indicato dalla luce, infatti un lampo luminoso illumina le figure centrali. La donna in piedi è completamente illuminata come il giovane e le due ragazza sedute. I partecipanti alla festa sono seduti e formano un cerchio che parte dall’uomo in costume sulla sinistra. Prosegue, poi, verso destra e termina con il giovane dall’abito rosso.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Silvia Malaguzzi, Watteau, Giunti Editore, Dossier d’art, 2018, EAN: 9788809989597

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 31 dicembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Jean-Antoine Watteau intitolate:

Consulta la pagina dedicata al Ballo Campestre di Watteau sul sito della National Gallery of Scotland