Viale a Villa Borghese di Armando Spadini

Viale a Villa Borghese di Armando Spadini è una veduta dai toni poetici e personali di angolo del parco nel quale ha sede un noto Palazzo romano.

Armando Spadini, Viale a Villa Borghese, 1912, olio su tela, 75 x 62 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione di Viale a Villa Borghese di Armando Spadini

Alti alberi coprono il cielo e proiettano la loro ombra sul viale raffigurato al centro in basso del dipinto. Le fronde inoltre sembrano avvolgere lo spazio sopra la strada e creare un tunnel verde che accompagna la passeggiata.

Interpretazioni e simbologia di Viale a Villa Borghese di Armando Spadini

Spadini dopo il suo trasferimento a Roma ritrasse varie vedute della città. In questo caso dipinse un viale all’interno di Villa Borghese.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Questo dipinto si trova a Milano esposto alla Galleria d’Arte Moderna all’interno della collezione Grassi. Giunse al museo grazie alla donazione di Nedda Grassi Mieli del 1960.

La storia dell’opera Viale a Villa Borghese di Armando Spadini

Armando Spadini nacque nel 1883 e si trasferì nel 1910 a Roma. Questo dipinto fu realizzato quindi due anni dopo l’arrivo nella capitale.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Viale a Villa Borghese di Armando Spadini

L’opera è realizzata con pennellate separate di vari colori che creano la grande massa delle fronde. In basso invece il suolo è colorato con una trama di pennellate più compatta.

La tecnica

La veduta è una tela di 75 x 62 cm di grandezza dipinta con impasto di colori ad olio.

Il colore e l’illuminazione

Prevalgono sulla superficie del dipinto varie tonalità di verde e giallo. In basso poi una piccola zona che corrisponde al suolo è colorata con ocra e bruni.

Lo spazio

La prospettiva frontale del viale suggerisce la profondità della strada. Anche i tronchi che si susseguono verso il fondo contribuiscono a creare l’illusione di profondità.

La composizione e l’inquadratura

L’opera è di forma rettangolare e l’inquadratura verticale mette in risalto la grande massa degli alberi. Invece sul terreno si ripetono ritmicamente le ombre dei tronchi che corrono in profondità.

Articolo correlato

Vallata di Arturo Tosi

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • M. Fagiolo Dell’Arco, Scuola romana: pittura e scultura a Roma dal 1919 al 1943, Roma, De Luca, 1986

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 3 luglio 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Armando Spadini intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Armando Spadini

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Armando Spadini, Viale a Villa Borghese, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera