Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez

Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez ritrae il protagonista dell’Odissea che racconta i suoi viaggi presso la corte di Alcinoo.

Francesco Hayez, Ulisse alla corte di Alcinoo, 1814-1815, olio su tela, 381 x 535 cm. Napoli, Museo nazionale di Capodimonte

Indice

Descrizione di Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez

Ulisse al centro della scena è in piedi e piange coprendosi il viso con un lembo del mantello. Il re dei Feaci, Alcinoo, invece è seduto sul trono sulla sinistra e sfiora Ulisse con la mano sinistra. Il sovrano regge lo scettro reale con la mano destra. Intorno ai due personaggi assistono all’evento i membri della famiglia e della corte.

L’opera si ispira ad un episodio dell’Odissea di Omero. Poseidone provoca il naufragio dell’imbarcazione di Ulisse che giunge così sull’isola di Scheria abitata dai Feaci. Ulisse soccorso da Nausicaa, la figlia del re, è accolto presso la corte del re Alcinoo e narra le sue disavventure. Il re impietosito gli fornisce una nave per continuare il suo viaggio.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Esami 2020-2021

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez è un’opera mitologica custodita presso il Museo Nazionale di Capodimonte a Napoli.

Giuseppe Zurlo, il Ministro degli Interni di Napoli, scrisse a Francesco Hayez il 17 marzo 1814 e gli commissionò un dipinto per Gioacchino Murat. L’opera era destinata alla reggia di Capodimonte. Giuseppe Cicognara, presidente dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, fu incaricato di stabilire il soggetto, le dimensioni e il prezzo dell’opera. Il conte Cicognara era infatti protettore di Hayez e di altri giovani allievi dell’Accademia di Venezia. Il giovane Hayez ottenne così un assegno di Cinquanta Scudi Romani al mese per un anno. Al termine del periodo napoleonico a Napoli tornarono i Borboni e Ferdinando IV accettò di acquistare il dipinto anche se sospese l’assegno mensile al giovane artista.

L’artista e la società. La storia dell’opera Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez

Francesco Hayez dipinse quest’opera tra il 1814 e il 1815, intorno all’età di 23 anni. Si può considerare quindi un dipinto di formazione del suo periodo neoclassico. Hayez grazie ad Antonio Canova tornò a Roma dove riprese a lavorare all’opera. Intanto il Regno di Murat cadde e il giovane artista rischiò di perdere la sua protezione. Ferdinando I di Borbone-Due Sicilie I però acquistò il dipinto per sistemarlo nel museo di Capodimonte nel 1816.

Esistono altre versioni del dipinto. Una si trova all’Accademia di San Luca a Roma e una intitolata Ulisse alla corte di Alcinoo re dei Feaci è custodita presso la Collezione d’Arte della Banca d’Italia a Roma.

Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez dell’Accademia di San Luca a Roma

Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez dell'Accademia di San Luca a Roma
Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez dell’Accademia di San Luca a Roma

Francesco Hayez, Ulisse alla corte di Alcinoo, non datato (1814 -1815), olio su tela, 54 x 89 cm. Roma, Accademia di San Luca

Una copia dell’opera è conservata presso l’Accademia di San Luca a Roma. Rispetto alla versione di Napoli è di dimensioni ridotte. Misura infatti 54 cm di altezza e 89 cm di altezza.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Francesco Hayez, Ulisse alla corte di Alcinoo, sul sito dell’Accademia di San Luca di Roma.

Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez della Collezione d’Arte della Banca d’Italia a Roma

Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez della Collezione d’Arte della Banca d’Italia a Roma
Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez della Collezione d’Arte della Banca d’Italia a Roma

Francesco Hayez, Ulisse alla corte di Alcinoo re dei Feaci, non datato (1814 -1815), olio su tela, 68 x 98 cm. Roma, Collezione d’Arte della Banca d’Italia

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Francesco Hayez, Ulisse alla corte di Alcinoo re dei Feaci, sul sito della Collezione d’Arte della Banca d’Italia di Roma.

Le tre versioni differiscono per minimi dettagli. Inoltre le dimensioni sono diverse soprattutto rispetto alla versione custodita presso il Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Ulisse alla corte di Alcinoo di Francesco Hayez

Ulisse la corte di Alcinoo è un dipinto di Francesco Hayez di grandi dimensioni realizzato ad olio su una tela di 381 x 535 cm di grandezza.

Articolo correlato

Ulisse in atto di tendere l’arco di Giuseppe Grandi

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • F. Mazzocca (a cura di), Francesco Hayez. Ediz. illustrata, Silvana (5 novembre 2015) Collana: Cataloghi di mostre, ISBN-10: 8836632343 ISBN-13: 978-8836632343
  • Francesco Leone, Fernando Mazzocca, Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini. Catalogo della mostra (Forlì, 9 febbraio-16 giugno 2019). Ediz. a colori, Silvana Collana: Arte, 13 febbraio 2019, EAN: 9788836641437
  • F. Mazzocca (a cura di), Romanticismo. Catalogo della mostra (Milano, 26 ottobre 2018-17 marzo 2019). Ediz. a colori, Silvana (29 ottobre 2018) Collana: Arte, ISBN-10: 8836641008 ISBN-13: 978-8836641000

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 8 aprile 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Francesco Hayez intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Francesco Hayez

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Francesco Hayez, Ulisse alla corte di Alcinoo, sul sito del Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera