Pescatori in mare di Joseph Mallord William Turner

La natura impietosa e potente sembra segnare il destino dei Pescatori in mare dipinti da William Turner. Quest’opera fu la prima del giovane artista ad essere esposta alla Royal Academy nel 1796.

Joseph Mallord William Turner, Pescatori in mare (Fishermen at Sea), 1796, olio su tela, 91,4 x 122,2 cm. Londra, Tate Britain

Descrizione. I marinai tra le onde in balia di un pericoloso destino

Una piccola imbarcazione di pescatori è in balia delle onde e in pericolo. Infatti all’orizzonte si scorgono le sagome dei pericolosi scogli a punta detti “gli aghi”, al largo dell’Isola di Wight. Nel buio della notte marina la luna illumina con la sua forza la scena ma invece di aiutare i marinai in balia delle onde sembra mettere in luce la loro debolezza.

I Committenti e la storia espositiva

Pescatori in mare (Fishermen at Sea) fu il primo dipinto ad olio ad essere esposto alla Royal Academy nel 1796,  data nella quale William Turner aveva 21 anni. Il dipinto fu acquistato dalla Tate Britain nel 1972.

Lo stile del dipinto Pescatori in mare di Joseph Mallord William Turner

Il dipinto realizzato dal giovane William Turner è una marina notturna. Precisamente si tratta di un chiaro di luna. Il genere faceva parte della tradizione artistica del XVIII e in particolare trattato da artisti quali Horace Vernet, Philip de Loutherbourg e Joseph Wright di Derby. La natura potente e spaventosa fu un elemento stilistico determinante nel determinare il concetto di Sublime nel periodo romantico. Nel caso del dipinto Pescatori in mare (Fishermen at Sea) è la forte luce lunare che rappresenta la forza della natura. Infatti su tutta la scena domina la luce che illumina la barca in balia delle onde e che sovrasta la fioca lanterna che rappresenta la speranza dell’umanità. Analogamente ad altri dipinti di Turner la potenza della natura non risparmia gli uomini che la sfidano come in Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi.

Lo stile maturo di William Turner è ancora sul farsi come nei dipinti quali le vedute di Venezia e i dipinti metropolitani. Infatti i particolari della scena sono chiaramente rappresentati come l’imbarcazione, le onde e gli scogli insidiosi in lontananza. nonostante ciò il paesaggio marino è chiaramente determinato dall’uso della luce. Il colore, freddo e scuro, crea contrasti di luminosità drammatici che personificano la forza impietosa degli eventi naturali.

Approfondimenti

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Joseph Mallord William Turner, Pescatori in mare (Fishermen at Sea), sul sito dell Tate Britain di Londra.