Ti amo con la mia Ford di James Rosenquist

Ti amo con la mia Ford di James Rosenquist prende spunto dalle immagini pubblicitarie dipinte sui grandi cartelloni negli anni Cinquanta del Novecento.

James Rosenquist, Ti amo con la mia Ford, 1961, olio su tavola, 100,1 x 257 cm. Stoccolma, Moderna Museet

Indice

Descrizione del dipinto Ti amo con la mia Ford di James Rosenquist

Nella fascia superiore dell’opera è raffigurata la mascherina che copre il radiatore di un’auto. L’immagine è centrata sulla placchetta che riproduce la casa automobilistica. Simmetricamente poi si vedono i fari dell’auto. Nella fascia centrale è raffigurata invece una porzione del volto di una donna. La giovane sembra distesa e di lei si vede solo il profilo. In basso infine sono rappresentati alcuni spaghetti fortemente ingranditi e conditi con una salsa rossa.

Interpretazioni e simbologia dell’opera Ti amo con la mia Ford di James Rosenquist

James Rosenquist scelse come soggetto per questo suo dipinto un’automobile. Nell’ambito della Pop art alcuni artisti si concentrarono sugli oggetti feticcio della condizione sociale. L’automobile soprattutto se di prestigio ha sempre dato uno status al suo proprietario.

Rosenquist inoltre in quanto creatore di manifesti pubblicitari era molto esperto di immagini di massa. Le immagini che l’artista riproduce sulla sua tela sono infatti tratte dal mondo dei media. Se considerate nell’insieme possono raccontare una serata in un drive in. I giovani americani erano soliti frequentare il cinema all’aperto per trovare maggiore intimità chiusi nelle loro auto. Una lettura più filosofica potrebbe riguardare la critica al consumo di massa esploso negli anni ’60 del Novecento già partire dagli Stati uniti.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Ti amo con la mia Ford si trova alla Moderna Museet di Stoccolma dal 1964 grazie ad un acquisto.

La storia dell’opera Ti amo con la mia Ford

James Rosenquist dipinse Ti amo con la mia Ford nel 1961 all’età di 28 anni. Il dipinto è chiaramente ispirato al mondo della pubblicità su strada. L’artista infatti aveva realizzato diversi cartelloni pubblicitari di grande formato durante il suo apprendistato.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Ti amo con la mia Ford di James Rosenquist

Le immagini che si osservano nel dipinto di James Rosenquist sono realizzate con tecnica cartellonistica. Infatti presentano grandi campiture bidimesionali che permettono di individuare le superfici e le forme principali fortemente ingrandite.

La tecnica

Il dipinto di Rosenquist è un olio su tavola dalle dimensioni di 210 x 237,5 cm. L’artista continuò ad utilizzare le tecniche apprese in gioventù anche in seguito. Il dipinto è realizzato quindi con colori ad olio una tecnica che si avvicina molto alle vernici industriali che probabilmente l’artista utilizzava nella cartellonistica.

Il colore e l’illuminazione

La metà superiore del dipinto corrispondente al radiatore dell’auto e al profilo della donna è in bianco e nero con prevalenza di grigi. In basso invece gli spaghetti ingranditi sono di un colore molto caldo arancio e giallo. Il contrasto tonale tra grigio e arancione delle due parti è molto forte.

Lo spazio

Le tre fasce dipinte rappresentano tre soggetti ambientati in spazi diversi. Presuppongono quindi una diversa vicinanza dell’osservatore dall’oggetto. Infatti il volto della donna pare osservato in modo molto ravvicinato. Ancora più vicini allo sguardo sono gli spaghetti che risultano fortemente ingranditi. Le tre immagini sono dettagli quindi la distanza da considerare è quella tra oggetto e osservatore.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto intitolato Ti amo con la mia Ford di Rosenquist è strutturato su tre fasce. Nella fascia superiore, in bianco e nero è raffigurato il radiatore di un’automobile. Nella parte centrale invece il corpo di una donna. In basso infine la superficie che raffigura degli spaghetti ingranditi. Queste immagini l’artista le trasse da materiale fotografico pubblicato sul famoso magazine Life. Le due fasce superiori formano un’unica zona in bianco e nero di poco più della metà dell’altezza. In basso, invece, gli spaghetti colorati occupano meno della metà dell’opera. Le inquadrature dei tre dettagli sono di tipo cinematografico. Infatti la sequenza delle immagini suggerisce una narrazione.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Judith Goldman, Charles Baxter, James Rosenquist: This American Life, Rizzoli International, 2018, Testo in English, EAN: 9780847864010

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 6 settembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di James Rosenquist intitolate:

  • Ti amo con la mia Ford

Consulta la pagina dedicata al dipinto di James Rosenquist, Ti amo con la mia Ford, sul sito del Moderna Museet di Stoccolma.