Teologia di Raffaello

Teologia di Raffaello è uno dei tondi decorativi della volta nella Stanza della Segnatura che raffigura la personificazione in veste di giovane donna.

Raffaello Sanzio, Teologia, 1508, affresco, diam. 180 cm. Città del Vaticano, Musei Vaticani

Indice

Descrizione del dipinto Teologia di Raffaello

Al centro del tondo è dipinta una figura di donna abbigliata con un ampio vestito color porpora e un mantello verde. I capelli cono raccolti e coperti da un lungo velo chiaro e trasparente che ondeggia verso destra. I piedi nudi poggiano sulle nuvole. La donna tiene nella mano sinistra un pesante libro mentre con la destra indica verso il basso. A destra e a sinistra due putti alati mostrano delle tabelle biansate scure con le iscrizioni: DIVINA[RUM] RER[UM] NOTITIA .

La Teologia indossa abiti dai colori simbolici che rappresentano le Virtù Teologali. Il Rosso rappresenta la Carità. Il Verde indica la Speranza e il bianco la Fede. Questo modello iconografico fu ripreso da Giustiniano.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione della Teologia di Raffaello

Il tondo che raffigura la Teologia personificata fa parte della decorazione della volta della Stanza della Segnatura. L’ambiente si trova nelle stanze Vaticane a Città del Vaticano. Fu il Papa a commissionare l’opera al giovane Raffaello. Il dipinto accompagna altre tre personificazioni di Giustizia, Filosofia e Poesia.

Presso il Palais des Beaux-Arts di Lilla si trova un disegno preparatorio che raffigura il putto di destra. Invece all’Ashmolean Museum di Oxford è custodito un disegno utilizzato per la figura femminile e per quella della Poesia.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Teologia di Raffaello

La Teologia fu dipinta da Raffaello con tecnica ad affresco ed è all’interno di un tondo dal diametro di 180 cm. Lo sfondo dell’opera appare come un finto mosaico.

Il tondo presenta un fondo in oro che condiziona l’intero cromatismo dell’immagine. Infatti i colori sono tendenzialmente caldi, il rosso scuro dell’abito e gli incarnati. Il verde del mantello poi crea un contrasto di complementarietà con il rosso dell’abito e quindi risulta molto evidente. In basso invece le nuvole creano una base grigia e scura che sostiene le figure centrali.

La Teologia e i due putti sono disposti su una limitata profondità. Inoltre le figure sono tutte sul primo piano e si stagliano contro lo sfondo bidimensionale.

L’affresco ha una forma tonda e le figure al suo interno si adeguano compositivamente alla dimensione circolare.

Allegoria del Buon Governo in città di Ambrogio Loenzetti

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Pierluigi De Vecchi, Raffaello, Rizzoli, Milano 1975
  • Sylvia Ferino Pagden, M. Antonietta Zancan, Raffaello. Catalogo completo, Firenze 1989.
  • Paolo Franzese, Raffaello, Mondadori Arte, Milano 2008. ISBN 978-88-370-6437-2
  • Mario Dal Bello, Raffaello. Le madonne, Libreria Editrice Vaticana, 2012, EAN: 9788820987237
  • Antonio Forcellino, Raffaello. Una vita felice, 2 luglio 2009, Laterza, Collana: Economica Laterza, EAN: 9788842087472
  • Eugenio Gazzola, La Madonna Sistina di Raffaello. Storia e destino di un quadro, Quodlibet 2013
  • Claudio Strinati, Raffaello, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2016, EAN: 9788809994218
  • Claudio Strinati, Raffaello. Ediz. a colori, 2016, Scripta Maneant, EAN: 9788895847498

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 3 febbraio 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Raffaello Sanzio intitolate:

Le Madonne di Raffaello

Pala degli Oddi 1502-1503

La Pala Colonna 1503 – 1505

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Raffaello Sanzio, Teologia, sul sito del Musei Vaticani di Città del Vaticano.