Sepoltura delle ceneri di Temistocle nella terra attica di Giuseppe Bossi

Sepoltura delle ceneri di Temistocle nella terra attica di Giuseppe Bossi interpreta la vicenda storica con un dipinto dagli intenti educativi all’impegno civile.

Giuseppe Bossi, Sepoltura delle ceneri di Temistocle nella terra attica, 1806, olio su tavola, cm 60 x 119. Milano, Pinacoteca di Brera

Indice

Descrizione del dipinto Sepoltura delle ceneri di Temistocle nella terra attica di Giuseppe Bossi

Un folto gruppo di ateniesi è riunito intorno ad una fossa profonda scavata nel paesaggio attico. Un uomo poi è al suo interno e riceve il vaso con le ceneri di Temistocle per la sepoltura. Assistono alla scena persone del popolo, bambini donne e soldati. La scena infine si svolge in un paesaggio pianeggiante con lo sfondo di montagne.

Interpretazioni e simbologia dell’opera Sepoltura delle ceneri di Temistocle nella terra attica

Temistocle fu un generale ateniese. Gli avversari politici Alcmeonidi e Filaidi, a causa della sua politica favorevole ad Argo lo ostracizzarono nel 472 o 471 a.C. Temistocle si stabilì così ad Argo. Insieme a Pausania organizzò una sollevazione democratica contro Sparta a favore dell’Egemonia di Atene nel Peloponneso. Gli spartani lo condannarono così a morte e Temistocle riparò in Magna Grecia e poi a Magnesia dove morì. Pericle riabilitò la sua immagine in seguito presso gli Ateniesi.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Sepoltura delle ceneri di Temistocle nella terra attica è custodito presso la Pinacoteca di Brera a Milano.

La storia dell’opera Sepoltura delle ceneri di Temistocle nella terra attica di Giuseppe Bossi

Giuseppe Bossi compose attentamente l’opera producendo diversi studi. Si conoscono infatti molti disegni che testimoniano le diverse fasi di progettazione. Inoltre l’artista costruì attentamente ogni personaggio.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Sepoltura delle ceneri di Temistocle nella terra attica di Giuseppe Bossi

Giuseppe Bossi fu un pittore e intellettuale neoclassico di Milano. Frequentò l’Accademia di Brera e ottenne una borsa di studio per approfondire i modelli della classicità a Roma. Inoltre nel 1801 fu a Parigi dove frequentò gli artisti della città. Bossi nel 1805 scrisse “Sulla utilità politica delle Arti del Disegno”. L’artista in questo testo si allinea alle idee illuministe sulla funzione educativa civile della pittura. In Francia, David fu promotore della stessa funzione civile della pittura storica con opere come I littori riportano a Bruto i corpi dei suoi figli del 1789.

La tecnica

L’opera di Giuseppe Bossi è realizzata ad olio su una tavola di legno dalle modeste dimensioni di cm 60 x 119.

Il colore e l’illuminazione

I colori del primo piano sono caldi con qualche zona di azzurro sugli abiti. La parte riservata allo sfondo invece è di intonazione fredda e chiara. Infatti sulle montagne prevalgono il grigio e l’azzurro.

Lo spazio

L’ampiezza della pianura è costruita con indicatori spaziali di profondità come gli alberi presenti nel primo piano e sullo sfondo. Infatti nei tre piani i tronchi sono progressivamente più piccoli come anche i personaggi dipinti in lontananza. Inoltre la prospettiva aerea permette di apprezzare la profondità della scena fino all’orizzonte.

La composizione e l’inquadratura

La tavola di Giuseppe Bossi è rettangolare con sviluppo orizzontale. L’inquadratura panoramica permette di estendere la scena ad un ampio gruppo di figure e all’ambiente circostante. La struttura compositiva è estremamente equilibrata e centrale. Infatti il gruppo di persone si dispone creando un ovale intorno alla fossa posta sulla verticale centrale. Anche il paesaggio di fondo e il primo piano sono separati da una linea orizzontale che corrisponde alla metà del dipinto.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • C. Nenci (a cura di), Le memorie di Giuseppe Bossi. Diario di un artista nella Milano napoleonica 1807-1815, Di fronte e attraverso. Storia dell’arte, EAN: 9788816406896

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 17 luglio 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giuseppe Bossi intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giuseppe Bossi, Sepoltura delle ceneri di Temistocle nella terra attica, sul sito della Pinacoteca di Brera di Milano e sul sito dei Beni Culturali.