San Francesco riceve le stimmate di Giotto

San Francesco riceve le stimmate è un affresco di Giotto e aiuti nel quale il Santo entra in contatto con Gesù Serafino che compie il miracolo dall’alto.

Giotto, San Francesco riceve le stimmate, 1295-1299 circa, affresco, 270 x 230. Assisi, Basilica superiore

Indice

Descrizione dell’affresco San Francesco riceve le stimmate di Giotto

San Francesco è inginocchiato sulla roccia del monte Verna. Accanto a lui, a sinistra, è costruito un piccolo romitorio del quale si vede l’ingresso. In alto a destra un angelo si libra nel cielo con le braccia aperte e guarda verso il Santo. Delle linee sottili inoltre collegano le mani, i piedi e il costato della figura alle stesse parti del Santo in basso. Infine nell’angolo in basso a destra un fratello francescano è seduto di fronte ad una chiesa e legge con un libro tra le mani.

Interpretazioni e simbologia del dipinto San Francesco riceve le stimmate di Giotto

San Francesco riceve le stimmate è la scena numero diciannove delle 28 scene riguardanti la storia di San Francesco dipinte da Giotto e aiuti. Francesco stava pregando sul monte Verna. Improvvisamente in alto vide Cristo crocifisso in veste di Serafino. In seguito a questa apparizione sul corpo di Francesco comparvero le stimmate sulle mani, sui piedi e nel fianco destro. Giotto progettò quest’opera ispirandosi all’iconografia già presente nella tradizione dei pittori italiani della prima metà del Duecento. Il modello venne poi replicato in seguito fin oltre il Rinascimento.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

L’affresco che rappresenta il Santo mentre riceve le stimmate si trova all’interno della Basilica superiore di Assisi.

La storia dell’opera San Francesco riceve le stimmate di Giotto

Giotto dipinse le 28 scene delle storie di San Francesco intorno al 1295 e 1299. L’artista al tempo aveva superato di poco i 30 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile dell’opera San Francesco riceve le stimmate di Giotto

Secondo Cennino Cennini, Giotto fu l’artefice del passaggio dall’arte bizantina all’immaginario cristiano dell’arte latina. Infatti le sue opere rappresentano un anticipo della pittura rinascimentale. Gli spazi delle scene inoltre diventano credibili grazie all’utilizzo di una prospettiva intuitiva. Le forme assumono poi consistenza per via dell’uso del chiaroscuro. Le scene diventano infine reali perché Giotto inserì particolari quotidiani e dettagli ambientali.

Nell’affresco infatti anche se non del tutto in modo corretto sul monte crescono alcuni alberelli dalle chiome folte. In basso poi sotto la figura di San Francesco si vedono alcune piantine che crescono nelle fessure della roccia. Anche il francescano seduto in basso è ritratto in una posa realistica con una gamba flessa e l’altra stesa sul terreno.

La tecnica

Giotto e aiuti dipinsero questa scena delle storie di San Francesco con tecnica ad affresco su una superficie di 270 X 230 cm.

Il colore e l’illuminazione

Nella parte inferiore dell’affresco predomina il color ocra del monte. Le architetture invece presentano colori più vivi come il giallo a destra e l’ocra rossa a sinistra. La figura del Santo e del francescano invece sono più scure e il saio è di colore marrone. Invece nel cielo dal colore blu scuro emerge nettamente a destra la figura di Gesù Serafino colorata con toni caldi di giallo e ocra rossa.

Lo spazio

La scena si svolge in un paesaggio naturale nel quale sono inserite due architetture. Gli edifici sono rappresentati con una prospettiva intuitiva poco raccordata al paesaggio. Infatti anche la grandezza delle figure dei francescani non risulta proporzionata a quella degli edifici religiosi.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto di Giotto e aiuti è di forma rettangolare con proporzioni molto vicine al quadrato. La scena si svolge in gran parte nella metà inferiore dell’opera mentre la metà superiore è suddivisa tra la cima del monte a sinistra e Gesù Serafino a destra.

La scena presenta una struttura compositiva obliqua che si raccorda in forma triangolare. Infatti Gesù è collegato con il Santo in basso da linee oblique. Entrambe le figure poi poggiano sulla diagonale che scende da destra in alto. Infine i due francescani e le due architetture sono collegati da una direttrice obliqua a partire dall’angolo in basso a destra.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Elisabeth Crouzet Pavan, Inferni e paradisi. L’Italia di Dante e Giotto, 2007, Fazi Collana: Le terre, EAN: 9788881128334
  • Alessandro Tomei, Giotto. La pittura, 2016, Giunti Editore Collana: Dossier d’art, EAN: 9788809991729

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 15 novembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giotto intitolate:

Le storie di San Francesco

  1. Omaggio dell’uomo semplice
  2. San Francesco dona il mantello al povero
  3. Sogno delle armi
  4. Preghiera in San Damiano
  5. San Francesco rinuncia ai beni terreni
  6. Sogno di Innocenzo III
  7. La conferma della Regola
  8. Apparizione di san Francesco su un carro di fuoco
  9. Visione dei troni
  10. Cacciata dei diavoli da Arezzo
  11. San Francesco davanti al Sultano
  12. San Francesco in estasi
  13. Il Presepe di Greccio
  14. Miracolo della sorgente
  15. Predica agli uccelli
  16. Morte del cavaliere di Celano
  17. Predica davanti ad Onorio III
  18. San Francesco appare al Capitolo di Arles
  19. San Francesco riceve le stimmate
  20. Morte di San Francesco
  21. Visione di frate Agostino e del vescovo di Assisi
  22. Girolamo esamina le stimmate
  23. Saluto di santa Chiara e delle sue compagne a san Francesco
  24. Canonizzazione di san Francesco
  25. San Francesco appare a Gregorio IX
  26. Guarigione dell’uomo di Lleida
  27. Confessione della donna resuscitata
  28. San Francesco libera l’eretico Pietro di Alife

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giotto, San Francesco riceve le stimmate, sul sito della Basilica superiore di Assisi.