Saliera di Francesco I di Benvenuto Cellini

La Saliera di Francesco I di Benvenuto Cellini è un manufatto dell’artista fiorentino di alta oreficeria considerato un capolavoro del manierismo europeo.

Benvenuto Cellini, Saliera di Francesco I, 1540-1543, oro, ebano e smalti, h cm 26. Vienna, Kunsthistoriches Museum

Indice

Descrizione della Saliera di Francesco I di Benvenuto Cellini

Una figura femminile e una maschile siedono agli opposti su una base ovale. Sono entrambe nude e intrecciano le gambe al centro in prossimità di un piccolo bacile. La donna porta una cornucopia e i suoi capelli sono decorati con frutta e fiori. Inoltre, siede sopra ad un cuscino che ricorda la pelle di un elefante e porta la sua mano sinistra al seno. L’uomo, invece, impugna un tridente e siede su una conchiglia trainata da cavalli marini. Nel gruppo infine è inserito anche un tempietto e alcuni mascheroni decorano il bacile centrale. Alcuni strumenti impiegati per il lavoro della terra e nel mare sono sparsi sulla base.

Interpretazioni e simbologia della Saliera di Francesco I di Benvenuto Cellini

I due personaggi scolpiti rappresentano la dea Cerere e Nettuno. La dea della terra incrocia le sue gambe con il dio dei mari e dalla loro unione viene prodotto il sale. Cerere infatti sostiene una cornucopia che simboleggia l’abbondanza. Le altre figure che compaiono sotto le due principali sono l’Aurora, il Giorno, il Crepuscolo e la Notte. Inoltre compaiono i venti che agitano terra e cielo.

I Committenti, le collezioni e la storia espositiva e la collocazione

Carlo IX di Francia donò la Saliera di Francesco I all’arciduca Ferdinando II del Tirolo. Il sovrano ringraziò in tal modo l’arciduca per aver favorito il suo matrimonio con Elisabetta d’Austria. La Saliera passò così agli Asburgo e dal 1871 si trova esposta presso il Kunsthistorisches Museum di Vienna.

La storia dell’opera

Benvenuto Cellini ebbe l’idea di creare una saliera originale ed estremamente preziosa in seguito alla richiesta del cardinale Ippolito d’Este. Il committente chiese quindi a Luigi Alamanni e Gabriele Cesano, due intellettuali alle sue dipendenze, di indicare il soggetto adeguato all’artista. Cellini, però, non accettò le indicazioni dei due uomini e realizzò un modello in cera che fu molto apprezzato dal cardinale. Purtroppo i costi per la realizzazione erano molto alti e il committente rinunciò alla saliera. Benvenuto Cellini si recò poi in Francia nel settembre del 1540. L’artista fu ospitato da Francesco I che gli mise a disposizione molte risorse per le sue creazioni e gli diede la possibilità di realizzare finalmente il suo ambizioso progetto.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile della Saliera di Francesco I di Benvenuto Cellini

Benvenuto Cellini realizzò la Saliera di Francesco I tra il 1540 e il 1543. In quegli anni l’artista si trovava in Francia. Gli storici considerano il manufatto un capolavoro di alta oreficeria. Le figure sono realizzate con grande attenzione e anche i più piccoli particolari sono curati. Sebbene sia alto solo 26 cm, si tratta di una importante testimonianza del Manierismo in Europa. Inoltre è evidente la ricerca di forme eleganti, armoniose e il gusto ricercato tipico del Manierismo. Le allegorie dei momenti del giorno derivano invece dalle tombe di Giuliano e Lorenzo de’ Medici scolpite nella cappella Palatina di San Lorenzo a Firenze.

La tecnica

L’opera di piccolo formato di Benvenuto Cellini fu realizzata in oro e smalto. Le figure poggiano su una base ellittica in ebano.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Benvenuto Cellini intitolate:

Bibliografia

  • Benvenuto Cellini, E. Camesasca (curatore), Vita, 27 giugno 1985, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli, Collana: Classici, EAN: 9788817165327

Scheda in aggiornamento. Torna fra qualche giorno e troverai ulteriori approfondimenti!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 17 maggio 2019.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Benvenuto Cellini, Saliera di Francesco I, sul sito del Kunsthistoriches Museum di Vienna.