Ritratto di uomo con statuetta di Agnolo Bronzino

Il Ritratto di uomo con statuetta di Agnolo Bronzino è un dipinto dal tema che ricorre spesso nella carriera dell’artista.

Agnolo Bronzino, Ritratto di uomo con statuetta, 1545-1555 circa, olio su tavola trasferito su tela, 99 x 79 cm. Parigi, Museo del Louvre

Indice

Descrizione del Ritratto di uomo con statuetta di Agnolo Bronzino

Nel dipinto del Bronzino è raffigurato un giovane uomo in abiti scuri e seri. A sinistra inoltre è dipinta una statuetta classica.

Interpretazioni e simbologia del Ritratto di uomo con statuetta

Bronzino dipinse altre volte opere dalla stessa struttura compositiva e iconica che si ritrova in Ritratto di uomo con statuetta. Lo stesso elemento classico è presente poi nel ritratto di giovane uomo con liuto e nel ritratto di Ugolino Martelli.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il ritratto di uomo con statuetta del Bronzino si trova al Museo del Louvre di Parigi.

La storia del Ritratto di uomo con statuetta di Agnolo Bronzino

Agnolo Bronzino dipinse il Ritratto di uomo con statuetta intorno al 1545 – 1555 circa ad un’età matura di ormai oltre 40 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del Ritratto di uomo con statuetta di Agnolo Bronzino

Angelo Di Cosimo detto il Bronzino è ricordato come un grande ritrattista del periodo manierista che lavorò in Italia e in Francia. L’artista nacque nel 1503 a Firenze e morì nel 1572. La pittura di Agnolo Bronzino riflette quella del suo maestro Jacopo Pontormo. Nei dipinti si ritrovano Infatti atmosfere fredde e posizioni eleganti come richieste dalla committenza aristocratica del suo tempo.

La tecnica

Il ritratto di Agnolo Bronzino che raffigura un uomo con una statuetta classica è un olio su tavola che venne poi trasferito su tela. Le sue misure sono 99 x 79 cm.

Il colore e l’illuminazione

Testo in preparazione

Lo spazio

Il giovane uomo con statuetta tra le mani si trova in un ambiente interno poco illuminato. Non vi sono quindi dettagli ambientali se non una tenda raffigurata a destra. Nell’ombra invece a sinistra si intravede un ingresso su di una parete frontale definita dallo spigolo in alto. La profondità della scena dipinta e quindi limitata dal primo piano all’ingresso di fondo.

La composizione e l’inquadratura

Testo in preparazione

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Antonio Paolucci, Bronzino. Ediz. illustrata, 2002, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, EAN: 9788809026421
  • C. Falciani, A. Natali, Bronzino. Pittore e poeta alla corte dei Medici. Catalogo della mostra (Firenze, 24 settembre 2010-23 gennaio 2011), 2010, EAN: 9788874611539
  • Antonio Geremicca, Agnolo Bronzino. «La dotta penna al pennel dotto pari», Universitalia, Collana: Horti Hesperidum. Monografie, 2013, EAN:9788865073407, ISBN:8865073403
  • Agnolo Bronzino: The Muse of Florence, New Academia Publishing, LLC, 2014 EAN:9780991504770, ISBN:0991504771

Scheda in aggiornamento. Torna fra qualche giorno e troverai ulteriori approfondimenti!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 28 novembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Agnolo Bronzino intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Agnolo Bronzino, Ritratto di uomo con statuetta, sul sito del Museo del Louvre di Parigi.