Resurrezione di Agnolo Bronzino

Nella Resurrezione di Agnolo Bronzino una folla di angeli accompagna l’ascesa di Gesù dopo la morte mentre i soldati fuggono spaventati.

Agnolo Bronzino, Resurrezione, 1552, olio su tavola. Firenze, Basilica della Santissima Annunziata

Indice

Descrizione del dipinto Resurrezione di Agnolo Bronzino

Cristo risorto si libra in alto creando panico e confusione tra i soldati presenti all’evento. In basso dei corpi di giovani sono riversi a terra mentre altri scappano atterriti dalla visione. Due angeli affiancano poi l’ascensione di Cristo mentre uno di loro tiene aperta la pietra tonda che chiude il sepolcro. In alto infine schiere di angeli apteri, cioè privi di ali, accompagnano la Resurrezione.

Interpretazioni e simbologia del dipinto Resurrezione di Agnolo Bronzino

Bronzino dipinse la sua interpretazione dell’evento centrale dei Vangeli. In seguito alla sua morte per crocifissione, Gesù il terzo giorno risorge. Cristo lascia il sepolcro e appare così alle donne che lo hanno pianto e ad alcuni discepoli. Nei Vangeli sono viene narrato durante il suo svolgimento il fatto testimoniato però dal sepolcro vuoto e le apparizioni di Gesù.

I quattro evangelisti descrivono l’evento con la presenza di uno o due angeli o uomini che fanno rotolare la pietra che chiude il sepolcro. Matteo introduce la figura dei soldati che si spaventano mentre Marco e Luca pongono sulla scena la Maddalena e l’altra discepola impaurita dal fatto.

Cristo risorge quindi vittorioso sulla morte e impugna una croce con il vessillo crociato come in altre opere che interpretano la Resurrezione di Gesù.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La Resurrezione dipinta da Agnolo Bronzino è esposta alla Basilica della Santissima Annunziata di Firenze.

La storia dell’opera Resurrezione di Agnolo Bronzino

La Resurrezione del Bronzino risale al 1552 anno nel quale l’artista era alla soglia dei 50 anni e quindi già molto famoso a Firenze.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Resurrezione di Agnolo Bronzino

Il Bronzino lavorò presso la corte di Cosimo I de’ Medici granduca di Toscana a metà Cinquecento. Fu un interprete del Manierismo italiano è un importante ritrattista dell’epoca. Nacque nel 1503 e morì nel 1572.

La tecnica

Il dipinto intitolato Resurrezione è un olio su tavola.

Il colore e l’illuminazione

Testo in preparazione

Lo spazio

La Resurrezione è un’imponente scena dipinta all’interno di un paesaggio naturale. In basso le figure distese a terra sono raffigurate in primo piano. Salendo verso l’alto e verso la figura di Cristo i personaggi sono arretrati Nel secondo piano come Gesù risorto. Nello spazio racchiuso dalla centina incorniciata dall’arco architettonico la profondità aumenta ed è rivolta verso le quinte celestiali sulle quali sono disposte due file angeliche. La progressiva diminuzione delle figure verso l’alto suggerisce quindi una certa profondità e dinamicità dello spazio.

La composizione e l’inquadratura

Testo in preparazione

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Antonio Paolucci, Bronzino. Ediz. illustrata, 2002, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, EAN: 9788809026421
  • C. Falciani, A. Natali, Bronzino. Pittore e poeta alla corte dei Medici. Catalogo della mostra (Firenze, 24 settembre 2010-23 gennaio 2011), 2010, EAN: 9788874611539
  • Antonio Geremicca, Agnolo Bronzino. «La dotta penna al pennel dotto pari», Universitalia, Collana: Horti Hesperidum. Monografie, 2013, EAN:9788865073407, ISBN:8865073403
  • Agnolo Bronzino: The Muse of Florence, New Academia Publishing, LLC, 2014 EAN:9780991504770, ISBN:0991504771
  • Sefy Hendler, Un mostro grazioso e bello. Bronzino e l’universo burlesco del Nano Morgante., Maschietto Editore, prima edizione edizione, 2016, Collana: Iconologia, ISBN-10: 8863941130 ISBN-13: 978-8863941135

Scheda in aggiornamento. Torna fra qualche giorno e troverai ulteriori approfondimenti!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 1 dicembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Agnolo Bronzino intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Agnolo Bronzino, Resurrezione, sul sito della Basilica della Santissima Annunziata di Firenze.