Madonna col bambino e San Giovannino di Raffaello Sanzio

La Bella giardiniera (Belle Jardinière) è un altro titolo con il quale è conosciuta questa opera di Raffaello. Fu nell’Ottocento che  gli storici  diedero il nome di Bella giardiniera all’opera Madonna col bambino e San Giovannino. Lo spazio nel quale sono inserite le figure pare, infatti, un giardino curato piuttosto che un ambiente naturale. 

Raffaello Sanzio, Madonna col bambino e San Giovannino, 1507, olio su tavola, cm 182 x 80. Parigi, Musée du Louvre

La Madonna con Bambino e San Giovannino fu un tema caro a Raffaello

Madonna col bambino e San Giovannino di Raffaello è un’opera conosciuta anche con il titolo La bella giardiniera. Madonna col bambino e San Giovannino è una delle numerose varianti che Raffaello realizzò rispetto a dipinti dallo stesso titolo. Un esempio è la Madonna del Cardellino che si trova agli Uffizi di Firenze, poi La Sacra famiglia Canigiani che si trova a Monaco alla Altepinakothek, ancora, la Madonna del Prato che si trova a Vienna al Kunsthistorisches Museum.

I tre personaggi che danno nome al dipinto sono circondati da un paesaggio naturale molto ordinato. Si nota, infatti, la presenza dell’attività di governo del territorio dell’uomo. La Madonna è seduta su di una pietra, con il corpo rivolto a sinistra. Il volto della Vergine è rivolto in basso, verso Gesù Bambino appoggiato contro le gambe della madre. A destra di Maria si trova, invece, il piccolo Battista, inginocchiato e rivolto verso il Bambino. Ai piedi dei personaggi, sul prato, sono dipinte erbe di varie specie mentre sul fondo si può vedere un paesaggio con alcune costruzioni.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Madonna con Bambino e San Giovannino

Una grande naturalezza si evidenzia nella descrizione delle figure. Il paesaggio, poi, è dipinto con grande abilità, mentre le figure si integrano in esso in modo molto realistico. Il modellato dei bambini è naturale. Nella Madonna del Cardellino, invece, il torso di Gesù Bambino ha un impianto muscolare maturo.

Il colore e la luce

Un colore caldo e dorato si distribuisce su tutto il primo piano mentre l’orizzonte tende all’azzurro. Gli elementi lontani del paesaggio sono, infatti, realizzati tenendo conto della prospettiva aerea. Tra i colori, per saturazione, spicca il corsetto rosso della Madonna.

Lo spazio

Non vi sono indicatori di prospettiva geometrica. Infatti la mancanza di architetture destina la costruzione dello spazio alle prospettive di profondità. La prospettiva aerea suggerisce la lontananza con il variare di saturazione, chiarezza, contrasti, definizione dei contorni e delle superfici. La diminuzione progressiva degli oggetti verso lo sfondo crea la distanza dal primo piano. L’innalzamento della linea dell’orizzonte verso il bordo superiore del quadro contribuisce a determinare la profondità dell’intera scena dipinta.

La composizione e l’inquadratura

Il classicismo della Madonna col Bambino e San Giovannino è molto rigoroso nell’impostazione spaziale. Le figure sono comprese all’interno di un triangolo compositivo che ha l’apice sul capo della Vergine. Il movimento apparente guida il nostro sguardo a transitare da un volto verso l’altro seguendo gli sguardi dei personaggi. Infatti, San Giovannino guarda verso Gesù che, a sua volta, osserva la Madre. L’inquadratura pone esattamente al centro il gruppo di figure. Ai loro lati, come in basso e in alto, si trovano uniformi zone di paesaggio che pongono esattamente al centro i tre soggetti.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Raffaello Sanzio, Madonna con bambino e San Giovannino sul sito del Museé du Louvre di Parigi