Madonna col bambino e San Giovannino di Raffaello Sanzio

Madonna col bambino e San Giovannino di Raffaello Sanzio è una celebre opera conosciuta a partire dall’Ottocento anche con il titolo di Belle Jardinière.

Raffaello Sanzio, Madonna col bambino e San Giovannino, 1507, olio su tavola, 122 x 80 cm. Parigi, Musée du Louvre

Indice

Descrizione di Madonna col bambino e San Giovannino di Raffaello Sanzio

La Madonna è seduta su una pietra, con il corpo rivolto a sinistra. Il volto della Vergine è inclinato verso il basso in direzione del Figlio appoggiato contro le gambe della madre. A destra di Maria si trova, invece, il piccolo Battista, inginocchiato e rivolto verso Gesù. Ai piedi dei personaggi, sul prato, sono dipinte erbe di varie specie mentre sul fondo si può vedere un paesaggio con alcune costruzioni.

Interpretazioni e simbologia della Madonna col bambino e San Giovannino di Raffaello Sanzio

Madonna col bambino e San Giovannino di Raffaello è un’opera conosciuta anche con il titolo di Belle Jardinière. Il dipinto è una delle numerose varianti che Raffaello realizzò rispetto allo stesso tema iconografico. Un esempio è la Madonna del Cardellino che si trova agli Uffizi di Firenze, poi La Sacra famiglia Canigiani che si trova a Monaco alla Altepinakothek, ancora, la Madonna del Prato che si trova a Vienna al Kunsthistorisches Museum.

I tre personaggi che danno nome al dipinto sono circondati da un paesaggio naturale molto ordinato. Si nota, infatti, la presenza dell’attività di governo del territorio dell’uomo che ha suggerito il titolo di Belle Jardinière.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Filippo Sergardi, appartenente ad una antica famiglia di Siena, commissionò il dipinto a Raffaello. Francesco I di Francia acquistò poi l’opera conservata a Siena portandola a Parigi. Madonna col bambino e San Giovannino si trova a Parigi, al Musée du Louvre.

L’artista e la società. La storia dell’opera Madonna col bambino e San Giovannino di Raffaello Sanzio

Raffaello dipinse la Madonna col bambino e San Giovannino nel 1507, all’età di 24 anni. L’artista la dipinse a Firenze poco prima di partire per Roma e probabilmente la lasciò incompiuta. Secondo Vasari, Rodolfo del Ghirlandaio la terminò dipingendo il manto della Vergine.

Nel tempo il dipinto acquistò una grande fama e molti artisti ne realizzarono copie conservate in diverse parti del mondo.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Madonna con Bambino e San Giovannino

Una grande naturalezza si evidenzia nella descrizione dei personaggi. Il paesaggio, poi, è dipinto con grande abilità, mentre le figure si integrano in esso in modo realistico. Il modellato dei bambini è naturale diversamente da altri come ne La madonna del cardellino nella quale appare maturo.

La tecnica

La Belle Jardinière è una tela di Raffaello dipinta con velature di colore ad olio dalle dimensioni di cm 122 x 80 cm.

Il colore e la luce

Un colore caldo e dorato si distribuisce su tutto il primo piano mentre l’orizzonte tende all’azzurro. Gli elementi lontani del paesaggio sono, infatti, realizzati tenendo conto della prospettiva aerea. Tra i colori, per saturazione, spicca il corsetto rosso della Madonna.

Lo spazio

Non vi sono indicatori di prospettiva geometrica. Infatti la mancanza di architetture destina la costruzione dello spazio alle prospettive di profondità. La prospettiva aerea suggerisce la lontananza con il variare di saturazione, chiarezza, contrasti, definizione dei contorni e delle superfici. La diminuzione progressiva degli oggetti verso lo sfondo crea la distanza dal primo piano. L’innalzamento della linea dell’orizzonte verso il bordo superiore del quadro contribuisce a determinare la profondità dell’intera scena dipinta. Infine La figura della Vergine acquista una monumentalità determinata dal punto di vista della composizione.

La composizione e l’inquadratura

ll dipinto di forma rettangolare è sviluppato in verticale. L’inquadratura pone esattamente al centro il gruppo di figure. Ai loro lati, come in basso e in alto, si trovano uniformi zone di paesaggio che pongono esattamente al centro i tre soggetti.

Il classicismo della Madonna col Bambino e San Giovannino è molto rigoroso nell’impostazione spaziale. Le figure sono comprese all’interno di un triangolo compositivo che ha l’apice sul capo della Vergine. Il movimento apparente guida il nostro sguardo a transitare da un volto verso l’altro seguendo gli sguardi dei personaggi. Infatti, San Giovannino guarda verso Gesù che, a sua volta, osserva la Madre.

In questo dipinto Raffaello raggiunse la perfezione formale e compositiva che caratterizza i successivi dipinti. I gesti sono misurati e la composizione è molto equilibrata tra il campanile e l’albero di sinistra. Anche le nuvole sospese ai lati contribuiscono a creare una certa simmetria nel paesaggio.

Articolo correlato

Madonna col Bambino e Sant’Anna di Leonardo da Vinci

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Pierluigi De Vecchi, Raffaello, Rizzoli, Milano 1975
  • Sylvia Ferino Pagden, M. Antonietta Zancan, Raffaello. Catalogo completo, Firenze 1989.
  • John Shearman, Studi su Raffaello, edizione italiana a cura di Barbara Agosti e Vittoria Romani, Electa, Milano 2007
  • Paolo Franzese, Raffaello, Mondadori Arte, Milano 2008. ISBN 978-88-370-6437-2
  • Mario Dal Bello, Raffaello. Le madonne, Libreria Editrice Vaticana, 2012, EAN: 9788820987237
  • Antonio Forcellino, Raffaello. Una vita felice, 2 luglio 2009, Laterza, Collana: Economica Laterza, EAN: 9788842087472
  • Eugenio Gazzola, La Madonna Sistina di Raffaello. Storia e destino di un quadro, Quodlibet 2013
  • Claudio Strinati, Raffaello, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2016, EAN: 9788809994218
  • Claudio Strinati, Raffaello. Ediz. a colori, 2016, Scripta Maneant, EAN: 9788895847498

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 25 dicembre 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Raffaello intitolate:

Le Madonne di Raffaello

Leggi La vita e tutte le opere di Raffaello

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Raffaello Sanzio, Madonna con bambino e San Giovannino sul sito del Museé du Louvre di Parigi

Chiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure la biografia dell’artista? Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it gli aggiornamenti saranno pubblicati esclusivamente sul sito. Non inviamo materiali tramite e-mail.

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.