Processione a Prestinone di Val Vigezzo di Carlo Fornara

Processione a Prestinone di Val Vigezzo di Carlo Fornara fu dipinto dal maestro vigezzino nel periodo in cui era molto vicino a Giovanni Segantini.

Carlo Fornara, Processione a Prestinone di Val Vigezzo, 1898, olio su tela. Broletto di Novara Galleria d’Arte Moderna Paolo e Adele Giannoni

Indice

Descrizione del dipinto intitolato Processione a Prestinone di Val Vigezzo di Carlo Fornara

Nell’opera intitolata La processione a Prestinone, Carlo Fornara dipinge una veduta di Prestinone. Il paese infatti si trova proprio al centro dell’opera. Si vede anche la chiesa bianca con il campanile. La processione religiosa avanza verso il fronte del dipinto e la guida un uomo vestito con ampi abiti scuri che regge un alto gonfalone di colore rosso. Donne e bambini lo seguono poi in corteo e alcuni reggono una grande croce coperta da un telo. Inoltre un’altra croce si intravede da lontano. La stradina che percorrono i fedeli è lastricata di pietre bianche tra le quali spuntano ciuffi d’erba verde. A sinistra un muretto a secco di grandi pietre delimita il percorso. Infine a destra la strada lascia il posto a un prato in discesa.

Interpretazioni e simbologia dell’opera Processione a Prestinone di Val Vigezzo di Carlo Fornara

Carlo Fornara nacque a Prestinone di Val Vigezzo e dipinse molti paesaggi della sua zona. Fece due viaggi in Francia e un soggiorno in Sudamerica. Dal 1922 però si trasferì nuovamente e definitivamente a Prestinone fino al 1968 anno della sua morte all’età di 97 anni.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Processione a Prestinone di Val Vigezzo si trova presso il Broletto di Novara Galleria d’arte moderna Paolo e Adele Giannoni.

La storia dell’opera Processione a Prestinone di Val Vigezzo di Carlo Fornara

L’opera di Carlo Fornara fu dipinta nel 1898 quando l’artista aveva circa 27 anni ed era già in contatto con Segantini e l’ambiente divisionista italiano.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Processione a Prestinone di Val Vigezzo di Carlo Fornara

Carlo Fornara fu un protagonista dell’arte della Val Vigezzo. Nacque da una famiglia di origini contadine e si formò presso Enrico Cavalli alla Scuola d’Arte Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore. Fu considerato inoltre il caposcuola del gruppo di artisti che animò l’ambiente pittorico della valle tra Ottocento e Novecento. Grazie al suo maestro si avvicinò alla pittura francese contemporanea.

Nel 1891 partecipò poi alla prima Triennale di Brera a Milano dove si avvicinò alla sperimentazione divisionista. Fu collaboratore di Giovanni Segantini del quale divenne assistente a Maloja. Prima della sua svolta divisionista Carlo Fornara utilizzava una pittura materica realizzata con spatole e pennellate evidenti. Infine elaborò una propria interpretazione divisionista creando superfici con pennellate separate nei colori accostati senza sfumatura attraverso filamenti sottili.

La tecnica

Processione a Prestinone di Val Vigezzo è un dipinto ad olio su tela.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto di Fornara presenta tonalità brillanti e assolate. In basso i colori sono più grigi mentre in alto predominano i toni di verde e azzurro. Una nota calda è rappresentata dallo stendardo, dalla gente che avanza e dai due alberi dai colori autunnali. La luce infine colpisce la scena dall’alto e sinistra e crea ombre leggere sulla strada e sul prato a destra.

Lo spazio

La processione si svolge su di una strada acciottolata di montagna e sullo sfondo si intravede la chiesa del paesino. La strada che arriva fino al primo piano crea inoltre una decisa prospettiva che corre verso il paese lontano. Quindi dal primo piano lo sguardo dell’osservatore scivola in profondità fino al gruppo di persone e quindi alla chiesetta bianca posta al centro dell’immagine.

La composizione e l’inquadratura

La forma del dipinto è rettangolare e come nei paesaggi l’inquadratura è orizzontale. In basso prevalgono poi linee oblique mentre al centro linee orizzontali e infine sullo sfondo la verticalità del campanile che viene ripresa dagli alberi e dallo stendardo.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Dario Gnemmi, Vigezzini di Francia. Pittura d’alpe e d’Oltralpe tra Otto e Novecento in Valle Vigezzo, ed. Skira, Milano, 2007
  • Carlo Fornara. Il colore della valle. Catalogo della Mostra (Acqui Terme, 30 giugno-2 settembre 2007), Mazzotta, 2007, EAN:9788820218454
  • Annie-Paule Quinsac, Carlo Fornara. Alle radici del Divisionismo (1890-1910). Catalogo della mostra (Domodossola, 24 maggio-20 ottobre 2019). Ediz. italiana e inglese, Silvana, Collana: Arte Anno edizione: 2019, EAN: 9788836643721

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 16 ottobre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Carlo Fornara intitolate:

  • I due noci
  • Processione a Prestinone di Val Vigezzo

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Carlo Fornara, Processione a Prestinone di Val Vigezzo, sul sito del Broletto di Novara galleria d’arte moderna Paolo e Adele Giannoni.