Principessa di casa d’Este di Pisanello. La nobile ritratta tra fiori e farfalle

Nel dipinto che ritrae il profilo della Principessa di casa d’Este, Pisanello crea uno sfondo dipingendo in modo dettagliato fiori e farfalle e la dama con un contorno sintetico e quasi astratto.

Pisanello, Principessa di casa d’Este, 1435-1440, tempera su tavola, cm 43 X 30. Parigi, Musée du Louvre

Una Principessa di casa d’Este effigiata sul dipinto di Pisanello

Principessa di casa d’Este è un dipinto su tavola di Pisanello, che fu concepito come un’opera in parte descrittiva e in parte ideale. La realtà nei suoi dettagli si coglie nei fiori, nella vegetazione e nelle farfalle che volano tra la vegetazione del fondo. Il profilo della dama, invece, è tracciato con una linea molto decisa e stilizzata, quasi astratta. Questa caratteristica fu tipica di uno stile definito Gotico Internazionale. Infatti, di questo stile è tipica la descrizione maniacale e perfetta degli elementi naturali. Le fisionomie delle figure umane sono, invece, maggiormente stilizzate e lineari. Il profilo, inoltre, deriva dalla tradizione figurativa delle medaglie celebrative. Infatti, i ritratti dei principi erano così rappresentati sulle medaglie e Pisanello ne forniva i disegni preparatori. Altri celebri ritratti realizzati di profilo furono quelli di Pietro della Francesca per il duca di Urbino e consorte.

Colore, spazio e inquadratura

Sul mantello della dama, a destra, è presente un’anfora riccamente decorata. Si tratta dello stemma della casa d’Este. Il rametto di ginepro poi, disegnato a sulla spalla sinistra del corsetto, forse, indica il nome della dama, Ginevra d’Este. La vegetazione ed i fiori non sono stati dipinti a caso. Si leggono alcuni simbolismi legati ai singoli fiori. Il garofano, infatti, allude al fidanzamento e al matrimonio. L’aquilegia invece, rappresenta la passione di Cristo che diventa passione amorosa. Da notare la forma particolarmente allungata del copricapo allacciato con delle fettucce sulla capigliatura della dama. Una cintura stringe in vita, l’abito decorato con innumerevole pieghe verticali.

Il colore diffuso maggiormente è quello riservato al fondo, un verde grigio molto scuro. Lo spazio è rappresentato semplicemente dalla sovrapposizione dei due piani, il primo riservato alla dama e lo sfondo con la vegetazione.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Pisanello, Principessa di casa d’Este, sul sito del Musée du Louvre di Parigi.