Palude a sera o Tramonto sulla palude di Antonio Fontanesi

Palude a sera di Antonio Fontanesi fa parte di un gruppo di studi sul paesaggio. L’opera fu dipinta con un linguaggio veloce che crea una impressione visiva come le altre della serie.

Antonio Fontanesi, Palude a sera (Tramonto sulla palude), 1875 circa, olio su cartone telato, cm 37,4 x 26,6. Torino, Galleria d’Arte Moderna

Descrizione

Un paesaggio dipinto al limite dell’astratto e definito solamente dal titolo che ne rivela il soggetto. Si tratta dell’opera Palude a sera (Tramonto sulla palude) dipinta da Antonio Fontanesi. In primo piano le piante lacustri lasciano intravedere lo specchio d’acqua che riflette i colori del cielo al tramonto. L’orizzonte poi è segnato da una linea di montagne lontane.

La storia dell’opera

Il dipinto fa parte di un gruppo di opere che riproducono in modo rapido e impressionista alcuni paesaggi en plein air. Il luogo riprodotto è quello dello Stagno della Levat o la Levaz.

Consulta anche l’opera di Leonardo Bistolfi intitolata: Paesaggio con corso d’acqua

Lo stile del dipinto Palude a sera o Tramonto sulla palude di Antonio Fontanesi

La superficie dell’opera è coperta da dense pennellate di colore materico. La direzione della pasta colorata è indicativa delle forme. Infatti la vegetazione in primo piano è costruita con pennellate verticali. Il cielo invece presenta una trama orizzontale che si articola in più direzioni nelle nuvole.

Il colore e l’illuminazione

Fontanesi cercò di individuare momenti e atmosfere al variare istantaneo della luce. Come per gli altri sei dipinti della serie, l’artista fissò in Palude a sera le atmosfere in modo istantaneo. Il colore dell’immagine è caldo e la veloce esecuzione permette solamente di individuare un’impressione creata dal forte contrasto luminosità. Infatti la parte riservata al suolo e all’acqua è scura come anche la linea di montagne completamente buie in profondità. In primo piano si notano alcune lumeggiature chiare mentre il cielo è illuminato posteriormente da alcune nubi sull’orizzonte. Da questa posizione centrale sulle colline si diffonde una luce arancione. Progressivamente, verso i bordi del dipinto, il colore si fa giallo e quindi grigio. Nel complesso L’atmosfera è scura e terrosa. Proprio a causa di questa volontà di registrare solamente l’impressione luminosa lo spazio è intuibile e non chiaramente leggibile.

Approfondisci con le altre opere di Antonio Fontanesi intitolate: Donne al bagno e La Quiete.

Lo spazio

Lo spazio che si intuisce è espanso nel paesaggio lateralmente. Invece la profondità è indicata dalla linea di montagne sull’orizzonte che creano una discreta lontananza.

La Composizione e l’inquadratura

La composizione è suddivisa nelle due metà orizzontali. Infatti la linea di montagne che fa da confine al suolo termina circa a metà dell’opera. La parte superiore è occupata dal cielo e dalle nuvole.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Antonio Fontanesi, Palude a sera (Tramonto sulla palude), sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Torino.