Natura morta con tenda e brocca a fiori di Paul Cezanne

Paul Cézanne dipinse Natura morta con tenda e brocca a fiori ritraendo gli oggetti della sua quotidianità per creare un linguaggio di forme concrete e geometriche.

Paul Cézanne, Natura morta con tenda e brocca a fiori, circa 1895, olio su tela, 55 x 74,5 cm. San Pietroburgo, museo statale Hermitage

Descrizione

Una brocca bianca, decorata con grandi fiori, è disposta al centro del dipinto. Ai suoi lati, a destra e a sinistra, sono disposti due piatti. Il piatto di sinistra è bianco con una decorazione lineare sul bordo e su di esso vi sono cinque frutti. Il piatto di destra, invece, è più piccolo e contiene solamente tre mele. Altri frutti, poi, sono disposti dietro al piccolo piatto e di fronte alla brocca. Sul piano di appoggio vi sono dei panni che pendono oltre il bordo. Il panno di destra copre interamente l’angolo del tavolo e scende oltre il bordo del dipinto. A sinistra, un altro panno chiaro è incastrato sotto al piatto e sporge in avanti oltre il tavolino. Infine, sul fondo, una grande tenda con motivi a foglie scende dietro al tavolino e si apre rivelando la parete di destra.

Interpretazioni e simbologia

Natura morta con tenda e brocca a fiori è una delle tante nature morte dipinte da Paul Cézanne. Nelle sue nature morte, come in questa dell’Hermitage, gli oggetti sono sempre quelli della quotidianità. La brocca, i due piatti e i frutti sono rappresentati su di un semplice tavolo con panni e tessuti. Nei diversi dipinti cambiano la disposizione degli oggetti e il punto di vista. La natura intima di queste opere rivela il carattere introverso di Cézanne.

I Committenti, le collezioni e la storia espositiva

Il dipinto di Paul Cèzanne intitolato Natura morta con tenda e brocca a fiori fu proprietà della collezione Ivan Morozov. Passò, poi, allo State Museum of New Western Art di Mosca e, nel 1930, al museo Hermitage.

Lo stile del dipinto Natura morta con tenda e brocca a fiori di Paul Cezanne

In Natura morta con tenda e brocca a fiori si possono valutare gli interessi principali di Cézanne. Quello di recuperare la forma attraverso semplificazioni geometriche e descrivere lo spazio attraverso la collocazione degli oggetti sul piano. I frutti sono poggiati su due piatti, descritti in modo semplificato e geometrico. Anche i tessuti, in primo piano, e la tenda sullo sfondo sono resi volumetrici e solidi dall’uso del colore e dai contorni ben marcati. I colori, come solito nelle opere di Paul Cézanne contribuiscono a creare la forma. Non vi sono quindi chiaroscuri netti che creano il volume. Nelle nature morte dell’artista si concretizza l’intenzione di descrivere la natura con cilindri, sfere e coni.

Il colore e l’illuminazione

I frutti sono colorati con giallo e rosso come i fiori che decorano la brocca. Il tavolo è dipinto, frontalmente, in ocra. La parte laterale a destra è, invece, colorata con grigio chiaro e scuro e marrone. La grande tenda e la parete sono, poi, molto scure e tendenti al grigio freddo. Le decorazioni della tenda sono lumeggiate con un ocra molto chiaro. L’intero dipinto è, quindi, di tonalità fredda mentre la parte centrale riservata ai frutti e alla brocca è calda.

Lo sfondo è molto scuro e contrasta con la brocca chiara che si evidenza, così, contro la parete di fondo. I piatti e i panni, sono risolti con tonalità di grigi molto chiari. Si genera, quindi, un forte contrasto tra il primo piano, la parete e la tenda. Paul Cézanne diede sempre molta importanza all’uso del colore. Infatti, è attraverso la stesura dei colori ad olio che l’artista ottenne una particolare solidità delle forme come si nota nei frutti distribuiti sul piano.

Approfondisci con le altre opere di Paul Cézanne intitolate: Giocatori di carte, La signora Cézanne nella serra, La montagna Sainte-Victoire.

Lo spazio

Lo spazio è ben rappresentato, in profondità, dalla fuga obliqua del piano del tavolino che si nota a destra. In secondo piano, la tenda crea una quinta, illuminata parzialmente, che ribalta in avanti gli oggetti. Inoltre, sullo sfondo è presente la parete scura completamente in ombra. Le pieghe dei panni permettono di percepire la profondità del primo piano, come la disposizione dei frutti all’interno dei piatti. Infine, la posizione della brocca è evidente dalla sovrapposizione degli oggetti.

La Composizione e l’inquadratura

La brocca si trova al centro, sulla verticale centrale del dipinto, di formato rettangolare. La parte bassa, infatti coincide con l’incrocio delle diagonali del quadro. La disposizione dei piatti che contengono le mele è leggermente obliqua, verso l’alto a destra. Inoltre, il dipinto è suddiviso in due metà orizzontali. La metà superiore è occupata dal fondo e dalla grande tenda. Nella metà Inferiore, invece, è collocato il tavolino con la natura morta al di sopra. I due panni sono disposti in modo quasi simmetrico sull’angolo di destra e sul bordo verso sinistra. A destra della brocca si trovano cinque frutti all’interno del piatto. Altri cinque sono disposti a destra mentre in centro sono tre quelli di fronte alla brocca. Questa disposizione crea, quindi, un’ulteriore simmetria rispetto all’asse verticale.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Paul Cézanne, Natura morta con tenda e brocca a fiori, sul sito del museo statale Hermitage di San Pietroburgo.