Morte di Seneca di Jacques-Louis David

Morte di Seneca di Jacques-Louis David è un dipinto storico che l’artista presentò al prix de Rome del 1773 per il suo terzo tentativo di aggiudicarsi il primo posto.

Jacques-Louis David, Morte di Seneca, 1773, olio su tela, 123 x 160 cm. Parigi, Petit Palais

Indice

Descrizione di Morte di Seneca di Jacques-Louis David

Seneca è seduto a sinistra sostenuto da un soldato coperto interamente da un’armatura. Il filosofo indossa solo un panno bianco poggiato sulla parte bassa del busto. Il suo aspetto è quello di un uomo anziano con barba e capelli bianchi. Il filosofo alza il braccio sinistro in direzione di una giovane donna che si trova sulla destra. Il viso dell’uomo è nell’ombra ma si coglie comunque un’espressione di sofferenza. Uno uomo maturo è inginocchiato di fronte a lui e sostiene la gamba sinistra dell’anziano filosofo. L’uomo inoltre nella mano sinistra stringe uno strumento da taglio. Infatti sul piede di Seneca è visibile una piccola ferita. Invece il piede destro è immerso nell’acqua rossa di un catino di metallo poggiato a terra accanto ad una brocca.

Al centro, nell’ombra e dietro all’uomo inginocchiato, avanzano due domestiche con un vassoio che regge un’ampolla e una ciotola. A sinistra invece un uomo dall’atteggiamento autorevole mostra a Seneca un foglio scritto.

La giovane donna che si trova sulla destra indossa abiti chiari e leggeri. Tre donne cercano di trattenere la giovane che nell’agitazione ha scoperto il seno destro. Un funzionario è poi seduto ad un tavolino in prossimità del bordo destro. L’uomo sporge il viso verso sinistra per osservare Seneca. Intanto scrive alcune note su un foglio con una penna. Dietro di lui infine alcuni soldati in armatura sorvegliano l’ambiente parlando fra loro.

Interpretazioni e simbologia di Morte di Seneca di Jacques-Louis David

L’Imperatore Nerone che non era favorevole al filosofo ordinò a Seneca di suicidarsi. L’occasione per sbarazzarsi definitivamente del politico l’Imperatore la colse in occasione del fallimento della congiura dei Pisoni organizzata nell’aprile del 65 d.C. Probabilmente Seneca non partecipò al fatto ma ne fu solamente informato. L’imperatore quindi considerò il filosofo colluso e gli ordinò il suicidio onorevole. L’alternativa era la condanna a morte da parte dell’Imperatore.

Lo storico latino Tacito descrisse il suicidio di Seneca ispirandosi alla morte di Socrate, avvenuta per ingestione di cicuta. Secondo Tacito il filosofo fu assistito dal suo medico che non riuscì a dargli una morte veloce. Infatti a causa della sua età avanzata e dello stato di malnutrizione il flusso del sangue era debole. Così Seneca fu sottoposto taglio delle vene dei polsi, dei piedi e delle ginocchia. Ingerì anche la cicuta portata nel dipinto dalla serva. Fu poi immerso in acqua calda e morì forse per una crisi respiratoria a causa dei vapori.

La giovane che si dispera per la morte dell’anziano filosofo è la moglie Pompea Paolina che tentò il suicidio. L’uomo inginocchiato presso Seneca è il suo medico. I funzionari che assistono al suicidio del filosofo sono gli inviati dell’imperatore Nerone.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Esami 2020-2021

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il dipinto intitolato Morte di Seneca fu il terzo tentativo di David per ottenere il prix de Rome per la pittura. Si trova ora presso il Petit Palais di Parigi.

L’artista e la società. La storia dell’opera Morte di Seneca di Jacques-Louis David

La Morte di Seneca è un’opera dall’artista francese Jacques-Louis David dipinta all’età di 25 anni nel 1773. Il dipinto partecipò al prix de Rome del 1793. Fu il terzo tentativo di David di aggiudicarsi la possibilità di recarsi a Roma, in Italia, per un periodo di formazione classica. L’artista ottenne il primo posto nel 1794 con il dipinto intitolato Erasistrato alla scoperta della causa della malattia di Antioco.

I giudici accademici preferirono il dipinto di Pierre Peyron dallo stesso titolo. L’opera del rivale di David convinse i giudici perché considerata più vicina ai modella classici.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Morte di Seneca di Jacques-Louis David

Il dipinto storico del giovane David ricorda stilisticamente i lavori del pittore francese Fragonard. Gli storici hanno definito il dipinto barocco e pomposo. La tela però non è priva di una certa eleganza. Presenta una grande ricchezza di particolari e una vasta gamma di colori. Formalmente i personaggi assumono pose e gesti simili alle figure del grande artista di corte Boucher. Seneca accoglie la morte con gesti ampi e teatrali. Come lui anche gli altri personaggi esprimono la loro disperazione con enfasi scenica.

La tecnica

Il dipinto di David che ritrae la morte del filosofo romano è un olio su tela di 123 x 160 cm.

Il colore e l’illuminazione

L’opera di David è per la maggior parte dipinta con tonalità fredde e scure. Infatti gran parte della scena è in ombra e solo i personaggi principali presentano colori chiari e brillanti. Seneca è reso con un incarnato pallido e rosato mentre Paolina è avvolta da un abito bianco e luminoso. Inoltre indossa un sopra gonna rosa che si intona con il colore del suo incarnato. Infine ai lato opposti del dipinto si trovano due zone di rosso rappresentate dal mantello del soldato e dal panno che copre il tavolino. Al centro lo stesso colore è richiamato nel copricapo del medico inginocchiato.

L’illuminazione è prodotta dalla luce proveniente da sinistra che mette in evidenza la figura di Paolina. Invece in corpo di Seneca in parte è in ombra.

Lo spazio

I personaggi sono ospitati all’interno di un edificio classico riprodotto con scorcio prospettico. Il primo piano è occupato dai gruppi di personaggi e la profondità dello spazio è limitata alle loro figure.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto di David è di forma rettangolare e formato orizzontale. L’inquadratura è occupata interamente dalle figure che a destra sono tagliate dal bordo dell’opera.

La struttura compositiva è suddivisa nei due gruppi di personaggi che si dispongono a sinistra e a destra. Inoltre la parte superiore è riservata allo sfondo prospettico mentre la metà inferiore è occupata dalla scena.

Articolo correlato

La morte di Socrate di Jacques-Louis David

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Orietta Rossi Pinelli, David e l’arte della Rivoluzione francese. Ediz. illustrata, 22 dicembre 1998, Giunti Editore Collana: Dossier d’art, EAN: 9788809761179
  • Michel Thévoz, David. Il teatro del crimine, 2 settembre 2003, Abscondita Collana: Miniature, EAN: 9788884160645
  • Jacques-Louis David, La rivoluzione in mostra, 2 marzo 2017, Castelvecchi Collana: Etcetera, EAN: 9788869447440

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 13 novembre 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Jacques-Louis David intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Jacques-Louis David

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Jacques-Louis David, Morte di Seneca, sul sito del Petit Palais di Parigi.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera