Madonna Pazzi di Donatello

La Madonna Pazzi di Donatello rappresenta un modello iconografico utilizzato più volte dall’artista perché molto apprezzato dalla committenza.

Donatello, Lo stile della Madonna Pazzi, 1425-1430 ca, marmo, 74,5 x 69,5 cm. Berlino, Skulpturensammlung und Museum für Byzantinische Kunst

Indice

Descrizione della Madonna Pazzi di Donatello

La Vergine è rivolta verso destra e tiene in braccio Gesù Bambino che la abbraccia e con una mano afferra il collo della sua veste. La Madonna indossa un abito dalle ampie maniche e un velo che lascia scoperta una parte della capigliatura sulla fronte. Gesù Bambino invece veste un abitino leggero che lo copre interamente. I due personaggi sacri infine sono incorniciati dallo strombo di una finestra.

Interpretazioni e simbologia dell’opera intitolata Madonna Pazzi di Donatello

La Madonna e Gesù Bambino non presentano la tradizionale aureola intorno al capo. Inoltre i volti della Vergine e di Gesù Bambino si avvicinano uno all’altro. Questa scelta rappresenta così la fusione ideale e affettiva di madre e figlio. Tale modello si ritrova anche nell’iconografia della Madonna Eleusa di stile bizantino. La Vergine infine mostra un’espressione piuttosto malinconica, forse un richiamo al destino tragico di Gesù.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il rilievo di Donatello si trovava forse nel Palazzo Pazzi a Firenze. La Madonna Pazzi di Donatello invece è ora conservata presso il Bode-Museum di Berlino.

La storia della Madonna Pazzi di Donatello

L’opera risale al 1425-1430 circa anni nei quali Donatello collabora con Michelozzo. Infatti alcuni particolari incerti come la prospettiva un po forzata, fanno pensare che si tratti di un’opera giovanile.

Il modello di Donatello inoltre ebbe immediatamente successo e fu replicato più volte successivamente. Negli anni che vanno dal 1422 al 1432 lo scultore realizzò così diversi rilievi della Madonna con la tecnica dello stiacciato. Le opere sono la Madonna delle nuvole conservata al Museum fo Fine Arts di Boston, la Madonna Pazzi di Berlino e la Madonna col Bambino e quattro angeli a Londra.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile della Madonna Pazzi di Donatello

La Madonna Pazzi di Donatello è un rilievo con funzione devozionale privata. Alcune parti della scultura come i panneggi sono ottenute con un rilievo di pochi millimetri definito stiacciato donatelliano. L’impostazione dell’immagine deriva poi da modelli classici. È vicina infatti alle steli funebri greche che indicavano il luogo di sepoltura delle madri morte di parto. Inoltre il profilo di Maria è regolare e ricorda quello della Sibilla nella Porta della Mandorla del Duomo di Firenze, risalenti del 1422.

La tecnica

La scultura di Donatello intitolata Madonna Pazzi è un rilievo in marmo dalle dimensioni di 74,50 x 69,50 cm.

La luce sulla scultura

La superficie chiara del bassorilievo di Donatello ammorbidisce le ombre e quindi rende il modellato più leggero.

Rapporto con lo spazio

Lo spazio è suggerito dallo strombo della finestra rappresentato però con una prospettiva un po stentata. Anche la mano sinistra di scorcio suggerisce una certa profondità come il piedino inclinato di Gesù. Le due figure invece risultano poste su un unico piano e sono rappresentate di profilo.

La struttura

Maria è scolpita a mezzo busto. Il braccio di Gesù Bambino proteso verso la Vergine crea un ovale compositivo che sottolinea l’unione dei due volti.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Giovanna Gaeta Bertelà, Donatello, Scala Group Collana: I grandi maestri dell’arte, 1991;1998, EAN: 9788881170135
  • Beatrice Paolozzi Strozzi, Museo Nazionale del Bargello. La guida ufficiale, Giunti Editore Collana: Guide uff. musei fiorentini. Complete, 2014, EAN: 978880975962
  • Beatrice Paolozzi Strozzi, Donatello, Giunti Editore Collana: Dossier d’art, 2016;2017, EAN: 9788809994287

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 11 agosto 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Donatello intitolate:

Consulta la pagina dedicata alla scultura di Donatello, Lo stile della Madonna Pazzi, sul sito dello Skulpturensammlung und Museum für Byzantinische Kunst di Berlino.