Maddalena penitente di Donatello

Maddalena penitente di Donatello è una scultura realizzata con legno di pioppo per rappresentare al meglio il dramma esistenziale della discepola di Gesù.

Donatello, Maddalena penitente, 1453 – 1455, legno di pioppo, altezza 188 cm. Firenze, Museo dell’Opera del Duomo

Descrizione

Maddalena penitente è in piedi su di una roccia. La donna è scalza e indossa una pelle allacciata in vita che le ricopre il corpo fino alle ginocchia. Le braccia sono aderenti al corpo e le mani giunte. I lunghi capelli sono scomposti. Ricadono sulle spalle e in avanti sul busto. Il volto è scheletrito e l’espressione addolorata e contrita.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Lo stile della scultura Maddalena penitente di Donatello

Donatello nel corso della sua lunga carriera utilizzò stili diversi nel realizzare le sue sculture. Fu un artista classico che si ispirò alle opere dell’antica Roma. In Maddalena penitente, invece, realizzata nell’ultima parte della sua vita, impiegò uno stile realistico e, quasi, espressionista. Infatti, la donna, discepola di Gesù, ha il corpo emaciato e scolpito nel rigido legno di pioppo. Il volto, inoltre, è abbozzato e scavato. Il legno conferisce al volto, alle parti del corpo e agli abiti di Maddalena penitente una rigidità e una secchezza che ne sottolineano la sua condizione di sofferenza. Secondo gli storici Donatello scolpì un capolavoro di naturalismo. Infatti con l’opera rappresenta il superamento del classicismo messo in crisi nelle ultime opere del maestro.

La tecnica

Maddalena penitente è una scultura in legno di pioppo bianco. Il legno di questo albero è molto duro. Difficilmente, infatti, è possibile ottenere volumi morbidi e sfumati. La scultura in legno fu molto utilizzata nel Medioevo. Nel Rinascimento, invece, fu abbandonata a favore della scultura in marmo. Donatello scelse di ricorrere a tale tecnica per rappresentare una Maddalena penitente, mortificata nel fisico e nello spirito.

Approfondisci con le altre opere di Donatello intitolate: Crocifisso, David, San Giorgio, Basamento del San Giorgio, San Giovanni evangelista.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Donatello, Maddalena penitente, sul sito del Museo dell’Opera del Duomo di Firenze.