Le baiser di Francis Picabia

Le baiser fu dipinto da Francis Picabia dopo il suo abbandono del surrealismo e del periodo delle macchine.

Francis Picabia, Le baiser, 1923 – 1926, olio su tela, cm 92 x 73,8. Torino, Galleria Civica d’Arte Moderna

Descrizione

Un uomo e una donna si baciano appassionatamente. L’uomo è vestito con un abito nero mentre la donna indossa un vestito elegante. Infine, lo sfondo, indefinito, è impreziosito, in basso a destra, da fiori blu.

Interpretazioni e simbologia

Picabia e gli artisti Dada produssero opere fredde e ossessive sul tema della macchina. Negli anni di Le baiser, Picabia creò figure di amanti tornando alla figurazione. Le baiser appartiene al periodo definito dei mostri.

I Committenti, le collezioni e la storia espositiva

La Gam di Torino acquistò Le Baiser presso la Galleria Notizie di Torino, nel 1969.

La storia dell’opera

Picabia realizzò Le baiser nel periodo in cui collaborava con Pierre Legrain. Sono gli anni successivi al “periodo meccanico” dal 1915. Picabia dipinse l’opera in seguito alla rottura con André Breton e con il movimento Surrealista. L’artista tornò, quindi, con Le baiser all’arte figurativa. La cornice dell’opera di Francis Picabia fu progettata direttamente dall’artista. Sul bordo superiore si sviluppa in avanti ed è colorata. La data di realizzazione dell’opera non è stata individuata con precisione. Comunque, l’artista risiedeva già in costa azzurra dopo aver lasciato Parigi.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Esami 2020-2021

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto Le baiser di Francis Picabia

Gli amanti raffigurati da Picabia in Le baiser sono appena accennati. La loro figura è tracciata con un segno spesso realizzato attraverso un gesto veloce. Pennellate veloci e puntiformi segnano lo sfondo.

Il colore e l’illuminazione

I colori nero e rosso dominano il dipinto e la cornice. L’incarnato della donna e delle mani è rosa mentre una nota di blu è presente sui fiori a destra. Infine, la parte destra in alto è scura e ombrosa mentre in basso, a destra, il bianco crea un netto contrasto con la figura della donna.

Approfondisci con le altre opere di Francis Picabia intitolate: L’occhio cacodilato.

Lo spazio

La coppia di amanti è rappresentata in primo piano mentre lo sfondo è indistinto. Il dipinto è quindi privo di profondità e i due personaggi si stagliano contro il nero e il bianco.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto presenta uno sviluppo verticale e il soggetto occupa gran parte della superficie di Le baiser di Francis Picabia. La superficie compositiva è organizzata lungo la diagonale che sale da sinistra e va verso l’alto, a destra. In tal modo, il dipinto si divide in due zone con prevalenza di scuro, a sinistra, e chiaro, a destra.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Francis Picabia, Le baiser, sul sito della Galleria Civica d’Arte Moderna di Torino.