La Seine à Port-Villez di Claude Monet

La Seine à Port-Villez di Claude Monet è un dipinto dall’artista impressionista realizzato nei pressi della località francese dove si trova una spettacolare scogliera.

Claude Monet, La Seine à Port-Villez, 1894, olio su tela, 65.4x 100.3 cm. Londra, National Gallery

Indice

Descrizione del dipinto La Seine à Port-Villez di Claude Monet

Nel dipinto di Monet è raffigurato un paesaggio fluviale. In corrispondenza della metà verticale è rappresentata una collina che declina verso sinistra. La Senna invece si trova in basso e scorre nella stessa direzione. Sulle colline si trovano alte scogliere che scendono verso il fiume. A destra poi, sulla riva si nota un gruppo di alti alberi. Sullo specchio d’acqua si riflettono la collina e gli alberi. Infine il cielo è terso, cioè privo di nuvole.

Interpretazioni e simbologia de La Seine à Port-Villez

Porte-Villez è una piccola località nel dipartimento di Yvelines, a pochi km da Parigi. Si trova nella regione dell’Ile-de-France ed è costruita sulle rive della Senna. Si trova proprio nei pressi di Giverny dove Monet allestì il suo famoso giardino delle ninfee ancora oggi visitabile presso la Fondazione Monet. La Senna fu una inesauribile fonte di ispirazione per gli impressionisti. Gli artisti la ritrassero en plain-air nei diversi parchi parigini e sulle rive nei paesini che sorgono lungo il corso dei suoi 776 km di lunghezza. La superficie del fiume più famoso di Francia infatti permette analizzare i riflessi delle luci che proiettano i colori della natura sull’acqua. Gli impressionisti e soprattutto Claude Monet si applicarono con attenzione allo studio dei riflessi che si creano sulla superficie liquida. Questo loro interesse infine fu facilitato dalla navigabilità della Senna che da sempre è un importante asse di trasporto della Francia settentrionale.

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il dipinto di Monet, La Senna a Port-Villez, si trova a Londra presso la National Gallery. Una versione dell’opera è custodita presso il Musée des Beaux-Arts di Rouen. Anche presso il musée d’Orsay esiste un dipinto intitolato Senna a Port-Villez del 1890.

La Seine à Port-Villez di Claude Monet, Rouen
La Seine à Port-Villez di Claude Monet, Rouen

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Claude Monet, La Seine à Port-Villez, sul sito del Musée des Beaux-Arts di Rouen .

La storia dell’opera La Seine à Port-Villez di Claude Monet

Il dipinto fu realizzato durante il soggiorno di Monet a Port-Villez nel 1894 all’età di 44 anni, quando l’artista era già famoso. Monet lavorò probabilmente al di sopra di una barca che scorreva lungo la Senna. L’artista scelse questa località perché a Port-Villez si trovano delle scogliere particolarmente scenografiche che si affacciano sul fiume. Il dipinto comunque è datato 1885 quindi forse frutto di una rielaborazione in studio.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile del dipinto La Seine à Port-Villez di Claude Monet

Claude Monet fu un importante artista impressionista. Nei suoi dipinti le immagini sono indefinite e prive di dettagli. Inoltre il colore è posto sulla tela con pennellate evidenti e materiche. Monet dipinse le sue opere all’aperto con la tecnica dell’en plein-air. Le pennellate creano brevi tratti di colore accostati che da lontano restituiscono una superficie uniforme e un’immagine sfumata.

La tecnica

Il dipinto di Claude Monet intitolato La Seine à Port-Villez è un olio su tela di 100,3 cm x 65,4 cm.

Il colore e l’illuminazione

Il dipinto è equilibrato tra colori freddi e colori caldi. Le montagne sulla Senna sono risolte con tonalità blu e marrone-grigio. Invece gli alberi a destra risultano costruiti con toni di verde scuro, viola, azzurro e verde chiaro. Nella metà inferiore del dipinto, la Senna riflette il colore blu chiaro della scogliera e a destra il verde degli alberi. In prossimità dell’angolo di sinistra in basso, infine, si riflette il rosa pallido del cielo.

Lo spazio

Il paesaggio dipinto da Monet ritrae un ambiente disteso. In primo piano la Senna scorre mentre a destra si osserva un gruppo di alberi. La profondità è suggerita dal gruppo di vegetazione. Invece la Senna e le montagne sono sovrapposte in verticale.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto di Monet è di forma rettangolare. L’inquadratura invece, è orizzontale e permette di vedere una grande porzione di paesaggio. Il dipinto è strutturato su due metà verticali separate dalla linea della Senna. La parte superiore del cielo corrisponde alla forma della montagna ribaltata simmetricamente. Anche la parte inferiore presenta la stessa configurazione.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • M. Goldin, Monet, la Senna, le ninfee. Il grande fiume e il nuovo secolo, Linea d’Ombra Libri, 2004, Collana: Grandi mostre, ISBN-10: 8887582831 ISBN-13: 978-8887582833
  • Gérard-Georges Lemaire, Monet, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, ISBN-10: 8809994167, ISBN-13: 978-8809994164

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 11 marzo 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Claude Monet intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Claude Monet, La Seine à Port-Villez, sul sito della National Gallery di Londra.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera