La giardiniera di Giuseppe Pennasilico

L’opera di Giuseppe Pennasilico è un pastello su carta di 206 x 103,8 cm.

Giuseppe Pennasilico, La giardiniera, 1892, pastello su carta, 206 x 103 cm. Genova, Galleria d’Arte Moderna

Qui trovi l’immagine dell’opera, vai al sito della del Museo

Indice

Descrizione del dipinto La giardiniera di Giuseppe Pennasilico

Una giovane domestica è ferma ai piedi di una scala esterna e sorregge due vasi. La giovane veste un abito grigio coperto da un grembiule bianco ravvivato da un fiocchetto intorno al collo. Inoltre nei vasi che regge e in quelli posati sui gradini crescono piante decorative molto curate. L’ambiente che circonda la giovane giardiniera è verde e popolato da molta vegetazione.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2022-2023

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

La Gam di Genova acquistò il dipinto intitolato La giardiniera di Giuseppe Pennasilico presso la mostra della Società Promotrice di Belle Arti di Genova del 1892. L’opera è inserita nella raccolta intitolata “La seconda metà dell’800 in Liguria: la ricerca del vero in pittura e in scultura”.

L’artista e la società. La storia dell’opera La giardiniera di Giuseppe Pennasilico

Giuseppe Pennasilico nacque a Napoli intorno al 1857 e dipinse nel 1892 la giardiniera all’età di 35 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile

Giuseppe Pennasilico si formò presso l’Accademia di Napoli. L’artista infatti frequentò i corsi di Stanislao Lista, Domenico Morelli e Gioacchino Toma. Pennasilico si trasferì poi a Milano dove frequentò l’Accademia di Brera. Al termine degli studi decise di stabilirsi a Genova dove dipinse numerose marine e viste del porto. Il suo stile è considerato eclettico e fu molto apprezzato dai ricchi borghesi di tutta Europa.

La tecnica

La giardiniera di Giuseppe Pennasilico è un’opera dell’artista napoletano che decise di vivere a Genova per dipingere il mare della città.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto di Pennasilico è di forma rettangolare con orientamento verticale. L’inquadratura inoltre permette all’artista di rappresentare interamente la protagonista circondata dallo sfondo di campagna. Infine la posizione verticale e centrale della giovane determina una certa simmetria per via dei due vasi che sorregge. La breve scala esterna però è disposta obliquamente e movimenta la composizione.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • M. F. GiubileiGAM guida. Galleria d’arte moderna di Genova. Con opere della collezione Wolfson, Editore: Maschietto Editore, 2004, EAN: 9788888967271

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 13 gennaio 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Giuseppe Pennasilico intitolate:

  • La giardiniera

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Giuseppe Pennasilico, La giardiniera, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Genova.

Grazie per aver consultato ADO

Le immagini pubblicate su ADO sono state prodotte in proprio e quindi sono di proprietà dell’autore.

ADO content