La distruzione della Bastiglia di Jean-Pierre Houël

La distruzione della Bastiglia di Jean-Pierre Houël è un gouache che illustra uno degli episodi più noti della Rivoluzione Francese.

Jean-Pierre Houël, La distruzione della Bastiglia, 1789, gouache. Parigi, Musée Carnavalet

Descrizione del dipinto La distruzione della Bastiglia di Jean-Pierre Houël

Le imponenti torri della Bastiglia incombono sulla città. Al centro del dipinto si alza la grande torre d’angolo e, verso destra, altre tre. Pietre e materiali da costruzione cadono dall’alto delle torri verso il basso sollevando nuvole di polvere. Il muro perimetrale è già parzialmente crollato e nasconde, in parte, la polvere che si alza dalla base delle torri. Si intravedono poi alcuni bassi edifici a sinistra. Inoltre, si nota una cupola in lontananza. La folla che esulta guardando la demolizione si trova in primo piano ed è composta da uomini e donne in abiti del Settecento.

Interpretazioni e simbologia del dipinto La distruzione della Bastiglia di Jean-Pierre Houël

Il gouache illustra un episodio importante avvenuto durante la Rivoluzione Francese. Nel 1789 i rivoluzionari assaltarono la fortezza parigina chiamata Bastiglia. Liberarono i prigionieri e demolirono, in seguito, l’edificio. La Bastiglia era, infatti considerata un odiato simbolo della monarchia.

Il 7 febbraio 2020 si celebra la “Giornata contro il bullismo e il cyberbullismo”. Ecco un approfondimento su opere d’arte che trattano l’argomento Arte e Bullismo. Leggi tutto…

I Committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il piccolo dipinto si trova presso il Musée Carnavalet di Parigi.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: Con scienza e religione la natura perde la sua innocenza.

Il colore e l’illuminazione

L’opera intitolata La distruzione della Bastiglia presenta una dominante fredda. Infatti, il colore più evidente è l’azzurro del cielo, presente tra le nuvole e sull’edificio in demolizione. Alla base dei bastioni si nota un bagliore freddo che separa l’edificio dalle quinte architettoniche del primo piano. Presso la sommità della torre centrale, sugli edifici di sinistra, sul bastione di destra e sulla folla ai piedi del dipinto domina invece un ocra chiaro e scuro.

In alto, il profilo dell’edificio in demolizione si trova quasi in controluce e si ritaglia contro il cielo. Anche gli edifici di sinistra e il bastione di destra, con la vegetazione che vi cresce sopra, creano un deciso contrasto contro le basi della Bastiglia. Esiste un leggero contrasto di temperatura cromatica tra le zone colorate in azzurro e quelle in ocra.

L’illuminazione che rivela la scena nella distruzione della Bastiglia è ambientale e proviene da sinistra in alto. La luce del sole colpisce direttamente le nuvole chiare, la parte sinistra del grande edificio, in basso e il bastione centrale. La luce crea il modellato, appena accennato, sugli abiti della folla. Anche il bastione arrotondato di destra è in piena luce mentre quello di sinistra è in ombra. Infine, lo scuro evidenzia, al centro, la torre angolare e la caduta di pietre provocata dalla sua distruzione.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Andre Castelot, Rivoluzione francese. 1789-1795, Mursia, Collana:Storia, biografie e diari. Biografie, 2015, EAN:9788842555414

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 4 dicembre 2019.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere del periodo Rivoluzionario intitolate:

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Jean-Pierre Houël, La distruzione della Bastiglia, sul sito del Musée Carnavalet di Parigi.