Jacques-Louis David, Napoleone Bonaparte al passaggio del Gran San Bernardo

Jacques-Louis David fu incaricato da Napoleone di creare la sua immagine imperiale, attraverso una grande opera, per celebrare la sua grandezza in Europa.

Jacques-Louis David, Napoleone Bonaparte al passaggio del Gran San Bernardo, 1801, olio su tela, cm 272-241,3, Rueil-Malmaison (Parigi), Musée National du Cháteau de Malmaison.

Descrizione. Un grande condottiero dipinto come un imperatore classico

Il dipinto testimonia la grandezza di Napoleone ritraendolo come un eroico condottiero al valico del Gran San Bernardo.

Il volto di Napoleone è fermo, sereno e assertivo mentre l’espressone del cavallo è spaventata, tesa. Il risultato è di una persona decisa e forte che riesce a domare la furia naturale e a trattenerne la tensione.

I soldati che salgono verso sinistra sono molto piccoli rispetto a Napoleone, dipinti nella loro fragile umanità e si percepisce lo sforzo della salita.

L’autore ritrae Napoleone a cavallo, durante il viaggio sulle Alpi. L’imperatore è immortalato al momento di valicare il passo del Gran San Bernardo.

Per rafforzare la sua fama di grande imperatore, Napoleone fa dipingere su delle rocce, sulla sinistra, i nomi di Carlo Magno che passò le Alpi al Cenisio con le sue truppe, nel 773 d.C., per combattere contro i Longobardi, e di Annibale, il cartaginese che, in occasione della Seconda Guerra Punica, nel III secolo a.C., giunse in Italia, valicando le Alpi, per sfidare i romani.

La storia dell’opera

Esistono cinque versioni dello stesso soggetto che si trovano conservate in luoghi diversi: al Castello di Charlottenburg, Berlino, due al Palazzo di Versailles, alla collezione della Österreichische Galerie Belvedere, la quinta al Musée National du Cháteau de Malmaiso.

Amplia la ricerca con alcune opere su Napoleone intitolate: Napoleone come Marte pacificatore di Antonio Canova, Incoronazione di Napoleone di Jacques-Louis David.

Lo stile

Quest’opera è stata dipinta con gusto neoclassico per mettere in risalto la vittoria e il potere attraverso equilibrio compositivo e la concezione classica della figura che si ispira alla statuaria greco-romana.

I soggetti sono caratterizzati da un forte movimento provocato dal vento che anima i capelli di Napoleone, la criniera del cavallo e il mantello dell’imperatore consegnando ai posteri una interpretazione eroica del condottiero.

Il colore e l’illuminazione

I colori, in generale, tendono al grigio e creano un fondo neutro che mette in risalto la figura dell’Imperatore che spicca contro il cielo e le alte montagne. L’unico colore che brilla è il rosso del mantello di Napoleone, mentre il grigio del cielo dà vita a un forte contrasto con la figura monumentale in primo piano. Nel dipinto si notano contrasti tra i toni chiari, che caratterizzano il cavallo e Napoleone, con i toni tendenti al grigio del paesaggio.

Approfondisci con le altre opere di Jacques-Louis David intitolate: Madame Recamier, I littori portano a bruto i corpi dei suoi figli, Il giuramento degli Orazi, Le Sabine arrestano il combattimento tra Sabini e Romani.

Lo spazio

Lo spazio è tridimensionale, grazie al potente chiaroscuro, e alla prospettiva aerea che proietta sullo sfondo i particolari dell’ambiente.

La Composizione e l’inquadratura

La composizione è centrale, con il soggetto che tende verso l’alto. Il punto di vista dell’osservatore è molto basso per innalzare la figura di Napoleone che diventa monumentale.

Approfondimenti

Napoleone chiese a David di creare una immagine che lo paragonasse ai grandi imperatori della storia. Per questo David, si ispirò alle statue romane che celebrano gli imperatori un tutti i luoghi dell’impero. Eroismo, monumentalità e tratti del volto da dio greco, regolari ed eterni, contribuiscono a creare una icona di potere assoluto e coraggio in battaglia di grande valore morale ed etico.

David nacque a Parigi nel 1748. Sono lo studio dell’Antico e dell’arte italiana rinascimentale e barocca che caratterizzano la sua formazione. Per lui l’antichità fu un modello di virtù politica, senso dell’onore (che si può notare nel suo quadro) e moralità. La sua pittura assume la forza di un vero e proprio programma politico.

Napoleone che attraversa le Alpi di Jacques-Louis David: analisi