Monsieur de Norvins di Jean-Auguste-Dominique Ingres

Uno dei tanti ritratti ufficiali che Jean-Auguste-Dominique Ingres realizzò per il governo di Napoleone. Il capo della polizia napoleonica a Roma Monsieur de Norvins è rappresentato in una posizione che ricorda quella dell’Imperatore.

Jean-Auguste-Dominique Ingres, Monsieur de Norvins, 1811-12, olio su tela, 97.2 x 78.7 cm. Londra, National Gallery

Descrizione. Monsieur de Norvins celebra il suo potere sulla città eterna

Il ritratto dipinto da Ingres ha come soggetto Jacques Marquet de Montbreton de Norvins nato nel 1769 e morto nel 1854. Monsieur de Norvins partecipò attivamente alle vicende napoleoniche. Fu soldato e diplomatico. Ricoprì il ruolo di funzionario governativo e fu biografo di Napoleone. Secondo gli storici durante la realizzazione del ritratto Monsieur de Norvins era a capo della polizia del governo di Napoleone a Roma. Questa ipotesi sembra confermata dal busto di marmo dipinto in basso a destra. Si tratta della personificazione di Roma e si trova ora presso il Museo Chiarimonti della città. Monsieur de Norvins è rappresentato in piedi e rivolto a destra. La sua mano sinistra è infilata nel pesante cappotto e ricorda la stessa posizione assunta in alcuni dipinti di Napoleone.

Intorno al collo porta un fazzoletto annodato come in uso tra le personalità dell’epoca. Norvins ha l’aspetto di un giovane uomo. Sul viso si osserva un filo di barba bionda appena accennata. Il naso è aquilino e gli occhi particolarmente distanti tra loro osservano direttamente l’osservatore. Le labbra sottili paiono serrate a forza ed esprimono molta determinazione. Anche l’espressione dello sguardo è diretta e decisa. I capelli sono folti e un po spettinati ad esprimere il carattere attivo del personaggio. L’imbottitura del bracciolo al quale Monsieur si appoggia è costituito da un tessuto damascato come la tappezzeria che riveste la parete alle sue spalle. Una tenda scende a sinistra e fa da sfondo al ritratto.

Lo stile del ritratto Monsieur de Norvins di Jean-Auguste-Dominique Ingres

Il ritratto di Monsieur de Norvins è evidentemente un’opera ufficiale, destinata a scopo politico e propagandistico. Ingres, come David, fu un artista neoclassico che operò per diffondere gli ideali della Rivoluzione. Allo stesso modo Ingres dipinse immagini destinate a creare l’immagine dell’Impero di Napoleone. Nonostante l’artista non amasse realizzare ritratti molti esponenti dell’alta borghesia gli commissionarono le loro effigi private e pubbliche. All’artista diede molta fama il ritratto di Monsieur Bertin, intellettuale e suo amico. Noto è anche il ritratto di Madame Moitessier.

Gli elementi del linguaggio neoclassico nel ritratto di Monsieur de Norvins sono rappresentati dalla citazione del busto di bronzo. Anche il modellato chiaro e realizzato con una luce limpida è tipico dei dipinti accademici dell’arte di stato. Infatti le atmosfere drammatiche e barocche furono bandite perchè troppo emotive. I colori sono quelli imperiali del potere. Predomina infatti il rosso nei tessuti dell’arredo e sul bracciolo. Il nero dell’abito di Monsieur de Norvins invece contrasta con lo sfondo saturo e ritaglia la sua figura. Lo spazio descrive in modo chiaro e geometrico l’interno di una stanza di rappresentanza. La composizione centrale è alleggerita e mossa dal lembo di tenda sollevato sul bracciolo.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Jean-Auguste-Dominique Ingres, Monsieur de Norvins, sul sito della National Gallery di Londra.