Giardino di primavera, il giardino della canonica a Nuenen in primavera di Vincent Van Gogh

Giardino di primavera, giardino della canonica a Nuenen in primavera di Vincent Van Gogh è scomparso a causa di un furto dal museo Singer Laren in Olanda.

Vincent Van Gogh, Giardino di primavera, giardino della canonica a Nuenen in primavera (Lentetuin, de pastorietuin te Nuenen in het voorjaar) 1853-1890, olio su carta montata su tavola, 25 x 57 cm. Bruges, Groninger Museum

Indice

Descrizione di Giardino di primavera di Vincent Van Gogh

Nel dipinto è raffigurato il giardino della canonica nel quale compaiono diversi alberelli. Dai rami sottili spuntano le prime foglie primaverili che coprono il cielo. In basso invece alcuni pali sono conficcati nel terreno. Al centro inoltre la figura di una donna vestita di nero traversa una passerella in legno. Al fondo, al centro del paesaggio, si vede infine il campanile.

Interpretazioni e simbologia di Giardino di primavera di Vincent Van Gogh

Vincent van Gogh viveva con la sua famiglia presso la canonica della chiesa. Dalla sua abitazione l’artista aveva una buona vista sul campanile e realizzò diversi disegni dell’edificio. In questo caso Vincent dipinse la veduta in primavera rappresentata dal rosso e dal verde.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Vincent dipinse quest’opera come dono per la madre. Il Museo Groninger Museum di Bruges è l’attuale proprietario del dipinto.

La storia dell’opera Giardino di primavera di Vincent Van Gogh

Vincent van Gogh all’età di trent’anni, insieme alla sua famiglia nel 1883 e nel 1884 si trovava a Nuenen, nel Brabante. Suo padre era infatti inpiegato come pastore protestante del luogo e celebrava le funzioni nella chiesa raffigurata nel dipinto. Vincent modificò poi l’opera nel 1885 alla morte del padre.

Ignoti ladri hanno trafugato il dipinto di Vincent van Gogh nella notte tra il 29 e il 30 marzo 2020 alle ore 3.15. L’opera si trovava presso il museo Singer Laren in Olanda in occasione della mostra intitolata “Spiegel van de ziel. Toorop tot Mondriaan” (Specchio dell’anima). Il furto è avvenuto in piena emergenza per la pandemia del Covid-19 nel periodo quindi di chiusura del Museo.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile Giardino Giardino di primavera di Vincent Van Gogh

Il dipinto che raffigura il giardino della canonica di Nuenen presenta uno stile ancora lontano dalle opere più note di Vincent Van Gogh. I colori infatti sono terrosi e le pennellate non ancora decise e materiche.

La tecnica

Il paesaggio è dipinto con colori ad olio ad impasto su una carta incollata su tavola di 25 x 57 cm. Per realizzare questa vista l’artista utilizzò probabilmente una camera ottica costruita in proprio.

Il colore e l’illuminazione

I colori dell’opera sono terrosi e prevale il bruno degli ocra gialli e rossi.

Lo spazio

Il paesaggio si dispiega nel formato panoramico con la vista che giunge al campanile lontano. Le quinte naturali che si sovrappongono verso l’alto del dipinto permettono di costruire il senso di profondità della scena.

La composizione e l’inquadratura

Il dipinto è di forma rettangolare dal formato panoramico. Nella composizione prevalgono le linee orizzontali del terreno e delle strutture del giardino.

Articolo correlato

Donne in giardino di Claude Monet

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Ronald de Leeuw, Van Gogh, in Art dossier, nº 22, Giunti, 1998, ISBN 88-09-76052-2.
  • Enrica Crispino, Van Gogh, Giunti, 2010, ISBN 978-88-09-05063-1
  • Giordano Bruno Guerri, Follia? Vita di Vincent van Gogh, 23 marzo 2011, Bompiani, Collana: I grandi tascabili, EAN: 9788845266928
  • Vincent Van Gogh, Lettere a Theo, Traduttore: M. Donvito B. Casavecchia, Curatore: M. Cescon, 25 agosto 2016, VII edizione, Guanda, Collana: Tascabili Guanda. Narrativa, EAN: 9788823516908
  • I miei quadri raccontati da me di Vincent Van Gogh, a cura di Piergiorgio Dragone, 20 settembre 2017, Donzelli, Collana: Mele, EAN: 9788868436728
  • Rainer Metzger, Ingo F. Walther, Van Gogh. Tutti i dipinti, 5 luglio 2018, Taschen, Collana: Bibliotheca Universalis, EAN: 9783836559591

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 30 marzo 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Vincent Van Gogh intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Vincent Van Gogh, Giardino di primavera, giardino della canonica a Nuenen in primavera, sul sito del Groninger Museum di Bruges.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera