La zingara di Frans Hals

La zingara di Frans Hals possiede la freschezza del carattere popolare e per questo non trovò un gran consenso tra i critici del tempo.

Frans Hals, La zingara, 1628-1630, olio su tavola, cm 58 x 52. Parigi, Musée du Louvre

Indice

Descrizione de La zingara di Frans Hals

La Zingara è raffigurata al centro del dipinto con il corpo rivolto a sinistra ma lo sguardo a destra verso l’esterno del dipinto. Ha un’espressione felice e maliziosa e non sembra essere consapevole del ritrattista e di essere osservata. Ha il volto robusto e rubicondo un po’ adolescenziale. La fronte è larga spaziosa e coperta da alcuni ciuffi di capelli scomposti che ricadono anche intorno agli occhi. Il naso popolare e piccolo la bocca sorridente e sottile. Gli occhi sono grandi e molto espressivi. Gli zigomi ampi e distanziati. Sotto il mento sfuggente il collo è nudo. La camicetta che indossa ha una scollatura molto ampia che lascia esposti i seni molto prosperosi. I capelli sono lunghi, ricadenti dietro le spalle ma non composti in un acconciatura. Oltre alla camicetta indossa un grembiule stretto alla vita. I tessuti sono poveri e un po’ sgualciti.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile de La zingara di Frans Hals

Frans Hals dipingendo La Zingara riprende la poetica di Caravaggio e vi aggiunge una tecnica decisamente moderna. Il modo di apporre i colori sulla tela dell’artista anticipa alcune istanze della pittura ottocentesca. Le pennellate di colore, infatti, sono poste sulla tela in modo deciso e materico. Sebbene le parti più importanti, come il volto, siano maggiormente curate, nel resto del dipinto la pennellata è ben visibile. L’abito della zingara, la camicetta bianca e il grembiule rosso sono trattati con delle pennellate dirette e non sfumate. I toni dei colori vengono accostati in modo diretto senza sfumarlo gli uni degli altri. Anche lo sfondo è abbozzato e traspare la superficie sotto il colore dato in modo approssimato ma molto efficace.

Un artista ammiratore della rivoluzione di Caravaggio

Frans Hals era solito dipingere ritratti di personaggi popolari e La Zingara rientra a pieno titolo in questa galleria. I soggetti prediletti dall’artista furono ispirati dal popolo e, quindi, considerati di bassa ispirazione. Frans Hals fu contagiato dalla rivoluzione che Caravaggio produsse nell’arte del Seicento. L’utilizzo di modelli popolari popolari, così, a partire da Roma, si diffuse con grande rapidità in tutta Europa.

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Frans Hals, La Zingara, sul sito del Musée du Louvre di Parigi

Chiedi di completare la scheda o di aggiungere un approfondimento

ADP plus

Ti serve l’analisi completa dell’opera? Oppure la biografia dell’artista? Invia una e-mail con il titolo dell’opera o il nome dell’artista a: redazione@analisidellopera.it gli aggiornamenti saranno pubblicati esclusivamente sul sito. Non inviamo materiali tramite e-mail.

È gratuito e troverai l’aggiornamento sulla scheda pubblicata.