Fidia che espone i fregi del Partenone di Lawrence Alma-Tadema

Fidia che espone i fregi del Partenone di Lawrence Alma-Tadema ritrae lo scultore mentre presenta alle autorità cittadine la sua opera.

Lawrence Alma-Tadema, Fidia mostra il fregio del Partenone agli amici (Pheidias and the Frieze of the Parthenon), 1868-1869, olio su tavola di mogano, 72 x 110.5 cm. Birmingham, Museums and Art Gallery

Indice

Descrizione di Fidia che espone i fregi del Partenone di Lawrence Alma-Tadema

Lo scultore ateniese Fidia accompagna un gruppo di cittadini in abiti greci antichi sulle impalcature per osservare le metope del Partenone da lui realizzate. Fidia si trova al centro del dipinto, in piedi di fronte al fregio scolpito. Lo scultore e i visitatori sono sostenuti dalle assi delle impalcature montate intorno alle mura esterne del tempio. Gli ospiti osservano con attenzione le metope scolpite e ricoperte da vivaci colori. Fidia osserva invece compiaciuto l’ammirazione dei suoi amici. Lo scultore ha un aspetto maturo. Il viso è decorato da una lunga barba grigia estremamente curata. I progetti della sua opera sono arrotolati e stretti nelle sue mani.

Interpretazioni e simbologia di Fidia che espone i fregi del Partenone di Lawrence Alma-Tadema

La scena dipinta da Lawrence Alma-Tadema celebra l’inaugurazione della decorazione esterna del Partenone, il grande tempio sull’acropoli di Atene. Fidia realizzò il lavoro tra il 447 e il 432 a.C. e scolpì la statua interna di Atena crisoelefantina ora scomparsa.

Alma-Tadema nel dipinto interpretò l’esterno del Partenone colorandolo con colori vivaci. Questa interpretazione non era così scontata in quel momento storico. Infatti era in corso il dibattito circa il reale aspetto degli edifici greci che alcuni consideravano privi di colore.

Fidia mostra le sculture che ha realizzato per il fregio del Partenone agli amici e alle autorità della città. I protagonisti della visita indossano abiti dell’epoca. Si nota infatti un chitone formato da un drappo rettangolare avvolto intorno al corpo. Questo abito maschile poteva arrivare fino ai piedi o alle ginocchia ed era appuntato con fibule dorate a livello del collo. L’himation era poi un mantello lungo indossato sulla spalla e fatto cadere in basso che copriva il chitone. Le calzature erano solitamente sandali fissati intorno alla gamba, fino al ginocchio, con fasce di cuoio. Solitamente il viso era incorniciato da folte barbe a punta.

Nel dipinto è raffigurata una porzione di fregio che raffigura la Panatheneas cioè le vacanze in onore di Atena. Si vedono chiaramente infatti i cavalieri che guidano i cavalli in processione.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Scuola 2021-2022

Storia dell’arte. A breve troverai approfondimenti sulle principali epoche della Storia dell’Arte

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

I dipinti di Lawrence Alma-Tadema testimoniano la passione del loro autore per le antichità greco-romane. Inoltre ricordano la grande diffusione degli scavi archeologici durante l’Ottocento nel Mediterraneo. In seguito all’attivazione di molte campagne di scavo vennero alla luce molti siti archeologici che suscitarono la curiosità dell’opinione pubblica. Queste operazioni compiute in luoghi di gran fascino accesero l’immaginazione degli appassionati d’arte e di storia. Da tempo inoltre nelle Accademie era presente lo studio della cultura antica che costituiva l’ossatura del sapere umanistico e personale delle élites europee.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Fidia che espone i fregi del Partenone di Lawrence Alma-Tadema

Lawrence Alma-Tadema affrontò l’interpretazione dell’antico con uno stile difficile da classificare. Ricreò scene storiche con personaggi che ricordano le idealizzazioni della scultura greca. Curò poi attentamente la resa dei materiali con intenzione naturalistica. Inoltre rappresentò situazioni quotidiane ed eventi storici creando scene estetizzanti e dalle atmosfere pre-simboliste.

Nel dipinto che celebra il lavoro dell’architetto e scultore Ateniese Fidia i marmi policromi del Partenone sono riprodotti con grande fedeltà. Anche i costumi dell’epoca sono frutto di un attento lavoro di ricerca e progettazione. Si colgono infatti i diversi pesi dei tessuti, delle lane, dei lini e dei cotoni.

Alma-Tadema dipinse fedelmente l’abbigliamento di Fidia e degli altri personaggi. Questo particolare testimonia la ricerca approfondita e fedele che l’artista compì per progettare il dipinto.

Articolo correlato

Lotta tra centauro e lapita di Fidia

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Rosemary J. Barrow, Lawrence Alma Tadema, Phaidon, 2004, EAN: 9780714843582
  • Eugenia Querci, Alma-Tadema, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2008, EAN: 9788809053205
  • AA.VV., La Guida del Prado, Museo Nacional del Prado, 2009, ISBN-10: 848480187XISBN-13: 9788484801870

La scheda è quasi completa. Ancora qualche giorno di pazienza, grazie per la tua visita!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 21 febbraio 2021.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Lawrence Alma-Tadema intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Lawrence Alma-Tadema

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Lawrence Alma-Tadema, Fidia mostra il fregio del Partenone agli amici (Pheidias and the Frieze of the Parthenon), sul sito del Museums and Art Gallery di Birmingham.

Grazie per aver consultato ADO

ADO content