Giovane donna o Dolores di Felice Casorati

Giovane donna è un dipinto appartenente al periodo giovanile di Felice Casorati. La figura si staglia graficamente contro il fondo chiaro e ricorda i lavori degli artisti della Secessione.

Felice Casorati, Giovane donna (Bozzetto per le signorine) (Dolores), 1912, tempera verniciata su tela, cm 43,5 x 147. Torino, Galleria d’Arte Moderna

Descrizione

La giovane donna è in piedi rivolta verso destra con le mani poggiate sulle guance. La sua espressione è assorta, la posizione del corpo infatti sembra sottolineare la sua sorpresa. Ai piedi sono sparsi alcuni oggetti, libri e fiori che raccontano il carattere della protagonista del ritratto e la situazione del momento.

I Committenti e la storia espositiva

Il dipinto venne esposto nel 1913 a Ca’ Pesaro in occasione della I Esposizione Internazionale d’Arte della Secessione. L’opera Giovane donna giunse poi presso la galleria d’arte moderna di Torino come dono di Giuseppe Besozzi nel 1934.

La storia dell’opera

Il dipinto intitolato Giovane donna appartiene al periodo veronese di Felice Casorati. L’artista rientrò infatti da Napoli nell’aprile del 1900 e 1911. E anche definita Dolores perché riprende la figura della donna presente nel quadro le signorine nel 1912 di Venezia ca’ Pesaro. Dello stesso dipinto rievoca anche l’atmosfera chiara e cristallina e il colore di fondo verde acqua.

Lo stile del dipinto Giovane donna di Felice Casorati

Lo stile utilizzato da Felice Casorati nel realizzare il ritratto di Giovane donna o Dolores è ancora descrittivo. La figura è infatti vicina alle sperimentazioni di artista legati all’ambiente viennese della Secessione. Il corpo è elegante e sinuoso e la fisionomia della giovane ricorda le semplificazioni del disegno liberty.

L’analisi dell’opera continua dopo questo avviso!

Esami 2020-2021

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Il colore e l’illuminazione

L’illuminazione è diffusa e i colori freddi e cristallini tendenti al verde chiaro. I contrasti di luminosità sono molto decisi. Infatti il rettangolo della parete e la figura della donna si stagliano netti contro il colore chiaro del muro. Invece le parti scoperte della protagonista, al contrario, spiccano contro lo scuro. L’immagine è quindi costruita mediante un raffinato ed elegante contrasto grafico di campiture scure e chiare.

Approfondisci con le altre opere di Felice Casorati intitolate: Nudo, Ragazza con scodella e La donna e l’armatura.

Lo spazio

La giovane gonna è inserita in uno spazio interno definito solamente dalla linea confinante tra parete e pavimento.

La Composizione e l’inquadratura

Il taglio fortemente verticale del dipinto sottolinea la sagoma della figura femminile che si staglia netta contro la parete molto chiara. Inoltre il rettangolo scuro dipinto al centro della parete si fonde poi con l’abito. Questa scelta è vicina a strutture compositive tipiche della grafica secessionista. Inoltre la figura slanciata della giovane è racchiusa all’interno di un triangolo molto stretto orientato verso l’alto. La linea del pavimento infine sembra invece creare una base curva dalla quale salgono le due forme.

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Felice Casorati, Giovane donna (Bozzetto per le signorine) (Dolores), sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Torino.