Fabbriche di Felice Casorati

Fabbriche di Felice Casorati è un dipinto realizzato durante la Seconda Guerra Mondiale che raffigura un angolo della periferia industriale urbana.

Felice Casorati, Fabbriche, 1940, olio su tavola, 33.7 x 38.8 cm. Milano, Galleria d’Arte Moderna

Indice

Descrizione di Fabbriche di Felice Casorati

Nel dipinto di Casorati è raffigurata un’ampia veduta cittadina nella quale si individuano diversi corpi di fabbrica. Gli edifici inoltre sono ammassati nella parte centrale mentre a sinistra da un’alta ciminiera esce una nuvola di fumo. Fermo al centro, si osserva poi un carretto trainato da un cavallo bianco. A sinistra invece due binari portano ad un ponte in ferro che attraversa un fiume. In alto infine corrono i fili elettrici sorretti da un traliccio in legno.

Interpretazioni e simbologia di Fabbriche di Felice Casorati

Intorno alla metà del Novecento alcuni artisti si dedicarono alla rappresentazione di paesaggi urbani industrializzati. Molte rappresentazioni di questi spazi furono realizzate da Mario Sironi che rappresentò così le periferie urbane di Milano. Anche Filippo De Pisis dipinse alcune opere che ritraggono fabbriche e spazi urbani. Prima di loro anche i futuristi dipinsero in modo entusiasta i nuovi cantieri della città. Nel tardo Ottocento invece i divisionisti rappresentarono il duro lavoro dei cantieri navali e cittadini.

Suggerimenti e link utili per implementare una corretta didattica online o didattica a distanza, nel periodo di emergenza virus. Consulta la pagina: Didattica online.

Inoltre nuovi materiali per aiutarti nel lavoro: La descrizione del ritratto, La descrizione del paesaggio

Comincia a pensare all’esame. Consulta la pagina: Tesi, tesine o mappe concettuali.

I committenti, le collezioni, la storia espositiva e la collocazione

Il dipinto è esposto presso la Galleria d’Arte Moderna di Milano nella collezione Grassi. Nedda Grassi Mieli donò infatti la collezione nel 1960 al museo cittadino.

La storia dell’opera Fabbriche di Felice Casorati

L’opera risale al 1940 e fu realizzata da Felice Casorati all’età di 57 anni.

Consulta anche l’articolo intitolato: I libri utili alla lettura dell’opera d’arte.

Consulta anche l’articolo intitolato: La scheda per l’analisi dell’opera d’arte.

Lo stile di Fabbriche di Felice Casorati

La veduta metropolitana di Casorati è costruita con campiture monocromatiche che accostate rendono le forme degli edifici. Si nota infatti come le facciate e la ciminiera siano rese con campiture semplici e monocromatiche di colori terrosi. Anche in primo piano le pennellate si fondono in zone uniformi di colore che rappresentano la carreggiata. I contorni sono rafforzati poi da linee scure come anche le finestre.

La tecnica

Il dipinto è di piccole dimensioni, 33,7 X 38,8 cm ed è realizzato con colori ad olio su tavola.

Il colore e l’illuminazione

L’opera cromaticamente si può suddividere in tre fasce. La parte alta del cielo presenta colori freddi e grigi. La parte centrale invece è più brillante e resa con colori rossastri e bruni. In basso invece la carreggiata è di colore grigio ma tendenzialmente caldo. Infine al centro emerge la figura del cavallo di colore bianco e del carretto di colore blu.

Lo spazio

Lo spazio cittadino è reso attraverso la sovrapposizione dei corpi di fabbrica realizzati in semplice assonometria. In primo piano però la profondità è resa più efficacemente soprattutto dei binari che creano una stretta parabola a sinistra. La figura del cavallo di piccole dimensioni contribuisce a rendere l’insieme degli edifici più ampio e monumentale grazie al confronto fra le loro dimensioni.

La composizione e l’inquadratura

L’immagine è di forma rettangolare ma molto vicina al quadrato. La composizione quindi tende ad ancorarsi alla zona centrale dove si trovano gli edifici chiari e il cavallo bianco. Infatti in questa zona si concentrano le masse più importanti compresa la passerella di ferro sulla sinistra. Centralmente la fascia degli edifici è costruita da linee oblique e orizzontali. In basso invece sulla carreggiata prevalgono linee curve mentre linee oblique riecheggiano in alto nei fili elettrici. Le finestre infine e le travi a destra creano un certo movimento ritmico che suggerisce la ripetitività alienante della fabbrica.

Articolo correlato

Paesaggio urbano di Mario Sironi

© ADO – analisidellopera.it – Tutti i diritti riservati. Approfondisci

Bibliografia

  • Francesco Poli, Casorati, Giunti Editore, Collana: Dossier d’art, 2007; 2008 EAN: 9788809053243

La scheda è completa. Periodicamente troverai ulteriori approfondimenti, a presto!

La data dell’ultimo aggiornamento della scheda è: 25 giugno 2020.

Approfondisci la lettura consultando le schede delle altre opere di Felice Casorati intitolate:

Leggi La vita e tutte le opere di Felice Casorati

Consulta la pagina dedicata al dipinto di Felice Casorati, Fabbriche, sul sito della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

ADP plus

Visto dal vero. Hai visto dal vero l’opera analizzata? Suggerimenti? Commenta sul gruppo Facebook:

ADO+ Segnala un’opera